Catania, chiesta archiviazione per prescrizione per prete pedofilo

La vittima ha denunciato troppo tardi gli abusi avvenuti tra il 1989 e il 1990

Avrebbe abusato sessualmente di un ragazzo di 15 anni tra il 1989 e il 1990, ma la vittima ha aspettato troppo per denunciare l'ex parroco di San Paolo ad Acireale (Catania).

Per questo la procura di Catania ha chiesto l'archiviazione per prescrizione del reato per il prete. Ad accusarlo era stato T.P., ora 38enne, che lavora negli Usa come ricercatore. Per provare le violenze, l'uomo ha anche fatto ascoltare una registrazione audio fatta di nascosto tra lui ed il prelato. Per lo stesso reato la Congregazione per la Dottrina della Fede del Vaticano ha condannato, in primo grado, nell'agosto del 2013, il sacerdote "a dimorare per alcuni anni fuori dalla Diocesi non assumendo incarichi ecclesiali e non svolgendo il ministero in pubblico". Nonostante la richiesta di archiviazione, i pm sottolineano che "le dichiarazioni rese dalle persone offese sono risultate dettagliate e coerenti, circostanziate (e perciò stesso incompatibili con l'invenzione dei fatti narrati)".

Commenti

Libertà75

Gio, 05/11/2015 - 12:18

Tristezza