Carrello della spesa ai massimi dal 2008 E la benzina vola

Il tasso d’inflazione a febbraio sale al 3,3%. Nuovi rincari sui carburanti. Benzina a 1,96 euro al litro. <a href="http://www.quotidianoenergia.it/" target="_blank"><strong>GUARDA IL LISTINO DEI PREZZI</strong></a>. <strong>Ecco come <a href="http://www.ilgiornale.it/interni/dalle_pompe_biancheai_piccoli_accorgime... target="_blank">risparmiare benzina</a></strong>

Risale l'inflazione e aumentano ancora i prezzi dei carburanti. Il tasso d’inflazione a febbraio sale, passando, su base annua, al 3,3% dal 3,2% di gennaio. L’aumento dei prezzi su base mensile è stato invece dello 0,4%. Secondo quanto rilevato dall'Istat, l’inflazione acquisita per il 2012 è pari all’1,9%.

La lieve accelerazione dell’inflazione deriva dall’aumento del tasso di crescita tendenziale dei prezzi dei beni (+4,2%, dal +3,9% di gennaio 2012), soltanto in parte compensato dal calo di quello dei servizi (+2,2%, dal +2,3% del mese precedente). 

I più rilevanti effetti di sostegno alla dinamica inflazionistica provengono da vegetali freschi (+8,7% su mese), a causa dello sciopero degli autotrasportatori e delle gelate e dai servizi relativi ai trasporti. I beni energetici vedono i prezzi aumentare dell’1% congiunturale e del 15,6% tendenziale, a causa del settore non regolamentato (+1,7% e +16,9%).

A febbraio volano i prezzi del carrello della spesa, che salgono del 4,5% su base annua e dello 0,4% al mese di gennaio: è il rialzo maggiore dall’ottobre del 2008.

Nuova raffica di rincari sulla rete carburanti italiana. Le punte massime dei prezzi praticati toccano adesso 1,96 euro/litro per la benzina e superano quota 1,80 per il diesel. Le medie nazionali sono invece a 1,854 per la verde e 1,767 per il diesel.

Nei distributori della Q8, secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, il prezzo della verde è arrivato a 1,874 euro al litro, nuovo massimo storico.

Nelle Marche la media della benzina è stabilmente sopra quota 1,9, mentre anche la Liguria si avvicina alla soglia psicologica: 1,892 euro/litro. Sotto 1,85 troviamo ormai soltanto Emilia-Romagna (1,83), Friuli-Venezia Giulia (1,837), Lombardia (1,826), Sardegna (1,836), Sicilia (1,842), Trento (1,843), Valle d’Aosta (1,844), Veneto (1,824).

Il prezzo finale della benzina è in Italia il più caro d’Europa "per effetto della tassazione. Rispetto ad altri Paesi europei, in quest’ultimo anno i prezzi sono cresciuti di circa 20 centesimi sulla benzina e 23 sul gasolio per effetto dell’aumento di accise e Iva", ha spiegato Piero De Simone, direttore generale di Unione Petrolifera, alla Telefonata di Maurizio Belpietro, sottolineando che c'è una contrazione dei consumi.

Commenti

Digei

Mar, 13/03/2012 - 10:44

Gli aggiornamenti ISTAT delle pensioni li hanno bloccati. Gli stipendi, chi ha ancora la fortuna di averne uno, sono scarsi. E non sempre vengono dati in tempo. La cassa integrazione è finita. Le spese per luce e riscaldamento sono aumentate e continueranno a farlo. La benzina: non ne parliamo. Nei prossimi giorni saranno più che raddoppiate le tasse sulla casa (ICI, IMU o come caspita si chiama). MA COME PENSATE CHE SI POSSA ANDARE A FAR COMPERE? CON QUALI SOLDI, VISTO CHE QUEI POCHI CHE SON RIMASTI SE LI SONO ACCAPARRATI PARLAMENTARI E LORO PARTITI! Con un debito al 120% del PIL c’è solo da sperare di morire presto soffrendo il meno possibile.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 13/03/2012 - 10:46

Quando si dice la lungimiranza di un governo. A casa, subito. E di corsa! I carpentieri sono già al lavoro nell'approntare i palchi...e non credo che siano quelli dei comizi.

Ruy Diaz

Mar, 13/03/2012 - 10:54

Dall'uscita di scena del bubbo mannaro, la benzina verde è aumentata di circa €0,40 al litro.... e c'è chi insiste a dire che Monti salva gli italiani, specialmente quelli con poche risorse economiche. Tutto ciò con il lieto consenso del PD e del PDL.

moggista percaso

Mar, 13/03/2012 - 10:55

mi chiedo: se il governo pdl-lega non metteva le mani nelle tasche degli italiani, mentre questi professorucchi ci stanno tartassando con iva accise imu e non so che altro, dove vanno a finire tutti quei soldi? alla margherita? ai bojardi? a chi?

umbe65it

Mar, 13/03/2012 - 11:23

Paese in recessione e inflazione che sale; uno spettacolo così può andare in scena solo con un regista d'eccezione. La rappresentazione però non è di mio gradimento. A che ora finisce la performance?, e soprattutto, le uscite di sicurezza del teatro sono aperte?

aladino77

Mar, 13/03/2012 - 11:24

Grazie Berlusconi, grazie Bersani, grazie Casini, grazie Fini, grazie Rutelli, grazie a tutti coloro che hanno votato e continueranno a votare questi personaggi!!

umbe65it

Mar, 13/03/2012 - 11:26

Questo articolo dovrebbe essere spostato dalle notizie di cronaca a quelle di cronaca nera.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 13/03/2012 - 11:34

Prima misura urgentissima: abolire il decreto salva-Italia; seconda misura urgentissima: estromettere Monti da OGNI forma di potere; terza misura urgentissiam: passare alla democrazia diretta per 10 anni.

daniperri

Mar, 13/03/2012 - 11:53

Nulla di significativo sul fronte della spesa pubblica. E' questo che mi brucia quando vedo la mia pensione non rivalutata e i prezzi che salgono.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 13/03/2012 - 11:55

Urge uno stato attore in economia.

lucioottavio

Mar, 13/03/2012 - 12:02

Ma il professorone, se ne sarà accorto che i mafiosi stanno inperversando in tutti i settori della vita di noi poveri cittadini di questa povera "repubblica democratica"????????

jas

Mar, 13/03/2012 - 12:06

Scrivi qui il tuo commento

bruno1959

Mar, 13/03/2012 - 12:07

dunque se non erro la situazione è questa: imu da salasso, benzina alle stelle, buste paga ultraleggere per aumento add. irpef, spesa alimentare alle stelle, italiani uccisi all'estero, militari arrestati che rischiano dal pena di morte, l'80% delle famiglie che non arrivano neanche al 15 del mese, un presidente della repubblica di 88 anni con il pannolone antiperdite, un presidente del consiglio che ciarla per il mondo che tutto va bene (perchè adesso c'è lui) e si autoincensa, partiti politici senza idee che non sanno che pesci prendere e quindi votano tutto quello che gli propinano, carta stampata che si guarda bene dal criticare il governo....... che bella nazione!!!!!!

astice2009

Mar, 13/03/2012 - 12:08

8mvasconi : quarta misura urgentissima : vietare a persone come lei di votare per almeno venti anni. Dare la colpa a Monti di quello che e' successo nei trascorsi 40 anni e' da imbecilli...P.S. la democrazia diretta come la intende lei e' il comunismo e nessuno di noi lo vuole...

bruno1959

Mar, 13/03/2012 - 12:09

ma Monti capisce qualcosa di economia reale? o pensa di vivere in Germania?

Elcondor

Mar, 13/03/2012 - 12:11

Ma Casini, la Bindi e tutta la compagnia di komunisti non dicevano che con Monti tutto si sarebbe sistemato per il meglio? Questi aumenti della benzina e` peggio di una manovra correttiva in vista di altre manovre e della prox finanziaria frustate-lacrime-sangue e calci dove non batte er sole.

motomec74

Mar, 13/03/2012 - 12:27

Dare la colpa a Monti di quello che è successo negli ultimi 40 anni certo che è da imbecilli,ma tapparsi gli occhi di fronte allo scempio che stiamo assistendo adesso lo è altrettanto. Il comunismo deve stare fuori dall'italia anche se ora purtroppo è al governo in una delle sue maggiori esponenze, il presidente napoletano appunto. è incredibile quante fette di salame hanno sugli occhi alcuni individui che scrivono commenti. Due sono le cose, o non hanno nessun genere di bene e quindi non pagano nulla,o sono pieni di soldi e anche pagando non vengono intaccati. a voi la scelta. E poi finiamola con i commenti riferenti al passato, ognuno è responsabile delle sue azioni. in rovina ci ha mandato Monti di fatto è tra breve i soldi li caccieremo tutti ,comunisti compresi.

mitmar

Mar, 13/03/2012 - 12:37

e qual'è il primo pensiero di Monti? La RAI.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 13/03/2012 - 12:44

Egregio astice2009: lei è un vero democratico... A me di chi sia la colpa degli ultimi 40 anni potrebbe anche non importare; degli ultimi disastri (tra cui un aumento spropositato ed inutile di tasse agli italiani - lei compreso - a meno che sia un banchiere) certmaente. Inoltre Monti non ha nessuna legimittá popolare; e viviamo quindi in una dittatura soft. Lei probabilmente la merita; io no.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 13/03/2012 - 12:46

Post scriptum: la democrazia diretta è quella svizzera; non certo quella delle cosidette democrazie popolari...

Ritratto di sergio21

sergio21

Mar, 13/03/2012 - 12:54

Purtroppo, i robot=professorini burocrati non hanno il problema economico che abbiamo noi cittadini comuni e quindi non sentono ne vedono... Sono senza anima... Loro, ci amministrano solo con il metodo matematico. Riconosco che se sono al timone della nostra nave, non è per colpa loro: sono creature del nostro ben amato "nonnino istituzionale" e dei nostri, eletti, politici che hanno abdicato per mantenere i loro privilegi fino alla fine del loro mandato naturale. Cosa si può fare per fermare questo, incapace, governo senza anima? C'è qualcuno che una soluzione?

gr-1-

Mar, 13/03/2012 - 13:10

Berlusca, Bersani, Fini, Casini e compagnia bella, a calci dentro una cella. Molto meglio se buttando via le chiavi!

silvio74

Mar, 13/03/2012 - 13:12

Saro' proprio curioso di vedere chi si presenterà ai seggi alle prossime elezioni. Il popolo di Destra, schifato da questo ignobile governo diserterà in toto le urne. La tristezza piu' grande e' che nessuno prova minimamente a contrastare e criticare questo esecutivo. Tutti gli organi di stampa si sono "inzerbinati" alle volontà di Monti. Tutti ruffiani e paggi del Banchiere. Da giugno quando le norme "dell'affossa Italia" saranno esecutive, forse finalmente le persone cominceranno ad aprire gli occhi. Carburanti a 2 € al litro, IMU triplicata, addizionali regionali raddoppiate, IRPEF piu' alta, ecc. ecc.. Dopo voglio proprio vedere il consenso all'esecutivo.....

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 13/03/2012 - 13:17

Dove ci sono politici che consumano spaghetti a 180 euro a porzione, con i soldi dei contribuenti, non c'è democrazia, ma un sistema oligarchico fondato sulla casta...Monti non riuscirà mai a tirarci fuori da questo tunnel essendo un loro derivato inebriato dalle tasse e dalle banche strozzine...e chi ve lo dice non è un sinistro, un leghista o un un qualunquista grillino, ma un cittadino inca..volatissimo!

Noodies

Mar, 13/03/2012 - 13:17

Eccoli i grandi sacrifici a cui si stanno sottoponendo le famiglie dei lavoratori e pensionati italiani: diminuzione drastica degli acquisti di prima necessità; privazione dei piccoli svaghi del tempo libero per pagare gli aumenti delle bollette di luce acqua e gas ecc.; riduzione drastica delle spese per l'abbigliamento, passandosi gli indumenti all'interno della famiglia; privazione di farmaci a pagamento e di analisi di controllo onde evitare pagamenti di ticket vari ecc. ecc. Ora Presidente Napolitano, quando Ella dice che tutti dobbiamo fare i sacrifici io mi domando: ma Lei e compagnia bella politica e di altre caste istituzionali a quali sacrifici vi sottoponete? Mica vi accorgete delle bollette da pagare, dei fitti, del carburante alle stelle, della spesa giornaliera per il vitto ecc. ecc.? Mi lasci dire Signor Presidente che crisi o non crisi per Voi politici, e di altre caste, non cambia assolutamente niente. Vero?

unoqualunque

Mar, 13/03/2012 - 13:20

In totale tutti questi numeri cosa dicono?, che gli stipendi non bastano più, che le imprese chiudono i battenti, che i lavoratori cominciano a pensare che comunque si faccia il potere di acquisto si riduce ogni giorno di più, che la qualità della vita sta scemando e si indirizzano le risorse verso le cose più utili, compreso il risparmio è diminuito ecc. ecc., bella forza signori dei calcoli da super intelligenti, casa pensate che la gente comune non se ne è accorta?, a proposito non avete un posto di lavoro? che il mio ultimamente mi fa disperare.

Nadia Vouch

Mar, 13/03/2012 - 14:22

Direi anche che la contrazione dei consumi è disomogenea, nel senso che è più accentuata in alcune Regioni e per settori. Per esempio, in Friuli Venezia Giulia i distributori di carburanti praticamente non lavorano più, perché tutti fanno il pieno in Slovenia. Idem per gli acquisti alimentari di carne e altri generi. Molto attivi invece sul territorio tutto i varii agriturismo, dove c'è anche mescita di vini, miele, verdure, salumi e formaggi. Tragica la situazione dei piccoli dettaglianti ancora aperti. Stabili i prodotti di lusso consolidato. C'è quindi un andamento "isterico" dell'economia, per cui da un lato sembra non ci siano problemi a spendere, mentre dall'altro pare che dobbiamo tutti aspettarci di diventare dei miserabili. Va da sè che in un clima del genere qualsiasi problema potrebbe essere esasperato e talvolta anche chi non è così "a terra" può sentirsi tale. Intendo dire che siamo anche psicologicamente oppressi.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 13/03/2012 - 14:24

Quello che mi fa più specie è che chi ha affossato il vecchio governo non ha il coraggio di dire che ha sbagliato e che per giustificare l'attuale disastro per l'economia di noi poveri cristi accomuna vittime. carnefici e traditori pur di giustificare il fallimento dell'attuale politica tecnocratica voluta dal colle, magistrati e giornalai di bassa lega!

a_volte_scrivo

Mar, 13/03/2012 - 14:24

Ti fa male un piede? Il dott. Monti te lo fa passare: ti taglia la gamba. Passata la bua? Intanto i prezzi salgono, assieme alle tasse e in particolare con le accise sulla benzina, che è un buon motivo per aumentare i prezzi. L'inflazione vola, i nostri stipendi e i nostri risparmi valgono sempre meno e lo Stato paga i suoi debiti con l'inflazione. L'aveva pur detto, il dott. Monti, che era uno dei mezzi per farlo. Et voilà. Bravo dott. Monti, mi unisco al coro unanime, viva il Re e salute all'Uomo della Provvidenza!

lamwolf

Mar, 13/03/2012 - 14:28

Boicottiamo le più grosse compagnie di distribuzione carburanti, quelle che detengono il monopolio e stanno facendo gli strozzini per qualche mese e andiamo in quelle minori e locali. In questo modo senza fare la rivoluzione oppure occupare le aree adibite al rifornimento qualche cosa deve cambiare assolutamente abbiamo già superato la soglia della vergogna e delle inadempienze di chi deve vigilare e tutelare gli interessi del cittadino. Siamo il paese in Europa con il caro carburante più alto. Iniziamo proteste civili ma di peso e risonanza nazionale ma tutti insieme. Se asopettiamo chi è deputato o pagato per farlo pagheremo solo noi.

dukamax

Mar, 13/03/2012 - 14:35

Non so se occorre essere un docente della Bocconi, o della Normale o del S. Anna, per capire che se non si blocca per legge il prezzo dei carburanti, l'inflazione aumenterà sempre di più e le famiglie avranno sempre maggiore difficoltà per giungere a fine mese. Questi intelligentoni non capiscono che noi non c'incazziamo come i greci, ma faremo peggio dei greci. Gli italiani non sono tutti dei "Moratti" che si possono permettere milioni di euro per comperare un calciatore e pagargli contratti da 2-3 milioni/anno o più. Gli italiani non sono tutti petrolieri come lui. Ma il petrolio lo incendiano!

Ritratto di sergio21

sergio21

Mar, 13/03/2012 - 14:56

Amici commentatori, siamo sicuri che i nostri robot leggono quanto noi, giustamente, esterniamo? vorrei che tutti questi nostri commenti arrivassero direttamente ai destinatari: monti, nonno nap ed ai loro amici di merenda. qualcuno sa come si può fare? ORGANIZZIAMOCI.

claudiocodecasa

Mar, 13/03/2012 - 15:36

un governo che è stato solo capace di aumentare i carburanti creando una situazione incontrollabile, schiavi della germania e dei poteri forti, hanno fatto il loro gioco mettendo le persone in grande difficoltà, andrebbero cacciati come bestie immonde

claudiocodecasa

Mar, 13/03/2012 - 15:41

povera italia, come siamo ridotti....però sono tanto buoni con i clandestini e gli zingari, amore a prima vista