Carpi, vince 2 milioni col gratta e vinci ma non ottiene i soldi

Il biglietto si è stropicciato e quando è stata chiesta la vincita la commissione delle Lotterie Nazionali ha affermato che il biglietto era contraffatto

Vince due milioni di euro ma non può riscuotere la vincita. L'incredibile avventura è toccata a un uomo di Carpi. Aveva acquistato un biglietto gratta e vinci e dopo aver tolto via la patina era convinto di aver vinto solo 50 euro. Il commesso del tabacchino ha allora invitato il cliente a grattare con più decisione e così l'uomo si è reso conto di aver vinto due milioni di euro.

Ma l'ultima "grattata" sarebbe stata fatale. Infatti il biglietto si è stropicciato e quando è stata chiesta la vincita la commissione delle Lotterie Nazionali ha affermato che il biglietto era contraffatto. Secondo il legale dell'uomo infatti il tagliando sarebbe soltanto stropicciato. Insomma ai due milioni di euro bisognerà dire addio. L'uomo rischia anche una querela dalle Lotterie Nazionali. Ma il suo legale non molla: "Ho richiesto alla Procura di Roma di poter vedere il verbale della commissione - ha detto l'avvocato al Resto del Carlino - così potremo capire la contestazione e sapere contro chi avviare un eventuale procedimento civile per riscuotere il denaro".