Carabiniere ucciso, la compagna: "Progettavamo il matrimonio"

La donna ricorda il maresciallo Di Gennaro: "Era un bravissimo ragazzo. Convivevamo e ci volevamo molto bene"

"Avevamo costruito una casa e stavamo progettando il matrimonio". Lo ricorda con gli occhi pieni di lacrime, Stefania Gualano. La compagna del carabiniere Vincenzo Di Gennaro, ucciso a colpo di arma da fuoco a Cagnano Varano (Foggia), è distrutta dal dolore.

"Già convivevamo e ci volevamo molto bene - ha continuato la donna -. Era un bravissimo ragazzo, era veramente in gamba e sorrideva sempre, anche quando aveva difficoltà. Bisogna andare sempre avanti, diceva. C'erano i momenti in cui era giù di morale però lui andava avanti perché diceva che la vita continua. Bisogna lottare e andare avanti".

"Me lo hanno ucciso. Quei delinquenti me lo hanno ammazzato", ha tuonato il padre del maresciallo, Luigi. "Era un grande lavoratore. Amava la sua divisa ed era un servitore vero dello Stato - ha continuato l'uomo -. Si presentava con il sorriso anche quando era serio. Era bravissimo. Indossava la divisa con amore. Ne era molto rispettoso. Ha avuto una decina di encomi durante la sua carriera. Me lo hanno ammazzato. Ma è la vita".

Intanto la casa della famiglia Di Gennaro continua ad essere affollata da amici e parenti che cercando di portare un po' di conforto.

Commenti

mariod6

Lun, 15/04/2019 - 12:16

Povera Signora !!!! Anche lei è vittima, assieme al suo compagno, della incontestabile incapacità della magistratura di tenere in galera i delinquenti e della altrettanto incontestabile volontà di distruggere le forze dell'ordine, impedendogli di sparare per primi quando sono in pericolo. Sentite condoglianze per la sua sciagura.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 15/04/2019 - 12:34

Non è vero che la magistratura non ha la capacità di mantenere in galerai delinquenti: non ha la volontà! Il clima d'insicurezza percepito dai cittadini è direttamente proporzionale alla mitezza delle pene che, interpretando le leggi, i giudici comminano.

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 15/04/2019 - 12:46

delle belve del genere in giro dopo giudizio di condanna....ma che paese è questo?????....non passa giorno che non c'è un omicidio compiuto da gente che dovrebbe stare in galera e nessuno è responsabile di questo schifo.