Caro Celentano, triste ritrovarti grillino e omologato

Sgarbi al Molleggiato: "Caro Adriano non sai nulla. È logico che apprezzi uno che sbaglia i congiuntivi come Di Maio"

Poverino. Anziano e orgogliosamente ignorante. Le persone consapevoli dicono fino all'ultimo giorno: «Ancora imparo». Celentano è contento di essere ignorante, esalta il suo nipotino Di Maio, che sbaglia i congiuntivi e crede che Ravenna sia in Emilia dove, a insaputa di Celentano e di Di Maio, è sepolto Dante che, già da tempo, aveva risposto all'anziano milionario: «Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza».

Ovviamente, per Celentano, parole in libertà, da dimenticare, se mai lette, e che mio padre recitava a memoria. Cacciano una professoressa che scrive scuola con la «q», ma candidano presidente del Consiglio uno ignaro di tutto, che non ha mai studiato e mai lavorato, perché la competenza è inutile e Benedetto Croce, ignoto a Celentano, ha sbagliato a pensare che «il vero politico onesto è il politico capace». Ma non gli dirò: «capra!».

Poverino Celentano: non ce la fa. Anche come profeta. Non appena, anziché farsi i cazzi suoi, mi annuncia, come una maledizione «la tv per te rimarrà un lontano ricordo... nessuno più ti inviterà», io mi sveglio la mattina e, senza sapere delle polemiche di Celentano, vengo inviato da Giletti a parlarne.

È dal primo giorno, ormai da trent'anni, che mi dicono «ancora un paio di alzate come quella che hai fatto a Piazza pulita e la tv per te rimarrà un lontano ricordo». Caro Celentano, più facile che chiudano Piazza pulita. Io non tramonto.

Tu, soffocato dal danaro, vivi solo di retorica, hai perso l'anima, l'autonomia di giudizio. Ti confesserò che ammiro più Ornella Vanoni di te. Ornella mi ha chiamato e mi ha dato ragione, dicendo letteralmente: «I ragazzi non vivono più di letteratura e di bellezza, vivono di immagini, ne vengono influenzati. Mostrare l'orrore della realtà genera orrore. È un contagio». Tu non sembri averlo capito. Non lo capisci. Formigli non è un eroe. Io sono felice di essere stronzo, come tu dici; ma lui è un conformista. Come te, come tanti, e non ha affatto rischiato la vita.

Tu, avendo la memoria corta, hai dimenticato che io ho violato due embarghi nel 1998 e nel 2000. Io ho rischiato la vita, e non l'ho fatto per vantarmene. Ma contro la violenza degli americani. Non pretendo che tu lo ricordi. Un ignorante deve ignorare, e deve vivere di retorica, come te, come lui. Vi piace commiserarvi, fingere di fare i martiri, senza in realtà rischiare nulla, tenendovi ben caldi i contratti con La7 e con la Rai. «Mentre lui è sotto i bombardamenti per cercare di raccontare agli italiani a che punto è la fine del mondo, gli dai dello stronzo». A parte i bombardamenti, io gli ho dato dello stronzo perché lui, tutto compiaciuto per i suoi fondamentali reportage, voleva impedire a me di esprimere la mia legittima opinione, che è quella di Ornella e di decine di persone che mi hanno scritto.

Esattamente così: «Stavi dicendo il giusto, certi programmi esaltano le menti degli adolescenti, trasformandoli in attori protagonisti, e il conduttore, togliendoti l'audio, è stato scorretto e ignorante perché non ha intuito il tuo pensiero». E ancora: «Saviano ha marketizzato la camorra, e ora a Napoli (e non solo) i ragazzini si svegliano e tutti vogliono diventare come Genny Savastano».

Mi scrive Andrea Bufano che ha vissuto il carcere per aver seguito cattivi esempi. Se avesse letto Dante, se a scuola gli avessero parlato di Caravaggio e Michelangelo, forse non avrebbe cercato di fare l'eroe sulla strada con la vanagloria esaltata dai Formigli.

Ma tu, Adriano, non puoi capire, tu stai chiuso nella tua villa, e non hai mai guardato i grandi pittori, non hai parlato con loro, non sai che i veri artisti hanno superato ogni limite, e che io ho cercato di imitarli.

Pasolini diceva «dire è trasgredire». Io non obbedisco, trasgredisco, come tu non riesci a fare. Sei solo Celentano, non sei Elvis Presley, non sei Bob Dylan, sei un anziano conformista, senza coraggio. D'altra parte preferisci Di Maio a Dante, ti preoccupi per il mio futuro. Ma io ti ringrazio perché non posso dimenticare il tuo messaggio del 24 gennaio per la morte di mio padre. Mi basta quello e mi consola perché rivela che, quando la conoscenza ti sfiora, anche tu riesci a ragionare.

Un giorno capirai che lo Stato non è un'astrazione, ma è un buon padre un buon professore, un buon magistrato: «Ciao Vittorio, non sapevo che avessi un padre così forte: credevo fossi tu l'unico artista della famiglia.

A quanto pare mi sbagliavo, tu (con tutti i tuoi pregi, il primo su tutti l'Amore per la bellezza) eri soltanto un derivato di quella grandezza che forse neanche tu conoscevi; e che ieri come d'incanto ha deciso di VOLARE in cielo verso altri lidi migliori, dove la bellezza non è un optional come qui da basso. Là, in alto, dove ora lui si trova, sta finalmente vivendo la bellezza della VERA Vita!!! Adriano».

Davanti alla tomba di mio padre, ti ricordo Foscolo, che tu non hai mai letto e che vale anche per i ragazzi di Napoli: «A egregie cose il forte animo accendono/l'urne dei forti, o Pindemonte». Medita Adriano (con Di Maio): non è mai troppo tardi.

Commenti

il sorpasso

Dom, 04/02/2018 - 21:18

Non avevo dubbi su chi voterà Celentano!

Reip

Dom, 04/02/2018 - 21:51

Ah beh allora adesso che c’ Celentano... Siamo a posto. Male che vada ci canta una canzone!

Trinky

Dom, 04/02/2018 - 21:53

Be, quelli gli manderanno gli agenti a proteggere la sua maxivilla a gratis!

g.l

Dom, 04/02/2018 - 21:54

Caro sgarbi la bellezza a te non ha insegnato. Campi sulla bellezza che creano gli altri perché te non sei buona a fare niente a parte parlare. Meglio un ignorante che crea bellezza che uno col complesso di superiorità e istruito che campa con quello che sanno fare gli altri.

timoty martin

Dom, 04/02/2018 - 21:58

Poveraccio mentale

farcare

Dom, 04/02/2018 - 22:31

Egr. Sig. Sgarbi, Celentano non ha negato che lei fosse una persona intelligente, ha voluto solo sottolineare che lei è semplicemente un cafone e persona di bassa lega, che può frequentare solamente chi le somiglia ( che, purtroppo, non sono proprio quelle persone che un buon padre raccomanda ai figli...).

Oraculus

Dom, 04/02/2018 - 22:33

Sgarbi??... un fenomeno umano , estimatore dell'istinto espresso nell'arte...e l'arte oggi e' espressione dell'insieme di una...esistenza , esistenza spesa nella curiosita' degli altri che ci investe di pregi o...dispetti , Sgarbi e' un mixer di gigantismo dell'insieme cognitiva dell'arte...artistica , purtroppo e' esageratamente presuntuoso del suo essere e sapere...ma come dargli torto avendo ragione da vendere...e poi anche da regalare...alle capre!!. Mi piaci Vittorio...

Oraculus

Dom, 04/02/2018 - 22:40

Grillo , Di Maio , Di Battista , Casaleggio e la Lombardi??...un gruppetto con mire settarie...settarie nella politica e con ambizioni in crescendo per addiritura arrivare a Palazzo Chigi. Purtroppo oggi in Italia tutto e' possibile...addiritura anche con "mance" procurarsi voti a...milioni!!.

Alessio2012

Dom, 04/02/2018 - 23:01

Celentano doveva restare nella via Gluk, con il gabinetto fuori dalla casa. Dare soldi a un primate del genere è come dare le perle ai porci, anzi alle scimmie.

Triatec

Dom, 04/02/2018 - 23:06

Ha tanti di quei soldi che chiunque sia eletto a lui poco importa, è ricco resterà ricco e rispettato da tutti. E'un grande artista ma, per sua stessa ammissione, anche un grande ignorante che spesso parla di cose che nemmeno conosce.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 04/02/2018 - 23:28

Il sinistro arricchito.

opinione-critica

Dom, 04/02/2018 - 23:29

Sta solo facendo i propri interessi, ha mai fatto nulla per la società, adesso pensa che così può guadagnare qualche euro in più.

Agev

Dom, 04/02/2018 - 23:36

Il Caro Vittorio Sgarbi con questo scritto ha superato se stesso onorando la sua più intima e vera Natura. Siamo qua per questo... Per superare noi stessi onorando ciò che in realtà siamo. Siamo i reali Creatori e Co-Creatori della realtà/mondo . Siamo i vecchi-nuovi alchimisti ... Coloro che trasmutano il ferro in oro... Coloro che trasmutano la miseria della vecchia realtà nella nuova potentissima realtà che tutto abbraccia ed unisce . Tutta l'arte .. La vera Arte da sempre ci ha indicato le vie della Gioia e Bellezza che tutti noi siamo . Dobbiamo educare i nostri figli alla gioia e alla bellezza e l'arte è uno degli strumenti che abbiamo da sempre ... Il resto verrà da sé. Gaetano

Ritratto di FoxMulder

FoxMulder

Lun, 05/02/2018 - 00:18

Celentano fa parte di quel gruppo di vecchie glorie come Orietta Berti e Fiorella M'annoia che sperano di piacere ai giovani facendosi vedere vicini a Giggino o'ritardato.

federik

Lun, 05/02/2018 - 00:19

Un grandissimo ignorante con la terza media, infinitamente sopravvalutato, comico penoso e cantante mediocre......

Ritratto di spazioroby

spazioroby

Lun, 05/02/2018 - 00:46

ci sono due correnti di pensiero giornalistico, una riportare la realtà.l'altra dare anche un'interpretazione critica come Sgarbi stava facendo, con grande competenza, superando il loop mediocre e serpeggiante in studio, poco rimpolpato dalla partecipazione di uno psichiatra, colto con superficialità dal conduttore. Mal ha reagito Sgarbi con l'affondo impaziente vibrato nei confronti del malcapitato conduttore che annaspava ignaro in un tema tanto difficile, che vaga da anni e sempre più si aggrava nella nostra società.

Giorgio Rubiu

Lun, 05/02/2018 - 00:46

D'accordo su tutto incluso il fatto che Ravenna sia in Romagna (propriamente detta) ma è una conoscenza che non tutti hanno.Infatti, per contro,molto spesso leggo da noti giornalisti e sento da noti cronisti,che Comacchio è in Romagna quando noi sappiamo bene che è in provincia di Ferrara.La "Pivarira" (Il macinino da pepe),come i ravennati chiamano la "tomba di Dante" per via della sua forma,è stata aperta svariati decenni addietro e,se la memoria mi assiste,si è rilevato che li non c'era sepolto ne Dante ne nessun altro.Varrebbe la pena di informarsi,sempre che sia possibile.Cordialità

gpetricich

Lun, 05/02/2018 - 00:48

E cos'altro poteva fare questo ipocrita, ignorante come un sasso?

MudPitt

Lun, 05/02/2018 - 01:27

Mah, secondo me Sgarbi e' affetto da demenza senile e manie narcisistiche.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 05/02/2018 - 01:52

Ridotto com'è ridotto, puó solo votare il re dei congiuntivi...E.A.

ArturoRollo

Lun, 05/02/2018 - 05:26

...quando il Diavolo GRAFFIACANE,si appresta a scuoiare Ciampolo di Navarra, ( La Divina Commedia) Virgilio, su richiesta di Dante, chiede che prima il dannato dica chi sia presentandosi: “ Egli (Ciampaolo) rispose che...commise Peccato di Baratteria.” Il Diavolo Barbariccia interviene:"State in là, mentr'io lo 'nforco" cioè vorrebbe escludere gli altri diavoli dal piacere della tortura del dannato... Dante e Virgilio tifano per il dannato . Ecco, lei SGARBI, mi ricorda i Diavoli “lungo l’argine della bolgia” si divertono a torturare “i peccatori” . Lei, SGARBI, mi appare come il Diavolo Barbariccia...che con il cul facea trombetta; Lei ,SGARBI, la trombetta la fa con la bocca e la penna. Oscar WILDE :” Mi piace sentirmi parlare. E’ una delle cose che mi divertono di più. Spesso sostengo lungheconversazioni con me stesso e sono così intelligente che a volte non capisco nemmeno una parola di quello che dico.”

Priloc

Lun, 05/02/2018 - 06:00

Celentano:re degli ignoranti,nel senso più vero del termine. Tripudio di ovieta'e banalità.Sarebbe bastato limitarsi a fare ciò che di sa fare :il cantante.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 05/02/2018 - 07:45

questo signore che se mal ricordo è sempre stato un trichiapputo catto comunista, la smetta di fare politica e si accontenti da poter ancora andare, scortato, alla messa delle sei del mattino nei dintorni di Galbiate.

bettinoprimo

Lun, 05/02/2018 - 08:09

Celentano e' un grande artista, precursore di stili e mode. Una persona che vive nella sua torre di avorio e negli anni è diventato succube del pensiero dominante. Peccato perché lui era originale. La verità è che la delinquenza giovanile si combatte con due sole armi: prevenzione e sanzioni vere e certe. Tutto il resto e' fuffa! Nella prevenzione vi è la cultura e qui Sgarbi ha ragione. La cultura popolare deve essere integrata con il rispetto altrui, altrimenti diventa legge della giungla.NB CELENTANO POCHI MESI ORSONO EBBE A LAMENTARSI PUBBLICAMENTE DELLA MANCANZA DI SICUREZZA SOLTANTO PERCHE' DA ALCUNI GIORNI INDIVIDUI STRANI (?) GIRAVANO ATTORNO ALLA MEGA VILLA E LUI AVEVA PAURA DI ESSERE DERUBATO. SAREBBE STATO MEGLIO CHE SGARBI AVESSE RICORDATO CHE A NESSUNO INTERESSA DELLA VECCHINA DERUBATA REGOLARMENTE PERCHE' LO STATO E' ASSENTE (COMPLICE LA MAGISTRATURA,OVVIO).

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 05/02/2018 - 08:19

a 80anni suonati si goda i diritti d'autore e faccia il nonno.la politica non è per lui.....visti i trascorsi

mbrambilla

Lun, 05/02/2018 - 08:32

La ammiro per la sua conoscenza, ma quanta protervia e quanta partigianeria sulla valutazione delle persone, ricordo purtroppo i vari corregionali di Di Maio anche in altre liste...

Korintos

Lun, 05/02/2018 - 08:35

Pregherò, per te, che hai la notte nel cuor, diceva una vecchia canzone cantata dal "molleggiato". La sua notte pare sia arrivata. Lo si lasci parlare, poi, al "Re" regaleremo una busta di caramelle.

Korintos

Lun, 05/02/2018 - 08:43

Vittorio Sgarbi, mente libera e fuori da ogni condizionamento. E' il pensiero che si fa arte.

gabriel maria

Lun, 05/02/2018 - 08:44

Ma Celentano è un un uomo molto solo ed anziano,va capito.....inoltre non è colpa sua se a scuola non gli hanno insegnato ad amare la bellezza,però caro Sgarbi non dimenticare che la scuola,sopratutto il classico è stato distrutto da un ministro di Forza Italia.Poi Renzi ha concluso la tabula rasa con i suoi ministri che con difficoltà han fatto la terza media -

cespugliando

Lun, 05/02/2018 - 08:53

Beh|, per dire la verità, dopo questa lettura, ognuno dovrebbe ragionare e chiedersi quali requisiti dovrebbe avere il futuro presidente del Consiglio dei ministri ( non il premier, che alcuni si sono inventati e messo, in bella evidenza, suol logo del loro partito). Il primo requisito è l'onestà, ma questa oltre che con il certificato rilasciato dal tribunale, se vede dall'esempio e dal comportamento. Secondo requisito e la capacità, ovvero le doti che uno dovrebbe avere per decidere e comandare. Altro requisito è l'esperienza ed il saper ascoltare, anche la gente comune. E i fermo qui, ce ne sarebbero di altri, ma questi già bastano. Bene, detto questo, ognuno scelga quello che vuole, ma solo se si è fatto questo piccolo ripasso.

giunchi catia

Lun, 05/02/2018 - 09:02

questo se avesse fatto il politico sarebbe stato il classico voltagabbana...DC ,DI PIETRO,RENZI,adesso è per MS5.

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Lun, 05/02/2018 - 09:08

X il sorpasso: Presupponendo sempre che sappia leggere e fare una croce sulla scheda.

gabriella.trasmondi

Lun, 05/02/2018 - 09:12

si dice che la vecchiaia porta saggezza...ma si dimentica che porta pure demenza senile. Peccato, cantava bene....adesso emana solo peti per annaspare ancora visibilità.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 05/02/2018 - 09:20

Detesto intromettermi in questa querelle, amando entrambi gli insigni battibeccanti. Ma 'scopro' che lo stereotipo Celentano, pur non avendo letto mai Foscolo come quei giovani incoscienti napoletani, a differenza di loro, ha fatto una scelta di percorso esistenziale dedicandosi alla esaltazione del bello (chi non lavora non fa... - il cemento che dissacra le virtù.. - ventiquattromila baci...) - , che rende superflua la costrizione ad acculturarsi scolasticamente in profondità. Consegnandoci la bellezza dell'innocenza dell'animo umano, anche (e forse particolarmente) nello stadio della non conoscenza dottrinaria. Altra cosa il pauroso abisso nel quale precipita Celentano e ci fa precipitare col suo sprovveduto orientamento pentastellato. Tipico delle distratte anime candide che si lasciano facilmente irretire dalle cose errate. In questo, facendo rientrare tutti gli elettori che ci cascano per difettosa lungimiranza. -9,19 - 5.2.2018

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Lun, 05/02/2018 - 09:48

mi piacevi, ma come mi sei caduto in basso!!! non conta niente il mio giudizio, ma conta per me. ora fai parte di "quei sfigati" che i soldi li rendono superiori di intelletto per nascondere la propria povertà.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 05/02/2018 - 09:51

D'altronde la bellezza della partecipazione al lutto di 'Vittorio', fuga ogni sospetto di precarietà culturale. Ma carissimo Vittorio, Dio sa quanto mi duole rilevarlo, -come puoi averlo 'apostrofato' tanto velenosamente, già nelle prime righe quì, malgrado tu sia il 'Cantore' di Melpomene, Euterpe, Clio,.. Protettrici della Sapienza Umana, vigilanti sull'educazione fisica e spirituale degli esseri umani?- Quanto invece Lui, Adriano, dimostra di essere incapace di fare verso di te.? Se ne deduce che non sempre il culto della 'canoscenza' collima con l'estraniazione da cose censurabili. Non si finisce mai di imparare. E' così. 9,50 - 5.2.2018

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 05/02/2018 - 09:51

Adriano Celentano dovrebbe ascoltare attentamente un bellissimo brano di Giorgio Gaber: IL CONFORMISTA. Adrià sei un emerito ipocrita: canta ché è meglio, lo sai fare molto ben fra l'altro. Il resto? Lascia perdere, non è pane per i tuoi denti "marci".

frank173

Lun, 05/02/2018 - 09:52

Molto più triste restare piddini o dare ancora ascolto a Berlusconi. Direi tragico!

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Lun, 05/02/2018 - 09:54

Io seguo una regola elementare: quando non conosco una materia non salgo in cattedra a parlarne per evitare che si sveli la mia ignoranza, parlo solo di ciò che conosco. Purtroppo invece tante persone pretendono di emettere sentenze su ciò che non conoscono: ciechi che guidano ciechi.

Trinky

Lun, 05/02/2018 - 10:09

Ma avete fatto caso che questo ad ogni elezioni va dalla parte che pensa vinca? Ci ha rotto le balle col PD, adesso ce le scassa col M5S: meno male che manca solo un mese.......

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 05/02/2018 - 10:11

PER CORTESIA, leggetevi i miei due commenti, lunghissimi, su Adriano andando a --- Celentano canta l'acqua calda --- di Marcello Veneziani. 2012. - Grazie - 10,11 - 5.2.2018

Ritratto di guga

guga

Lun, 05/02/2018 - 10:18

adriano, va beh, gli anni.., ma perlomeno non straparla più sulle donazioni di organi, ricordate? Caspita, scherzò, se poi risorgo con un braccio in meno! essendo nato con poco cervello da questo punto di vista non corre rischi.

schiacciarayban

Lun, 05/02/2018 - 10:25

Ignorante e grillino, almeno è coerente!

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 05/02/2018 - 10:33

il patano celentano, deve aprire bocca solo per cantare, per il resto è un ignorante , una banderuola, e un pupazzo manovrato dalla moglie.

Zizzigo

Lun, 05/02/2018 - 10:35

Carissimo Dottore, come scrissi altrove, del candidato grillino: "incanta sia le capre che i pollastri". E non provo nessun rancore né verso le capre o i polli.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 05/02/2018 - 10:45

Che minestrone! Celentano, Di Maio, Benedetto Croce, Ornella Vanoni, Dante, Pasolini, Michelangelo, Formigli, Saviano, Foscolo... il tutto condito dall'arte, dalla bellezza e dal papà passato a miglior vita (a proposito, condoglianze!). Caro Sgarbi lascia perdere... questi tuoi voli pindarici un tantino sconclusionati non sortiranno l'effetto sperato. Sarebbe stato sufficiente il solito mantra "capra...capra...capra!!!". Avresti evitato tu di perdere tempo e di farlo perdere a me leggendoti.

giottin

Lun, 05/02/2018 - 10:51

Da ex sinistro celentano ha cercato di peggiorare e ci è riuscito.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 05/02/2018 - 10:59

Com'è triste leggere questo articolo. Vittorio, Lei avrebbe dovuto mandarlo direttamente al destinatario e non farlo leggere anche a noi. Noi sappiamo benissimo l'ignoranza di Adriano e, quindi, la sua passione per le ideologie facili da abbracciare. Era un buon cantante e tale doveva rimanere...

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 05/02/2018 - 11:37

L'unica cosa che non si capisce è perché mai uno come Sgarbi sembra amareggiato che uno come Celentano abbia intenzione di sposare la causa dei Cinquestelle. Addirittura sprecare tante righe per un Celentano... Significa solo dare ad esso un'importanza che, obiettivamente, non esiste.

elfrate

Lun, 05/02/2018 - 12:12

forse l opbbiettivo di celentano sarà quello di avere protezione della sua villa. ma lo dobbiamo sopportare ancora. basta + di mezzo secolo basta e avanza.

Ritratto di Rames

Rames

Lun, 05/02/2018 - 12:17

Si ma chi se ne frega Adriano.Non sarai certamente il solo.

Scoach

Lun, 05/02/2018 - 12:33

Perché Ravenna in quale regione si srova?

mich123

Lun, 05/02/2018 - 12:55

Proprio questo pensavo: Sgarbi é il Foscolo dei tempi moderni. Celentano vota 5S? Evabbé, vorrà dire che troveremo un altro cantante per il 5 marzo. Dov'é Apicella? (I conduttori passano, Sgarbi resta)

corivorivo

Lun, 05/02/2018 - 13:47

ma vi ricordate o no quando David Bowie, ospite del programma del ritardato, lo mandò a quel paese e gli diede dell'IDIOTA in diretta tv ?

errel10

Lun, 05/02/2018 - 23:33

Se qualcuno pensa che Ravenna si trova in Emilia Romagna, non sbaglia ma tu Sgarbi, quando dici "la violenza degli americani", a chi ti riferisci? Ai Boliviani? Ai Peruviani? Ai Messicani? Prendi in mano un mapamundi e impara un poco di geografia.