Catania, benzinaio "distratto" dimentica le pompe aperte: decine di furti di benzina

Il fatto a Catania, dove le forze dell'ordine sono riuscite e risalire a chi ha usufruito della dimenticanza del titolare della pompa, facendo benzina in modo fraudolento

Per una dimenticanza il titolare del distributore di benzina Eni di Giarra, in provincia di Catania, ha lasciato le pompe aperte, permettendo così agli automobilisti di passaggio di fermarsi e fare carburante gratuitamente.

A informare il proprietario della cosa ci ha pensato – come scrive TgCom24 – un suo cliente abituale, accortosi del via vai sospetto dalle colonnine. E così l'uomo, accortosi (tardi) della distrazione, è corso ai ripari, dopo aver appunto appurato che dalle cisterne mancava gasolio e benzina per un valore totale di circa 10mila euro.

Il titolare del distributore si è allora rivolto alle forze dell'ordine locali: i carabinieri, presa in carico la denuncia, si sono allora messi all'opera, riuscendo a risalire – grazie alle targhe delle vetture riprese dalle telecamere di videosorveglianza del distributore – a chi aveva fatto rifornimento in modo fraudolento. In tutto, come si legge, le persone denunciate sono quaranta.

Commenti

tonypoli

Mer, 05/12/2018 - 13:03

ladri opportunisti e somari. Ma non lo sanno che ci sono le telecamere in quasi tutti i distributori ormai.

paolo b

Mer, 05/12/2018 - 17:25

sempre a pensar male , sarebbero passati il giorno dopo a saldare il conto !!!