Casalesi, arrestato l'ex senatore che sputò a un collega in Aula

Tommaso Barbato alcuni anni fa fu protagonista di una gazzarra, a Palazzo Madama, contro il collega Cusumano, che aveva deciso di votare la fiducia a Prodi contro le indicazioni del partito (Udeur)

Tra i tredici arrestati nell’ambito delle indagini sulle infiltrazioni del clan dei Casalesi nelle amministrazioni del Casertano c'è anche Tommaso Barbato, 63 anni, ex senatore dell'Udeur. Alcuni anni fa fu protagonista, a Palazzo Madama, dello sputo al collega Nuccio Cusumano. All’annuncio di Cusumano di votare la fiducia a Prodi contro l’indicazione del gruppo Udeur, il capogruppo Barbato prima gli fece le corna, poi gridò "traditore", "pezzo di m...", e dopo essersi lanciato verso di lui gli sputò per superare il muro dei senatori che lo avevano bloccato.

Iscrittosi alla Dc nel 1981, nel 1994 passò al Ccd di Casini e Mastella. Dopo la rottura tra i due leader, seguì l'ex Guardasigilli, prima nell'Udr e poi nell'Udeur. Nel 2006 fu eletto al Senato con il centrosinistra. Dopo tre anni passò all'Alleanza di Centro di Francesco Pionati. Candidatosi al Consiglio regionale della Campania alle ultime Regionali, con una lista civica in sostegno di De Luca, non è stato eletto.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 14/07/2015 - 12:57

La reiterazione del pericoloso reato: sputare su uno del PD. Chissà se pisciava in testa a un magistrato... (dalla faccia di MD).

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 14/07/2015 - 12:58

La reiterazione del pericoloso reato: sputare su uno del PD. Chissà se pisciava in testa a un magistrato... (dalla faccia di MD)... gli davano l'ergastolo.