Caso Ruby, Forza Italia: "I magistrati usano Ruby per impedire attività politica di Berlusconi"

In una nota congiunta i parlamentari azzurri chiedono verifiche sull'attività della magistratura: "Usano Ruby per colpire Berlusconi"

"Non appena il Presidente Berlusconi ha annunciato la ripresa della sua attività politica, dopo aver scontato una condanna ingiusta, che sarà cancellata in Europa, la Procura di Milano ha posto in essere una intensa attività per impedirglielo e, fatto ancor più grave, per incidere sull’imminente decisione della Corte di Cassazione, a seguito dell’assoluzione nel processo Ruby". Inoltre, "non è dato comprendere come sia possibile pubblicare notizie che non hanno alcuna attinenza con le indagini e criminalizzare comportamenti del tutto legittimi, quale quello di aiutare con denaro più che leciti persone in difficoltà. Chiederemo pertanto al Ministro della Giustizia e al Parlamento di farsi carico di un’immediata verifica di quanto sta accadendo". Lo dichiarano, in una nota congiunta, i parlamentari FI Ignazio Abrignani, Massimo Biasotti, Domenico De Siano, Gregorio Fontana, Andrea Mandelli, Massimo Palmizio, Massimo Parisi, Renata Polverini, Stefania Prestigiacomo, Maria Rizzotti, Jole Santelli. Insomma Forza Italia difende il suo leader, Silvio Berlusconi, dall'assedio giudiziario che è ripartito in quetsi giorni.

"Dopo aver costruito una vicenda inesistente, volta a rovinare l’immagine del Presidente Berlusconi e la vita di decine di ragazze la cui unica colpa è stata quella di aver accettato un invito a cena dall’allora Presidente del Consiglio e di aver detto la verità in
tribunale, improvvisamente, ma con perfetto tempismo, si compiono assurde perquisizioni e si tenta, propalando notizie infondate, di convincere ad una collaborazione forzata e menzognera le partecipanti alle serate. Si assiste altresì ad una continua pubblicazione del contenuto di atti di indagine, incontrollati e incontrollabili, con palese e colpevole violazione del segreto istruttorio", affermano i parlamentari azzurri.

"La solerte Procura di Milano, che nel caso Unipol ha indagato e fatto condannare il Presidente Berlusconi per la pubblicazione di una sola frase (abbiamo una banca), vicenda che gli era assolutamente estranea, sembra del tutto disinteressata a queste gravi violazioni, salvo che non si tratti di una precisa strategia volta a condizionare il giudizio della Cassazione o la libera determinazione delle ospiti di Villa San Martino", attaccano ancora nella nota sottolineando: "Ancora una volta vicende trasparenti vengono strumentalizzate in modo inaccettabile".

Commenti

Gianca59

Sab, 21/02/2015 - 21:09

Certo che a leggere quello che qui non si scrive, sembra che a perderci da tutta questa vicenda delle seratine del Berlusconi sia stato il verduraio fornitore di fagiolini …..

Alessio2012

Sab, 21/02/2015 - 21:17

Ormai possiamo salvarci solo combattendo... Questi non si arrenderanno mai...

frabelli1

Sab, 21/02/2015 - 22:48

Non solo da oggi succedono questi fatti. È dalla discesa in politica di Berlusconi che questi fatti succedono. Lo stato dell'Italia di oggi sono le conseguenze di questi avvenimenti. Purtroppo la magistratura ha sovvertito la politica italiana

Raoul Pontalti

Sab, 21/02/2015 - 22:48

TUTTO SBAGLIATO TUTTO DA RIFARE cari i miei silvioti. Questa sortita estemporanea denuncia una brutta fifa sintomatica di remoti e inconfessabili peccati ma è erronea quoad praevisionem damni. Le signorine semplicemente alzano il prezzo del silenzio: fanno capire che in difetto di congruo aumento dei conquibus necessari per il loro tenore di vita da mantenute e di tutela dall'azione giudiziaria nei loro confronti potrebbero essere costrette a cedere a lusinghe provenienti da quegli stessi ambienti giudiziari che le perseguitano per aver sostenuto le balle di Silvio. Basta dunque convincere Silvio a scucire altro denaro e il problema è risolto senza che dei parlamentari si riducano al ruolo di pro-prosseneti ossia di fiancheggiatori dei ruffiani e delle eterie di Silvio.

timoty martin

Sab, 21/02/2015 - 23:19

Mandate la solerte procura a controllare la riproduzione degli asini in Sardegna, unico posto che gli compete

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Sab, 21/02/2015 - 23:32

Abbiamo milioni di stranieri clandestini che ogni giorno mettono i piedi in testa agli Italiani, che fanno ogni giorno milioni di reati. ma ai nostri magistrati interessano solo le trombate di Berlusconi.

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Sab, 21/02/2015 - 23:54

Signora Boccassini, se non sbaglio Lei opera presso la Procura di Milano dove si occupa di indagini sulla criminalità mafiosa e sul terrorismo. Sembra che la ndrangheta sia particolarmente attiva a Milano. Non crede che sarebbe meglio occuparsi della criminalità organizzata, piuttosto che delle scopate di Berlusconi? Preciso che di Berlusconi me ne fotto, come credo la maggioranza degli italiani. Ma della criminalità e, specie oggi, del terrorismo, ogni cittadino è molto preoccupato!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 22/02/2015 - 00:09

Finiamola di lamentarci e passiamo all'azione. Quereliamo la Boccasini ed i suoi colleghi della procura di Milano PER MANIFESTO ABUSO DI POTERE E INDEBITA INTERFERENZA OLTRECHÉ DOLOSA PER GLI EQUILIBRI POLITICI DEL NOSTRO PAESE. Chiediamone l'espulsione dalla Magistratura per il palese TRADIMENTO DELLE ISTITUZIONI DEMOCRATICHE DELLA REPUBBLICA.

Totonno58

Dom, 22/02/2015 - 00:12

Ecco che l'argomento è stato tirato fuori per fare un po' di esercizio di calunnia spicciola!!...egregi parlamentari di FI, avete sbagliato destinatario...I GIUDICI NON C'ENTRANO, si prega rivolgersi a: 1)Il tesoriere di fiducia di Berlusconi,Mr.Spinelli, che ha rivelato che il suo cliente tuttora versa 15.000 euro mensili a tal Minetti Nicole (beneficenza?) 2)La sig.na Polanco che ha sritto alla dott.ssa Boccassini chiedendo un incontro per deporre. P.S.Il fatto che alcune signorine che hanno partecipato alle "cene eleganti", inizialmente presentatesi come parte civile, poi ritiratesi, vivano oggi in ville da un milione di euro con l'esenzione dal pagamento dell'affitto, sarebbe da chiarire ad ogni italiano, a prescindere dai processi e dal fatto che Berlusconi, ovviamente, non sarà toccato dalla vicenda per oggettivi limiti di età.

roberto zanella

Dom, 22/02/2015 - 01:34

evidentemente che non vogliono un Nazareno 2

st.it

Dom, 22/02/2015 - 07:44

E' ora di smettere con questi giochetti : non si può legittimarsi delegittimando gli altri , per ciò che riguardano i problemi con la giustizia è fin troppo evidente che da destra a sinistra il più pulito abbia la rogna.... Non si salvano nemmeno i magistrati

Duka

Dom, 22/02/2015 - 07:47

Questo lo hanno capito pure i sassi da molto tempo. Noi speriamo che lo capisca anche il nuovo Presidente della Repubblica visto che il precedente non ce la fatta-

superpunk

Dom, 22/02/2015 - 07:56

continuate a raccontare le cose a modo vostro. il punto della questione non è a chi da i soldi berlusconi (sarebbe interessante sapere come riesce a pagare migliaia di euro in contanti, provate voi a comprare una fiat punto in contanti dal concessioario) ma se i soldi sono dati per testimoniare il falso in tribunale (cosa ovvia per tutti tranne i bananas)

angelomaria

Dom, 22/02/2015 - 09:53

PERCHE NON L'AVEVAMO CAPITO !!!

Alessio2012

Dom, 22/02/2015 - 11:17

Cosa vuoi querelare se la legge sono loro?! Pensiamo solo allo zio della Boccassini che si vendeva i processi per giocare al casinò!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 22/02/2015 - 23:15

# Alessio2012 11:17 Caro disinformato, i magistrati non sono la legge ma dei semplici impiegati dello stato che sono pagati per applicarla. SOLO NEL NOSTRO PAESE E NELLE DITTATURE ESISTONO DEI MAGISTRATI CHE ANTEPONGONO VIGLIACCAMENTE L'IDEOLOGIA DI SINISTRA ALLE LEGGI DEL CODICE. QUESTO SCHIFO DEVE FINIRE.

angelomaria

Lun, 23/02/2015 - 09:08

PENSASSERO ALL.INVASIONE SICULA!!!

angelomaria

Lun, 23/02/2015 - 09:12

TOTONNO LATUA FNTASIA E' PARI ALE SCUSTE LE CAZZZATE CHE SPARI

Totonno58

Lun, 23/02/2015 - 11:47

angelomaria...hai problemi?

Ritratto di hermes29

hermes29

Ven, 22/07/2016 - 18:26

Evito commenti sulla Boccassini, diversamente sarei censurato ancora, però vi invito a ricercare su internet " La doppia morale della Boccassini " meditate gente.... in che mani siamo caduti.