Caserta, rapina al distributore di benzina: sequestrano il custode e rubano la cassaforte

L’uomo è rimasto legato di spalle ai ladri, i quali gli tenevano la pistola puntata contro la testa intimandogli di non voltarsi

L’assalto al distributore di benzina di Francolise, in provincia di Caserta, è avvenuto questa mattina alle 4, quando una banda criminale composta da cinque malviventi ha fatto irruzione nell’impianto minacciando il custode, che è stato tenuto in ostaggio fino al termine della rapina.

L’uomo è rimasto legato di spalle ai ladri, i quali gli tenevano la pistola puntata contro la testa intimandogli di non voltarsi. I complici hanno potuto, in questo modo, asportare la cassaforte con i buoni benzina, le telecamere di sorveglianza e alcune stecche di sigarette prima di fuggire.

Solo a quel punto il custode, che si è riuscito a liberare, ha potuto avvisare i carabinieri di Mondragone, i quali stanno indagando sulla rapina e sono sulle tracce dei cinque malviventi, che non sono stati visti in volto dall’uomo.

Quanche mese fa a Pozzuoli, nel Napoletano, furono assaltati due distributori di benzina in pochi minuti. Un'escalation di furti e rapine che misero a dura prova i residenti della città della provincia partenopea.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 20/08/2019 - 12:18

scommetto che avevano l'accento dell'est