Caritas Mondragone, minorenne rom con coltelli aggredisce volontari

Secondo una versione si sarebbe trattato di un unico minorenne, altri riportano invece un assalto da parte di un gruppetto di rom

Irruzione alla Caritas di Mondragone (Caserta) da parte di un minorenne bulgaro armato di coltelli.

Il ragazzino ha minacciato un volontario ed il parroco del centro, in cerca di cibo e di denaro, arrivando ad utilizzare le armi di cui era in possesso contro un addetto alla mensa. Provvidenziale l’intervento del prete e di un altro volontario per impedire che il collega venisse ferito con la lama affilata.

A quel punto il minorenne (anche se secondo quanto riportato da “Casertace.net” non sarebbe stato da solo nel suo assalto) avrebbe abbandonato i coltelli per terra prima di darsi alla fuga. Sul posto sono giunti poi i carabinieri di Mondragone, allertati dal personale della Caritas e dal parroco, che si sono messi subito alla ricerca del responsabile.

Probabilmente, il minorenne proviene dalla zona dei palazzi Cirio, tutti ufficialmente abbandonati ma in realtà occupati da numerose famiglie di etnia rom. Un altro dei luoghi da cui il caporalato attinge manodopera per il lavoro nei campi.

Commenti

venco

Sab, 11/08/2018 - 17:37

Frutti dell'accoglienza

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 11/08/2018 - 17:42

volontari..un consiglio:andate al mare..e rispedite aui loro paesi queste "brave persone" che accudite con amorevolenza

buri

Sab, 11/08/2018 - 17:56

vengono qui dolo per delinquere lasciamoli a casa loro

maricap

Sab, 11/08/2018 - 18:42

Porto d'arma per difesa personale e tutti gli italiani incensurati, e con i requisiti necessari. Gli italiani devono potersi difendere da chi li attacca, senza se e senza ma. Capito comunisti merdaioli?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 12/08/2018 - 05:31

Ruba tu che rubo io. Ma quello della Caritas di Caserta sono scafati.