Castel Romano, allarme scabbia nel campo rom: "Rischio epidemia"

Decine di bimbi contagiati dalla scabbia: nel campo rom di Castel Romano, uno dei più estesi di Roma, ora si rischia un'epidemia. E tra faide interne, mancanza d'acqua e sistema fognario inesistente, la vita nell'accampamento è un inferno

Decine di bimbi piccolissimi con le gambe, le braccia e il busto ricoperti da pustole rosse. È scabbia. E nel campo nomadi di Castel Romano, tra Roma e Pomezia, sarebbe in corso una vera e propria epidemia. A lanciare l’allarme sono stati gli stessi nomadi, giovedì scorso, durante un blitz degli agenti del Servizio Pubblico Emergenziale della Polizia Locale per il controllo dei moduli abitativi e il censimento degli abitanti.

In realtà i primi casi erano stati già denunciati a fine agosto dall’Associazione Nazione Rom. Ora, però, i contagiati, tra adulti e bambini, sarebbero molti di più. E c’è il rischio che la malattia si estenda anche oltre i confini del campo che ospita circa mille persone. "Un rischio concreto", assicura a ilGiornale.it Marco Milani, coordinatore romano del sindacato Ugl-Polizia locale, “perché la scabbia è altamente infettiva e il campo è servito da sette o otto navette scuolabus che accompagnano i bimbi nelle scuole dei dintorni”.

I rom attribuiscono la diffusione della malattia alla mancanza d’acqua e alle scarse condizioni igieniche dell’insediamento. Nel campo, infatti, che si trova al centro della riserva naturale di Decima Malafede, lontano dai principali centri abitati, manca un presidio sanitario fisso. “Nel 2015 – spiega Milani – la Asl ha richiesto al Comune di Roma di istituirlo, sia per la presenza di insetti, roditori, sia per la diffusione di malattie infettive tra gli ospiti dell’accampamento, ma il Campidoglio non ha mai ottemperato”.

Il sistema fognario, inoltre, è inesistente. “Nonostante il Comune di Roma spendesse 160mila euro l’anno per la loro manutenzione – prosegue il sindacalista – i depuratori presenti nell’insediamento non hanno mai funzionato”. Nel febbraio scorso, questi sistemi, che insistevano nella parte del campo di proprietà di Salvatore Buzzi, figura di spicco nell’inchiesta di Mafia Capitale, sono stati sequestrati. A sostituirli sono arrivate due cisterne per la raccolta delle acque nere. Il costo per il Comune è di “5mila euro al giorno”. Ma le strutture non sono sufficienti per far fronte alle necessità di quasi mille persone. “Così i liquami hanno iniziato a riversarsi nel terreno e nonostante la stagione molto arida, non sono stati assorbiti dal suolo, che li ha ricondotti in superficie”, racconta Milani.

L’accampamento è soggetto, poi, a sospensioni temporanee del flusso idrico. “A volte, l’acqua manca per ore ed ore - spiega il coordinatore romano dell’Ugl Polizia Locale – e quando il flusso riprende viene erogata in forma ridotta”. Ma, assicura il sindacalista, ciò non sarebbe riconducibile a guasti o problemi all’impianto idrico. “Il problema – spiega – è che la società privata che gestisce le forniture di acqua nel campo vanta un credito di due milioni di euro nei confronti del Comune”. Nei periodi in cui l’acqua non viene distribuita i vigili intervengono con autocisterne e consegnano bottigliette di acqua minerale. Ma non sempre l’acqua riesce a raggiungere tutti gli abitanti del campo. Qui entrano in gioco, infatti, le rivalità interne. In due occasioni, alcuni capi clan hanno tentato di appropriarsi della fornitura, minacciando gli altri nomadi e gli stessi vigili.

Un’altra piaga presente nel campo, dove ogni settore è contraddistinto dall’iniziale del rispettivo capo clan, è quella delle faide. Quattro anni fa una guerra tra famiglie rivali ha portato all’incendio e alla devastazione di decine di moduli abitativi. Dopo l’episodio, i nuclei familiari presi di mira abbandonarono l'insediamento, che all’epoca ospitava circa 1200 persone. Ora, dopo un periodo di relativa calma, queste tensioni sembrano essere riemerse. “Nell’operazione di giovedì scorso abbiamo constatato come 15 moduli abitativi siano andati distrutti”, denuncia Milani, “e ciò lascia supporre che siano insorti altri problemi”. Per far fronte a situazioni di questo tipo il sindacato chiede che gli agenti siano messi in condizione di operare in sicurezza, con guanti e corpetti anti-taglio per resistere alle sassaiole e alle aggressioni, e con dispositivi sanitari di protezione individuale per trattare gli ospiti affetti da malattie infettive.

Intanto, a fine agosto, Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom, ha scritto al sindaco di Roma, Virginia Raggi e al ministro dell’Interno, Marco Minniti, per chiedere “l’evacuazione immediata del campo di Castel Romano e la ricollocazione dei suoi 1076 abitanti”. Finora, però, non ci sono stati interventi significativi e, dopo quasi un mese, nell'accampamento la situazione resta infernale.

Commenti

istituto

Mar, 19/09/2017 - 13:13

" La vita nell'accampamento è un inferno"...... e per gli abitanti italiani del quartiere, cosa è un PARADISO ? Per gli italiani è pure PEGGIO.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 19/09/2017 - 13:25

La scabbia è portata da una zanzara che era in valigia , mica vorreste insinuare che in quel campo c'era igiene zero! Razzisti!

baronemanfredri...

Mar, 19/09/2017 - 13:32

E VOGLIO FARLI UN PARTITO E REGALARE LE CASE MA SBATTETELI DA DOVE VENGONO ALMENO GLI ITALIANI AVRANNO PIU' SOLDI CASE NON VIOLATE E METROPOLITANE DI ASSOLUTA CERTEZZA

Malacappa

Mar, 19/09/2017 - 13:34

Normale no.

il corsaro nero

Mar, 19/09/2017 - 13:35

Gombloddoooooo dei poteri forti! E' colpa delle precedenti amministrazioni, delle scie chimiche e dell'invasione delle cavallette!!!

cgf

Mar, 19/09/2017 - 13:35

finché sono gli italiani, soprattutto i poliziotti, a prendersi la scabbia non fa notizia, i rom invece..

il corsaro nero

Mar, 19/09/2017 - 13:38

Il sindaco che non sa di essere sindaco ha scritto a Minniti per chiedere "l’evacuazione immediata del campo di Castel Romano e la ricollocazione dei suoi 1076 abitanti”. Ok, ma dove li mandi? Non è che, per caso, ma ne dubito, avresti il coraggio di rispedirli a casina loro? Così, tanto per sapere!!!

Angelo664

Mar, 19/09/2017 - 13:47

Le alte temperature debellerebbero il problema !

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mar, 19/09/2017 - 14:08

Non si integrano? Rimangano con la loro scabbia!

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 19/09/2017 - 14:31

strano, di solito gli zingari sono sempre così puliti, li vedi sempre con la ramazza in mano a pulire e sterilizzare i loro accampamenti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 19/09/2017 - 14:32

CHi è che diceva che non portavano malattie?

Ritratto di Zohan

Zohan

Mar, 19/09/2017 - 14:36

"Pustole Rosse" mi piace questa definizione e mi ricorda qualcuno al governo che ha contribuito e continua a farlo nel distruggere l'Italia

Una-mattina-mi-...

Mar, 19/09/2017 - 14:52

I FIERISSIMI DELLA LORO CULTURA DIMOSTRANO OGNI GIORNO IN COSA CONSISTA: UNA COSA CHE APPARENTEMENTE PIACE A POCHI RAFFINATI ELETTI, TIPO boldrini

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 19/09/2017 - 14:53

lo sanno tutti che l'ACQUA per i ROM e' un po' come per i Veneti .... loro non la usano, noi non la beviamo. Detto da un Veneto, fidatevi e' cosi' !

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Mar, 19/09/2017 - 14:53

questi purtroppo sono in maggioranza con la cittadinanza italiana !!! quindi dove li mandi se sono in Italia da secoli ? solo una aveva la soluzione ma lo hanno fatto fuori ...

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 19/09/2017 - 15:08

''I rom attribuiscono la diffusione della malattia alla mancanza d’acqua e alle scarse condizioni igieniche dell’insediamento'' E che c...o vogliamo darci da fare per creare tubi con acqua potabile e disinfettanti a questa gente che si ammala?....Forza chi ha tempo a disposizione dia una mano ai nostri cari fratelli rom ...si quelli che rubano sui mezzi pubblici che romp.. pardon che chiedono GENTILMENTE le monete davanti ai self service delle stazioni e delle metropolitan e che OGNI TANTO vanno a rubare negli alloggi così tanto per inseganre ai loro pargoli quale tenore di vita adottare in Italia.......il loro modo di vivere sarà il nostro......EVVAI!

baronemanfredri...

Mar, 19/09/2017 - 15:25

SCABBIA E' LA PULIZIA?

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 19/09/2017 - 15:28

ME NE FREGO! Hanno scelto loro di vivere come topi,no? Si arrangino.

LOUITALY

Mar, 19/09/2017 - 15:28

il minimo la scabbia speriamo nel tifo e nel colera

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Mar, 19/09/2017 - 15:30

Mandarli tutti alla Città del Vaticano a far compagnia a Papa Francesco. Così comincia a darsi qualche grattatina pure lui.

maxfan74

Mar, 19/09/2017 - 15:44

Mandateli subito ad abbracciare chi li vuole accogliere, cosi si possono meglio integrare.

Rossana Rossi

Mar, 19/09/2017 - 16:04

Accogliamo, accogliamo......e diventeremo tutti pezzenti e malati.....è questo che si vuole, altrimenti si correrebbe ai ripari........

paolonardi

Mar, 19/09/2017 - 16:04

Le risorse portate dagli immigrati e questa e' la neno grave. Specislmente gli xingari che si definiscono nomadi che ci fanno in un accampamento; si muovano tornando da dove sono venuti.

Boxster65

Mar, 19/09/2017 - 16:10

Subumani. Peste li colga!!

Vigar

Mar, 19/09/2017 - 16:13

Siamo ormai ridotti a un paese da quarto mondo.....Un grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno ridotto così. Mi auguro solo che i responsabili, a cui auguro tutto il male di questo mondo, prima di lasciare questa terra, possano pagare per tutto quello che hanno fatto.... Ma già so che non sarà cosi. Ancora una volta, saremo noi a pagare.

Divoll

Mar, 19/09/2017 - 16:33

Un "dono" degli africani.

piazzapulita52

Mar, 19/09/2017 - 16:42

QUESTA E' L'ITALIA DI OGGI! QUESTA E' L'ITALIA VOLUTA DAI "TRADITORI DELLA PATRIA"! DEGRADO, CRIMINALITA', MALATTIE, INSICUREZZA, STUPRI E QUANT'ALTRO! MA FINO A QUANDO QUESTO POPOLO DI BUFFONI SUBIRA' SENZA REAGIRE?

VittorioMar

Mar, 19/09/2017 - 16:45

...POSSONO PAGARSI LE CURE O QUESTO E' UN MOTIVO DI RICATTO ESPONENDO BAMBINI AL LUDIBRIO DEI MEDIA??..TUTTO QUELLO CHE HANNO ( ORO,GIOIELLI,AUTO) E' FRUTTO DI PROVENIENZA ILLECITA E TRAFUGATA : SONO RICCHI !!..POSSONO VIVERE AGIATAMENTE ...LORO !!...NON VANNO VIA PERCHE' E' TUTTO GRATIS...MICA SCEMI !!

LOUITALY

Mar, 19/09/2017 - 16:47

Compliment ai

exsinistra50

Mar, 19/09/2017 - 16:50

Non mi meraviglio per niente ormai manca solo la "peste", evacuare e ricollocare in posto diverso non serve a nulla questo lo comprendono anche i cxxxxxi....

semelor

Mar, 19/09/2017 - 17:04

Purtroppo anche i dipendenti della sanità si scoprono infettati da tali malattie, dovendo chiudere a volte anche le sale operatorie per la disinfezione, inoltre la terapia anti scabbia la devono fare anche i familiari degli ospedalieri. Non parliamo poi della tubercolosi, della lebbra e altre malattie da tempo debellate.

flip

Mar, 19/09/2017 - 18:14

bè! ormai è ampiamente dimostrato. roma e dintorni E un arsenale di batteri nocivi inimmaginabile. il bello é che a Roma c'è il ministero della sanità che è il covo dei massoni capeggiati da un'oca che non riesce a vedere un millimetro oltre il suo naso e non prende provvedimenti. si è limitata solo ad imporre i vaccini. Perché? come mai cosi frettolosamente? strano!! molto strano! anche l'immagine vivente del pd è stata frettolosa. anche qui molto,molto strano! però Roma vive nel letame. Anche un' altro regno di bipedi, dorme.

baronemanfredri...

Mar, 19/09/2017 - 18:24

I DIVERSI ABILI CERVELLI DELLA SINISTRA E CATTOCOMUNISTI DELLA CARITAS E DEL VATICANO HANNO COMPLETATO L'OPERA DI DISTRUZIONE DELL'ITALIA. VOTATE LA SINISTRA ALLE PROSSIMA ELEZIONI E POI VI VEDRETE A CASA VOSTRA COME AI TEMPI DELL'URSS TUTTI INSIEME ITALIANI SOLO CHE LORO HANNO TUTTO E NOI TOLTO TUTTO E MAZZI E RAMAZZI NEL DI DIETRO.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 19/09/2017 - 18:42

Ci pensa la Raggi con cure omeopatiche!!

swiller

Mar, 19/09/2017 - 20:16

Anche qui imperano le risorse della boldrini.

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Mar, 19/09/2017 - 20:45

PiazzaPulita52 sei italiano pure te, non fare l'indiano. Comincia a reagire e ti verremo dietro!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 19/09/2017 - 21:48

Quello che mi fa dannare è che noi attendiamo, come asini legati, che qualcuno si degni di permetterci di votare, per poter scacciare codesti "vertici" incoscienti!

tiromancino

Mar, 19/09/2017 - 23:01

Anche a Milano,zona via Padova,ho visto ragazze rom darsi di quelle grattate e girare al largo da loro era il minimo

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Mar, 19/09/2017 - 23:03

Questa è la conferma di come le malattie non vengono trasmesse tra bambini a scuola, ma al contrario, in situazioni igienico sanitarie pari al 1%! Come nei campi rom. Lo stato è complice perché ne permette l'esistenza, e in accordo con la Glaxo ci ha imposto 10 bombe radioattive, ci impone che i nostri figli SANI se ne sparino una dose...ma io vi stermino tutti quanti!

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Mer, 20/09/2017 - 03:49

Una cosa umiliante contrarre la scabbia, solo chi ne è stato infettato ne conserva l'amaro ricordo. A ventanni passai una settimana il ospedale per poter guarire.

Ritratto di veronika

veronika

Mer, 20/09/2017 - 07:44

ma se sono allergici all'acqua!

umberto nordio

Mer, 20/09/2017 - 07:55

Scabbia,morbillo,malaria, TBC, questo è (per ora) il risultato dei tanti arrivi di migranti e di Rom.Cosa si aspetta per liberarci di tanta sozzura?

FRATERRA

Mer, 20/09/2017 - 08:38

.....mi raccomando NESSUNO TOCCHI CAINO,,,,,

Boxster65

Mer, 20/09/2017 - 09:07

@iovotosalvini..ore 23.03... al 100% d'accordo con Lei. L'unica iniezione che renderei obbligatoria è una bella pallottola di piompo iniettata nel cervello della ministra della salute. Giusto per farla perdere a lei la salute!!