Casapound caccia gli immigrati da ex scuola per darla agli italiani

Dopo 24 ore, però, l'Istituto per l'edilizia sociale di Bolzano si è presentata con la polizia per effettuare lo sgombero

Era una scuola, ma è in stato di abbandono da almeno 10 anni. E come molte volte accade, si era trasformata nel bivacco di immigrati e balordi che l'avevano resa la loro casa.

Né la Provincia, né il comune di Bolzano dove è situato lo stabile hanno mosso dito per riqualificare la zona. Così i militanti di Casapound l'hanno occupata. "Dopo le numerose segnalazioni degli abitanti esasperati per l'allarmante situazione in cui versa lo stabile - si legge nel comunicato - Casapound ha occupato questa struttura simbolo del degrado del quartiere, per riqualificarla e restituirla alla cittadinanza". Insomma, cacciati gli immigrati lo avrebbero voluto ristrutturare.

Il progetto per restauro prevedeva che i piani superiori dello stabile venissero trasformati in appartamenti da destinare agli italiani bisognosi o in emergenza abitativa, mentre in quelli inferiori sarà costruito un campo di hockey inline, uno sport praticato da molti giovani di Bolzano. "Con le istituzioni che lasciano sulla strada i propri cittadini, preoccupandosi di trovare alloggi per gli immigrati - afferma CasaPound - non possiamo tollerare questo ennesimo spreco di denaro pubblico di una struttura che potrebbe ospitare padri separati, disoccupati e famiglie o coppie italiane in difficoltà".

E a sentire i cittadini di Bolzano, quasi tutti approvavano l'occupazione: "Hanno fatto bene, il degrado era eccessivo". Dopo solo 24 ore però, l'Isep proprietaria dello stabile e che per anni aveva lasciato in abbandono l'ex scuola, si è presentata con la polizia per effettuare lo sgombero. Mentre in tutta Italia i centri sociali di sinistra vengono lasciati agire indisturbati e le occupazioni di case sono all'ordine del giorno, il progetto di riqualificazione di CasaPound è stato subito fermato.

Gli occupanti non hanno opposto resistenza, ma sono riusciti ad ottenere la promessa che lo stabile sarà messo in sicurezza in breve tempo. Aspettando che le promesse diventino realtà, hanno deciso di occupare l'esterno.

Commenti

moshe

Ven, 03/07/2015 - 13:39

Dopo 24 ore, però, ..... ..... ..... che tempismo! quando si tratta di sgomberare il marciume della sinistra, perchè ci impiegano dei mesi ad intervenire !?!?!?

FRANZJOSEFF

Ven, 03/07/2015 - 13:40

AVETE RAGIONE, INDIPENDENTEMENTE DALLA POLITICA CHE SONO LONTANO DA VOI ANCHE SE SONO CD. AVETE RAGIONE L'ITALIA AGLI ITALIANI PRIMA

pilandi

Ven, 03/07/2015 - 14:22

forse non ho capito...il piano di ristrutturazione prevedeva una serie di alloggi per gli italiani in emergenza abitativa, e ci sta tutto, e una pista da hockey? Cioè mettiamo in strada delle persone, va bene che sono extracomunitari, per fare una c@xxo di pista da hockey? Cos'e l'emergenza da pista da hockey? Ma un po' di vergogna mai? Ma che facciano tutti alloggi che italiani in difficoltà ce ne sono a sufficienza...una pista da hockey ,ma pensa te....

vince50

Ven, 03/07/2015 - 14:27

Da anni in mano agli immigrati lerciume e marciume compreso tutto ok,24ore in mano a Italiani per gli Italiani subito sgombero.Preferisco non fare commenti sul nostro comportamento(in quanto Italiani).Dico solo che già 90 anni fa qualcuno aveva già capito di che pasta siamo fatti,nel frattempo la pasta è diventata ancora più rancida e maleodorante.

patrenius

Ven, 03/07/2015 - 15:08

Ormai l'Italia comunista è tutta al contrario: migliaia di occupazioni di sbandati o immigrati restano indisturbate nel degrado per anni e anni. Un'occupazione al fine di recupero e riqualificazione viene stoppata con tanto di polizia in 24 ore. Non c'è più speranza per l'Italia...

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Ven, 03/07/2015 - 15:44

Leggere su queste pagine il calvario del sig. Marco De Vita, e fare un confronto.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Ven, 03/07/2015 - 15:51

... a quanto pare c'è occupazione e okkupazione ...

Mannik

Ven, 03/07/2015 - 19:37

..."E a sentire i cittadini di Bolzano, quasi tutti approvavano l'occupazione". Ma siete fuori? Come fate a fare un'affermazione del genere? Siete andati a chiedere? Come giornalisti siete proprio pessimi.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 03/07/2015 - 21:32

...Condivido l'operato di Casapound, anche se non so chi sia:

mariod6

Sab, 04/07/2015 - 10:14

@pilandi - @mannik avete ragione, meglio tenersi sulla schiena questi poveri clandestini/immigrati/migranti/rom/ecc.ecc. che non fare qualcosa, qualunque cosa, per dare un poco di sollievo a degli italiani in difficoltà. Se poi un solo cittadino di Bolzano ha espresso approvazione per l'opera vale la pena di farla. Spero che queste risorse prima o poi vengano a bussare a casa vostra e vi onorino della loro presenza, poi andate a chiedere in giro se qualcuno di quelli contrari all'iniziativa di Casapound se li prende lui in casa al posto vostro. saranno tutti entusiasti di accontentarvi. Bravi, Bravi, Bravi!!!

Mannik

Sab, 04/07/2015 - 14:01

@mariod6 - 1. Sono di Bolzano quindi so come stanno le cose 2. qualsiasi occupazione è illegale (anche da parte di immigrati e balordi) 3. Per lo stabile esiste già un piano di recupero quindi qualsiasi "piano di recupero" di terzi non autorizzati non ha valore. E'un atto di politica spettacolo che gli stessi autori sanno usare benissimo e che sanno non avrà nessun esito proprio perché non sono titolati a decidere alcunché su una proprietà non loro. E comunque sia, un giornalista non può scrivere "a sentire i cittadini di Bolzano, quasi tutti approvano" perché è evidente che non ha fatto un indagine e perché se anche l'avesse fata l'affermazione non è vera. Quindi caro Mario o c6 o ci fai.