Carrara, crollo in una cava: due operai sotto le rocce

Un terzo uomo è rimasto sospeso nel vuoto ed è stato salvato

Tragedia sulle Alpi Apuane dove è franato il costone di una cava del bacino di Colonnata.

Secondo le prime informazioni sotto le rocce sarebbero rimasti due cavatori. Un terzo uomo sarebbe rimasto per qualche tempo sospeso nel vuoto, prima di essere salvato dagli operatori del 118 con l’elicottero. I vigili del fuoco stanno invece scavando sotto le rocce alla ricerca degli altri due che, a quanto si è appreso, sono dati per dispersi. Un altro cavatore per lo choc è stato colto da malore e trasportato al pronto soccorso delle cave di Colonnata.

La tragedia è avvenuta nel bacino denominato Gioia, nel cuore delle cave di Carrara, nella cava Antonioli. I tre cavatori stavano tagliando un costone quando si è verificato il crollo. Sul posto ci sarebbe stato anche un operaio con l’escavatrice. Forse gli operai stavano ultimando il taglio di una parete. I cavatori precipitati probabilmente erano intenti a togliere le verghe dove scorre la macchina tagliatrice. In tutti i bacini delle cave delle Alpi Apuane sono stati sospesi i lavori. Sul posto si sta recando anche il prefetto di Carrara Giovanna Menghini.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 14/04/2016 - 16:00

Questi sono i lavori usuranti, non quello del sindacalista.