Cascina, minacce alla leghista Ceccardi: "Finirai come la Petacci"

Lettera minatoria al primo cittadino di Cascina: "Sei una fascista". Poi il riferimento all'amante di Mussolini, trucidata e esposta col Duce nella "macelleria messicana" di piazzale Loreto

"Finirai come Claretta Petacci". Sono parole violentissime, inaudite, inaccettabili, quelle con cui è stata minacciata Susanna Ceccardi, sindaco leghista di Cascina, in provincia di Pisa.

La prima cittadina ha ricevuto una lettera con posta ordinaria, inviata da Firenze e indirizzata in municipio. Nella busta un testo scritto a penna, zeppo di ingiurie ("sei una fascista"), minacce e offese anche a sfondo sessuale. La missiva è stata firmata da un sedicente "Gruppo armato antifascista". Ma la frase forse più inquietante è quel riferimento all'amante di Benito Mussolini, fucilata insieme al Duce nell'aprile del 1945 e quindi protagonista, con il capo del fascismo e altri gerarchi, del barbaro scempio di piazzale Loreto, dove i corpi del dittatore, della Petacci e dei gerarchi vennero appesi a testa in giù a un distributore di benzina ed esposti al pubblico ludibrio.

Nonostante la gravità delle minacce la Ceccardi sembra mantenere la calma e, dopo avere presentato denuncia alle forze dell'ordine, si limita a liquidare il tutto con poche battute: "Mi sembra soltanto un cretino, uno sessualmente disturbato. Ma non sono una abituata a piangersi addosso, metterò più impegno e più grinta per difendere le mie idee".

Non è la prima volta, d'altronde, che il sindaco di Cascina viene fatta oggetto di minacce di morte: nell'autunno del 2017ricevette una busta contenente dei proiettili, poche settimane dopo essere stata raggiunta da un altro plico con minacce a sfondo sessuale.

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Sab, 16/06/2018 - 14:43

gli antifassisti giocano con il fuoco...non si accorgono che sono minoritari nel paese? molto minoritari e odiati, stiano attenti...

sibieski

Sab, 16/06/2018 - 14:44

i soliti brigatisti vigliacchi

DRAGONI

Sab, 16/06/2018 - 14:46

la democrazia dei rossi è sempre stata semplicemente ottusa e sanguinaria.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 16/06/2018 - 14:52

i sinistroidi sono coraggiosi come ..le iene ed hanno anche le stesse caratteristiche

Gianni11

Sab, 16/06/2018 - 15:02

La sinistra sono sovversivi criminali e nemici dell'Italia...da sempre.

Macrone

Sab, 16/06/2018 - 15:23

Okkio Kompagnucci. Accettate la decisione del Popolo elettore come abbiamo fatto noi quando sgovernavate insieme ai Traditori che facevano quello che volevate voi con i nostri voti. Non siamo più nel 1948 e vi assicuro che possiamo diventare molto ma molto più cattivi di voi. Non metteteci alla prova e fate i democratici, termine con quale vi riempite sempre la bocca.

agosvac

Sab, 16/06/2018 - 16:00

L'episodio di Piazzale Loreto è stata la pagina più sporca ed inqualificabile del partigianesimo in Italia. Si è trattato di vilipendio di cadaveri, di persone già morte e trucidate, una cosa che più vergognosa non si può. Del resto i partigiani non sono mai stati persone colte e per bene, la maggior parte furono solo delinquenti.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 16/06/2018 - 16:04

questa è la democrazia di quei comunisti schifosi del paese toscano.

leopard73

Sab, 16/06/2018 - 16:07

QUNTI IMBECILLI CHE CI SONO AL MONDO!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 16/06/2018 - 16:10

questi sono i pacifisti non violenti della sinistra!!vanno nelle piazze con la bandiera arcobaleno..eccoli..vili che si nascondono dietro un dito

akamai66

Sab, 16/06/2018 - 16:55

Ormai tutti i soci del PENSIERO UNICO ci danno dentro, scatenati nel gioco al massacro:rammento,per inciso, che Clara Petacci venne uccisa con la sola colpa di essere l'amante di Mussolini, come a dire che facendo una retata di criminali visto che è lì metto dentro anche il portinaio!Per precisione storica devo dire che i fucilatori assolsero scrupolosamente ad un ordine, perchè l'onnipresente Sandro Pertini,aveva motu proprio preteso che chiunque fosse stato trovato con i fascisti, anche donne INCINTA, DOVEVA ESSERE FUCILATO previo il solo riconoscimento!L'attrice Luisa Ferida, giovane donna in stato interessante di 5 mesi, fu condotta in via Poliziano a Milano e stesa a raffiche di mitra.E' questa la democrazia tramandata da maestri a discepoli che propugnano i compagni e che emerge in questi giorni, quello dei migranti è un pretesto.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 20/06/2018 - 13:32

Della coppia Duce-Petacci, vedo vedo maggiori analogie col duo Napolitano-Boldrini.