Caso Rosboch, Gabriele ha tentato il suicidio. "Ora io vorrei solo morire"

Anche la madre abbandona il 22enne accusato per la morte di Gloria Rosboch. "In casa mia non lo voglio più"

È d'accordo a sottoporsi alla perizia psichiatrica, ma nel frattempo ha provato a uccidersi in carcere. O a far credere alle guardie penitenziarie che questa era la sua intenzione. Gabriele Defilippi, arrestato e accusato per l'omicidio della professoressa Gloria Rosboch, è in forte stato depressivo.

"Voglio solo morire..." ripete. A scriverlo è La Stampa. E per questo avrebbe cercato di annodare la sua canottiera a un termosifone, in un gesto piuttosto maldestro. "È dimagrito in modo evidente, alterna momenti di cupa depressione a crisi di aggressività. Ha saputo che nella cassetta di sicurezza del suo complice Roberto Obert c’erano pochi soldi. S’è innervosito", spiega l'avvocato Pierfranco Bertolino.

Nessuno dei familiari è disposto ad aiutare il 22enne accusato di omicidio e anche la madre, che fino a oggi l'aveva difeso e la cui posizione tuttora non è del tutto chiara, sembra avergli voltato le spalle. Caterina Abbattista dice ora: "Non lo voglio mai più vedere in casa mia, mi fa paura, mi picchiava".

Commenti

ilbelga

Gio, 25/02/2016 - 11:07

sarebbe ora, aiutatelo a morire è la fine che si merita.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 25/02/2016 - 11:16

Povera creatura, urge un percorso di riabilitazione per riportarlo sulla retta via.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 25/02/2016 - 11:38

ritenta, sarai piu' fortunato.

Beaufou

Gio, 25/02/2016 - 12:08

E che ci vuole a procurargli una corda o una fialetta? Così si arrangia lui, senza tanti processi e tante perizie.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 25/02/2016 - 12:13

Cosa si è infilato nel...per suicidarsi???

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 25/02/2016 - 12:29

Che dobbiamo fare, commuoverci?

Fire_3

Gio, 25/02/2016 - 12:31

Anche il ragazzo è una vittima, dopo una breve vita di eccessi, lo aspetta una punizione durissima, il carcere, la confisca del frutto delle sue truffe, l'interruzione dei legami affettivi con la mamma complice e con l'amante perverso... Ci sono notizie di stampa secondo le quali desidererebbe il suicidio, ma forse la sua è solo una richiesta di aiuto, penso che prestargli un tratto di corda sarebbe un gesto di pietà. Buona compassione Fire

Fjr

Gio, 25/02/2016 - 12:33

Non lo voglio più vedere in casa , infatti non lo vedrà più ,perché vi farete qualche annetto in galera, forse

Grix

Gio, 25/02/2016 - 12:53

Nome e cognome! Nome e cognome! hai finito di fare il furbo e la bella biondina. Sai come te lo SPANANO li' dentro per i prossimi 30 anni ?!?

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 25/02/2016 - 13:00

Sarà... ma io non ci credo. Il tipo è uno sveglio, ha capito che giocandosi bene la cartà dellì'età, dell'ambiguità sessuale, della fama di rubacuori maledetto, otterrà certamente dei benefici. Il suicidio (finto) e la depressione (simulata) sono soltanto due elementi di sostegno in più. La dottrina di sinistra non ci metterà molto a chiamarlo vittima, e il passo di condizionare attraverso i media l'esito del processo sarà molto breve.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 25/02/2016 - 13:02

... e non mi dicano che la pena di morte non serve a nulla! Serve, serve, quanto meno a restituire dignità a chi ha dovuto subire le azioni di quest'immondizia sociale.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 25/02/2016 - 13:44

suicidatelo, risparmieremmo i soldi per mantenerlo in carcere e il senso di schifo quando lo faranno uscire.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 25/02/2016 - 15:49

lo mandiamo da don ciotti?