Caserta, capotreno gli chiede il biglietto e lui lo accoltella

È successo ieri sera sulla tratta Napoli-Piedimonte Matese. L'aggressore è un 25enne della provincia di Caserta

Nuovo grave caso di violenza sui treni. Un 25enne ha accoltellato il capotreno che insisteva nel chiedergli di pagare il biglietto o di scendere dal convoglio. È successo ieri sera a bordo del treno 7880 Eav (Ente Autonomo Volturno) in servizio
sulla tratta Napoli-Piedimonte Matese: un ferroviere di 47 anni in servizio sull’ultima corsa in partenza da Napoli alle 18.50 ha cercato di ottenere il pagamento del biglietto da parte del giovane passeggero di Piedimonte Matese. Questi ha ignorato gli inviti del funzionario delle ferrovie, poi ha iniziato a litigare con il controllore. Al momento della partenza del convoglio dalla stazione di Alvignano, dove era salito il giovane, infastidito dal capotreno che lo invitava a lasciare il treno, nello scendere i primi gradini si è voltato e lo ha accoltellato alle gambe, dandosi poi alla fuga.

Subito è scattato l’allarme nella stazione ferroviaria di Dragoni e nel giro di poco tempo i carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese hanno rintracciato e bloccato il 25enne, che, dopo essersi disfatto del coltello, era salito a bordo di un'auto condotta da un conoscente, cercando di rientrare a Piedimonte Matese.

Il capotreno, soccorso dai sanitari del 118 e portato al pronto soccorso dell’ospedale di Piedimonte Matese, è stato ricoverato in osservazione con una prognosi di almeno 15 giorni per ferite sia alla gamba destra che alla caviglia sinistra. L’aggressore è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Commenti
Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Gio, 23/07/2015 - 09:55

Visto che è a piede libero, il bel soggetto potrebbe trasferirsi in Africa. Vedi mai che anche noi riusciamo ad esportare le nostre migliori risorse.

Marcolux

Gio, 23/07/2015 - 10:00

Denunciato in stato di libertà? E perchè? Cosa serve per essere arrestati, una strage? L'Italia è veramente un Paese di M.... e senza alcuna speranza!

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 23/07/2015 - 10:02

Se lo fanno gli stranieri clandestini, avrà pensato questo ixxxxxxxe, perché non posso farlo anch'io che sono italiano?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 23/07/2015 - 10:19

Le "nostre" migliori risorse le abbiamo esportate tempo addietro. Dice niente "Cosa Nostra" o "Al Capone" o "Frank tre dita" o Lukcy Luciano"?

SanSilvioDaArcore

Gio, 23/07/2015 - 10:34

Adesso abbiamo Omar e i suoi parenti, che sono ben peggio di quanti da lui elencati

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/07/2015 - 10:39

Che si aspetta a mettere la polfer sui convogli?

Ritratto di Lupry

Lupry

Gio, 23/07/2015 - 10:41

Per la prima volta sono in sintonia con Omar El Mukhtar...

Franco40

Gio, 23/07/2015 - 10:41

Tra le migliaia di immigrati clandestini e causa il loro comportamento, che è spessissimo contrario alle norme del vivere civile, assistiamo giorno dopo giorno ad un degrado regolare della vita in Italia, ognuno tenderà a far ciò che vuole per ottenere il proprio vantaggio come ritiene opportuno senza curarsi se lede gli interessi di altri o se il suo comportamento sia contrario alle leggi. ciò avviene in ogni manifestazione (treni/stupri ecc. Tra breve in questo Paese non si potrà più vivere.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 23/07/2015 - 11:08

tutti da campo di concentramento a spaccare le pietre. Tanto questi non la cambieranno mai la mentalità di fregare il prossimo. Sapete la soddisfazione nostra che qualcuno ci farà i lavori pensanti? Non possiamo lavorare e pagare le tasse per mantenere tale gente.

Thor88

Gio, 23/07/2015 - 11:15

Ha perfettamente ragione,cammello Muktar.Noi abbiamo esportato la Mafia,ma,calcoli quanti italiani emigrati erano affiliati alle famiglie mafiose,e si renderà conto che erano una percentuale praticamente impercettibile rispetto al totale.Per contro,potrebbe usufruire dei dati del ministero degli interni per rendersi conto di quanto sia alta l'incidenza sul crimine dei beduini come lei,che,nonostante siano ancora,nonostante tutto,e fortunatamente,una minoranza rispetto agli italiani,rappresentano una cospicua parte della popolazione carceraria.

Thor88

Gio, 23/07/2015 - 11:20

Senza contare poi,che questa popolazione di carcerati extracomunitari assumerebbe dimensioni ancora più considerevoli se chi governa questo schifo di paese non avesse deciso di garantire praticamente l'impunità a ogni vostra lurida malefatta.Le consiglio quindi di guardarsi bene dal fare demenziali parallelismi.Nonostante tutto,siamo un paese che non uccide a pietrame le femmine fedifraghi.Si sciacqui la bocca quando parla d'italiano o in alternativa torni tra i cammelli.

Mechwarrior

Gio, 23/07/2015 - 11:26

Sfortunatamente non le abbiamo esportate tutte le nostre migliori risorse, anzi mafia camorra ndrangheta etc etc sono dapperutto ormai

berserker2

Gio, 23/07/2015 - 11:26

E basta con queste violenze sui treni da parte degli immigrati clandestini!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/07/2015 - 11:30

Omar El Mukhtar spesso ragiona semi correttamente, se solo si rendesse indipendente e la smettesse di credere in questa panzana chiamata dio (minuscolo di proposito). Omar è ancora in tempo per salvarsi e smettere di credere alle favole e glielo dico con onesta sincerità. Buona giornata.

berserker2

Gio, 23/07/2015 - 11:31

Beh se lo possono fare gli stranieri avrà pensato......avete visto che non è vero che gli italiani non vogliono fare più certi lavori......

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 23/07/2015 - 11:41

Tu sei l'ultimo a poter parlare maomettano La Mukhtar. Ammesso che tu sia davvero di quelle parti e non un rinnegato italidiota di sinistra che si diverte a spacciarsi per cammelliere. Noi italiani abbiamo diffuso la mafia, voi invece avete imposto ovunque dove arrivati una ideologia assassina e disumana, che dovrebbe essere sradicata dalla faccia della terra.

berserker2

Gio, 23/07/2015 - 12:10

gianky53......è la seconda che hai detto.....

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 23/07/2015 - 12:15

Un buon deterrente anche per chi volesse imitare questo cittadino (!): 20 anni di galera. ...da scontare tutti però. ..la prossima volta paga anche il supplemento e la prenotazione.....

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 23/07/2015 - 12:30

Sui portali di tuttii treni dovrebbe esserci un apparecchio elettronico con allarme, PER TUTTI COLORO CHE NON HANNO BIGLIETTO, ( INCLUSIVI ROM E IMMIGRATI).

maurizio50

Gio, 23/07/2015 - 12:40

Il marcio del Paese inizia in alto, tra le alte cariche dello Stato e poi si diffonde come una piramide verso il basso. Per cambiare le cose bisogna iniziare in alto, poi passare al livello intermedio e infine in basso. Cosa volete che sia per un balordo accoltellare un ferroviere quando tutti sanno che in questo paese i primi a dover andare in galera siedono ai vertici delle istituzioni e, purtroppo, in galera non ci vanno mai??Purtroppo ci avviciniamo sempre di più al punto di non ritorno, oltre il quale c'è solo la rivoluzione violenta!!!!

fedeverità

Gio, 23/07/2015 - 12:55

Con questo atteggiamento,quello che trapela è che in Italia,tutti possono delinquere....tanto i giudici sono dalla loro parte!!! CHE VERGOGNA!

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 23/07/2015 - 12:55

Ma non sarebbe già un buon passo mettere come nelle metropolitane il sistema a tornelli ? Senza biglietto non si passa finita li....

franco-a-trier-D

Gio, 23/07/2015 - 13:26

vero Omar ma ci dice molto anche Enrico Fermi, Pontecorvo, G.Marconi,G.Verdi e tutta la schiera che segue..Omar di voi invece possiamo ricordare uan schiera di terroristi...e di morti di fame che vengono sfamati in Italia dal PD, e relativi comunisti al seguito.

Libertà75

Gio, 23/07/2015 - 13:41

Liberate il ragazzo e denunciate il controllore per eccesso di severità nello svolgimento delle funzioni a lui assegnate... 200 anni di galera e via

agosvac

Gio, 23/07/2015 - 13:48

Incredibile, ma vero! Uno accoltella il controllore perché non vuole pagare il biglietto. L'unica cosa stonata è che questo accoltellatore sia ancora a piede libero invece di essere in galera. Mi sorge un dubbio: per la nostra magistratura accoltellare qualcuno per futili motivi non è un reato passibile di fermo giudiziario?????

vince50_19

Gio, 23/07/2015 - 14:43

Mettete il clima, wi fi, telavisione satellitare etc. anche sui treni locali, tutto aggratis .. ca@@o!

Blueray

Gio, 23/07/2015 - 15:20

Ormai ci sono più accoltellatori che personale viaggiante. E' diventata una macabra moda che si ripete quasi giornalmente. A breve serviranno capotreni rambo vestiti da poliziotti in tenuta anti sommossa.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 23/07/2015 - 16:39

qui dice che è stato infastidito dal controllore, quindi non una volta...ma allora ci sono i presupposti per stalking e tortura emotiva da parte del controllore. hai hai secondo il giudice deve dare un indennizzo al "portoghese".

restinga84

Ven, 28/08/2015 - 15:31

OMAR.Sei sempre il solito.Non cambi mai.......,scrivi,di continuo, dei paragoni che non possono reggere.Ti credevo musulmano intelligente e, purtroppo, mi sono reso conto che,sbagliavo.Salama.