"Sono malato", ma lavora in pizzeria: denunciata guardia carceraria

Un agente di polizia penitenziaria di Padova è stato denunciato dopo che è stato sorpreso a lavorare in pizzeria mentre diceva di essere malato

Al lavoro raccontava di essere a casa in malattia ma in realtà lavorava in una pizzeria da asporto. Per questo un agente della Polizia penitenziaria in servizio al carcere di Padova è stato indagatoo per concorso in truffa ai danni dello Stato e per violazione delle nuove regole sul pubblico impiego introdotte dalla riforma Brunetta contro i "fannulloni" della Pubblica amministrazione.

Come spiega il Mattino di Padova, la guardia carceraria quarantenne, originaria del Sud ma residente a Cadoneghe, in seguito a un controllo scattato dopo la denuncia in procura, è stato pizzicato a lavorare nella pizzeria "Dall'Imperatore" nel quartiere Arcella del capoluogo euganeo, dove pare avesse prestato servizio per ben tre mesi. In carcere aveva raccontato di essere malato, accumulando circa 100 giorni di assenze dal lavoro.

Ora la procura di Padova proseguirà nelle indagini con altri accertamenti sul medico che ha firmato i certificati esibiti dall'agente per giustificare le proprie assenze. Al carcere "Due Palazzi" del capoluogo euganeo non si tratta del primo caso del genere: già un altro medico e un altro agente in servizio nel penitenziario sono a processo per truffa aggravata e violazione della legge speciale sull’ordinamento del lavoro nelle pubbliche amministrazione.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 13/03/2018 - 12:53

aveva subito imparato le tradizioni patane!

umbertoleoni

Mar, 13/03/2018 - 13:11

"... DI ORIGINI MERIDIONALI..." ma che preziosa rarità'! Seguo ovviamente la cronica nera delle mie parti e giuro CHE ALMENO IL 90 % DEGLI EPISODI CRIMINALI CHE ACCADONO QUI, VEDONO COINVOLTI EXTRACOMUNITARI E SOPRATTUTTO MERIDIONALI ! E' purtroppo su questa sconcertante realta' che si fonda l'ennesimo piagnisteo dei terronidi relativo al fatto che anche al nord e' diffusa mafia e malavita ! Quanto al secondino finto malato, OCCHIO PERCHE' L'ASSENTEISMO DEI MERIDIONALI E' MOLTO DIFFUSO ANCHE PRESSO LE GRANDI IMPRESE PRIVATE QUI AL NORD. Anche questo serve a falsare i dati sulla produttività e l'assenteismo al nord ed al sud ! Ma purtroppo l'ISTAT e gli altri istituti di rilevazione, NON NE POSSONO TENERE CONTO. LO STESSO ACCADREBBE IN CASO DI REFERENDUM PER LA SECESSIONE DEL NORD ! Conclusione: EVVIVA L'ITALIA UNITA E ABBASSO LA SECESSIONE !

Gibulca

Mar, 13/03/2018 - 13:32

Le tradizioni padane sono di etica del lavoro. Lui era un secondino delle tue parti geografiche, caro giovinap, dove tica e onestà sono un optional tanto quanto l'Abs lo era sulla Fiat Seicenti negli anni '60. Ogni tuo intervento è paradossalmente un regalo alla credibilità de nord Italia

osco-

Mar, 13/03/2018 - 13:48

classico patano e che sia patano la dimostra la voluta omissione di nome e cognome

Ritratto di romoloromaniko

romoloromaniko

Mar, 13/03/2018 - 14:05

la cosa che non mi spiego è : cosa succede alla pizzeria che lo pagava in nero? Non vorrei arrivare alla conclusione che siamo di fronte ad un espediente per far fuori un 'sudista' che lascerebbe il suo posto di lavoro a un 'nordista'- Non sarebbe male se nella presunta truffa venissero coinvolti anche coloro che utilizzano 'sti furbacchioni, magari un mesetto di chiusura - vedrete come crollerebbero il secondo e terzo lavoro

gneo58

Mar, 13/03/2018 - 14:56

giovinap - altra occasione persa per stare zito - il soggetto e' campano.......

gneo58

Mar, 13/03/2018 - 14:58

osco- e gioviap, come gianni e pinotto, o.....come il gatto e la volpe

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/03/2018 - 14:59

@giovinap - ma smettila di dire sxxxxxxxe.

Gibulca

Mar, 13/03/2018 - 16:16

In tutto il nord Italia il 99,99% delle guardie carcerarie sono meridionali. Infatti l'assenteismo raggiunge i livelli dei dipendenti delle (poche) aziende di Nigeria, Togo e Alto Volta. Nelle aziende private nordiste, l'assenteismo è ai livello di Germania e Austria. Questo pericordare ai gentleman meridionali intervenuti qui sopra l'abisso che esiste tra noi e voi. A proposito: non ho letto un vostro commento sulla notizia dell'oncologo napoletano che ha scelto Milano per farsi curare un cancro. Dov'eravate? Distratti dalle compere? O dalle gambe di una bambola gonfiabile?

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 13/03/2018 - 17:39

--ahahha Gibulca---a che ti serve il senatore nero come stendardo no racism---se poi di fatto lo sei con i tuoi stessi connazionali?---ma tu od il felpato avete ragione---avete osato fare la questua di voti al sud ed avete trovato gente più ixxxxxxxe dei questuanti che ve li ha dati---swag

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 13/03/2018 - 18:02

Bravo Gibulca, li ha asfaltati per benino.....è inutile che si offendano se ricevono una montagna di critiche conseguenti ai loro comportamenti. Devono solo tacere.

Martinico

Mar, 13/03/2018 - 18:34

... A parte la frode sul mancato servizio, almeno non andava a rubare. Certo è che a nessuno dei salariati saltano di gioia per fare 2 o 3 lavori se, fossero pagati sufficientemente. Oggi un militare di carriera fa molta fatica ad arrivare a fine mese e se le capita un contrattempo è rovinato. Se poi ha famiglia non occorre neppure il contrattempo.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Mar, 13/03/2018 - 23:56

Mamma mia che notiziona! E senza nome e cognome, naturalmente. Fake news, senza alcun dubbio.