Catania, suona la chitarra per cacciare le vicine: denunciato

L'uomo avrebbe voluto che le inquiline lasciassero l'immobile in modo che, una volta libero, avrebbe potuto affittarlo la suocera

Per costringere due donne che vivono nel suo stesso palazzo ad andare via, ha suonato la sua chitarra elettronica per diverse ore del giorno e della notte. L'uomo è stato denunciato. Questo è quanto successo a Catania, nel quartiere di Borgo.

L'uomo avrebbe voluto che le inquiline lasciassero l'immobile in modo che, una volta libero, avrebbe potuto affittarlo la suocera, questo almeno - secondo quanto riporta La Sicilia - è la ricostruzione delle due donne che non riescono a spiegarsi altrimenti il comportamento del vicino. Trovando originale il suo piano di cacciarle a suon di note musicali, l'uomo se ne vantava anche sui social.

Le due donne, stanche dei continui soprusi del "non proprio cordiale" vicino di casa, si sono rivolte alla polizia. I poliziotti di Borgo Ognina hanno infine denunciato l'uomo per il reato che punisce con la pena dell'arresto sino a 3 mesi chi, mediante schiamazzi o rumori, disturba il riposo delle persone.