Castelvetrano, il 65% degli abitanti evade le tasse

Dal 2012 al 2017 i soldi mancanti sono stati sottratti di anno in anno dai bilanci, creando un buco di 42milioni di euro. Adesso il paese sta andando incontro al rischio concreto del dissesto finanziario

Benvenuti nel paese dove (quasi) tutti evadono le tasse: Castelvetrano.

Nel piccolo paese siciliano in provincia di Trapani, il 65% degli abitanti infatti non versa i tributi. Il motivo, secondo gli intervistati di Stasera Italia, risalirebbe alla mancanza di lavoro e al fatto che molti non riescono ad arrivare alla fine del mese.

"Non pago le tasse perché c'è crisi, però vorrei pagarle", ha dichiarato un intervistato ai microfoni della trasmissione.

Dal 2012 al 2017 i soldi mancanti sono stati sottratti di anno in anno dai bilanci, creando un buco di 42milioni di euro. Adesso il paese sta andando incontro al rischio concreto del dissesto finanziario.

Nel frattempo nel paese è caccia agli evasori, ma delle 1400 cartelle esattoriali spedite solo nel mese di dicembre, la maggior parte sono tornate indietro.

"Le cartelle esattoriali le tengo a vista in attesa di poterle pagare, anche con la mora ahimé molto salata. Non posso fare diversamente", ha dichiarato uno degli evasori.

A pagare le tasse a Castelvetrano sono quindi solo il 35% degli abitanti e tra chi paga e chi evade si inseriscono coloro che pagano, ma non tutto: "Non pago tutto perché non riesco, quello che posso faccio" è stata la dichiarazione di un castelvetranese che si unisce al coro dei suoi conpaesani sul problema dell'assenza di lavoro.

Commenti

maricap

Mer, 10/10/2018 - 14:29

Manca il lavoro, e quel che poco c'è, viene dato ai trogloditi invasori. gli altri, seppur mantenuti dallo Stato, (con le nostre tasse), spacciano, rubano, rapinano, ci ricattano come parcheggiatori abusivi, e chiedono soldi fuori dai supermercati. "Prima gli italiani", dice Salvini, ma non votatelo, lui è un fassista, rassista, xenofobo, omofobo, e perché no, anche nassista. I catto/comunisti dicono che lui parla alla pancia degli italiani. Ma no, lui parla allo stomaco vuoto di sei milioni di italiani, che vivono al di sotto della fascia di povertà. Macché Salvini! Sed ferro, recuperanda est patria.