Carlo Verdone: "Sto con la Raggi, ma non condivido le sue idee"

Dopo il voto e la vittoria di Virginia Raggi a Roma, Carlo Verdone (come già aveva fatto Sabrina Ferilli) parla del nuovo sindaco della Capitale

Dopo il voto e la vittoria di Virginia Raggi a Roma, Carlo Verdone (come già aveva fatto Sabrina Ferilli) parla del nuovo sindaco della Capitale. "Non appartengo ai cretini che dicono: 'Spero che cada, dove vuoi che vada una ragazza così?. Dopo la vittoria ha detto: 'Abbiamo preso Roma'. Io non l'avrei detto: è una frase da lanzichenecchi, non da sindaco. Avrei detto: 'Amo Roma e farò di tutto per riportarla alla dignità di Capitale", ha affermato in un'intervista al Fatto Quotidiano. I suoi amici a quanto pare votano tutti Cinque Stelle e Verdone racconta: "Gli ho chiesto perché. Più che un voto di protesta, il loro sarebbe stato un 'o si cambia, o non ce la facciamo'. Hanno ragionato così. Ma il M5S vince perché domina un sentimento anti - partiti. Giachetti, poveretto, ha pagato per quello che è successo prima".

E ancora: "Servono spazi pubblici per bambini e anziani, soprattutto nelle periferie. Ci sono edifici in disuso che cascano a pezzi e industrie lasciate a se stesse nella Casilina: perché non renderle luoghi di accoglienza studentesca? Invece no: droga e topi. Ovunque vada vedo sempre posti che stanno molto meglio di Roma. Milano ci ha strascavalcato e la metro di Brescia sembra Copenaghen. Se la Raggi riesce a fare almeno il 30 per cento di quello che ho detto e anche a solo cominciare il restante 70 per cento, ha già fatto un miracolo. Io tifo per lei".

Commenti

m.nanni

Gio, 23/06/2016 - 15:09

abbiamo preso Roma; tra un pò prenderanno il Paese. non parlano da cittadini, ma da despoti. giusto che Roma abbia trinciato i cavi ai vecchi partiti, ma il grillismo non promette nulla di buono. Grillo ha avvelenato la politica e dileggiato gli avversari. il suo linguaggio è violentissimo, anche nella sostanza per distruggere i rivali:psico nano(SB), morto che parla(PLB), orfeo(GN). anche Mussolini dileggiava, nella sua ascesa al potere, dileggiava il re, definendolo nano invisibile per cui assurdo che "ci costa 21 milioni di lire". Grillo oggi è l'unico che può battere Renzi, Salvini e Berlusconi. DOVREMMO aprire gli occhi. lo dico molto seriamente.

46alexbis

Gio, 23/06/2016 - 18:59

Quello che dice Verdone è condivisibile. Il problema è che gli spazi verdi se li sono venduti tutti!! Andate a vedere a Valle Aurelia, dove anzichè organizzare un bel parco attrezzato in contiguità con la collina di Monte Ciocci realizzando così un'ampia zona verde a servizio di un comprensorio densamente edificato stanno costruendo un centro commerciale!!!!!!!!

justic2015

Ven, 24/06/2016 - 01:04

Traditore sempre un pdc sei non puoi commentaresul nuovo sindaco di roma come se il nuovo sistema fara` il 75% di quello che a detto tu vai con loro altrimenti rimani sempre un pdiota ,vi piaccia o no il pd sparira come la neve di marzo i piaccia o no.