Catanzaro, scontro fra treni: sei feriti, gravi due donne

L'incidente, probabilmente dovuto a un guasto alla segnaletica, tra i comuni di Gimigliano e Cicala. Sei feriti, di cui due gravi, e decine di contusi

Diversi feriti, di cui due gravi, in un incidente ferroviario in provincia di Catanzaro, in Calabria. L'incidente è avvenuto sulla linea Cosenza-Catanzaro, sulla tratta gestita dalle Ferrovie della Calabria, tra i paesi di Gimigliano e Cicala, nei pressi del santuario della Madonna di Porto. I feriti sono sei, di cui due ricoverati in codice rosso e altri quattro passeggeri in codice giallo: i due le cui condizioni destano maggiori preoccupazioni sono una donna appena incinta, trasportata in elicottero all'ospedale di Cosenza, e un uomo trasportato al pronto soccorso di Catanzaro. Un ragazzo di quindici anni ha riportato un trauma cranico. Altri venticinque passeggeri sono stati caricati su un convoglio e condotti alla prima stazione, dove hanno ricevuto i soccorsi per contusioni e traumi minori. Si conterebbero almeno ottanta contusi.

L'incidente sarebbe avvenuto per lo scontro frontale di due littorine in un tratto a binario unico. I conducenti dei due convogli non hanno riportato conseguenze. Tra i feriti ci sarebbero anche i calciatori della squadra giovanile della Garibaldina di Soveria Mannelli, di ritorno da Catanzaro dopo una partita. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e le forze dell'ordine, oltre al sindaco di Gimigliano, Massimo Chiarella. Il 118 di Catanzaro fa sapere che la situazione è "sotto controllo", nonostante la pioggia battente che rende difficoltosi i soccorsi.

"Su un binario unico la problematica può essere dovuta solo ad un problema di segnaletica. Se ci sia stato un problema di automatismi o un errore umano questo lo potrà decidere solo il controllo di tutti gli strumenti di rilevazione che ci sono e che però verranno fatti solo nei prossimi giorni", ha dichiarato il comandante provinciale dei carabinieri di Catanzaro, colonnello Ugo Cantoni. La procura di Catanzaro ha immediatamente aperto un'indagine contro ignoti per disastro ferroviario colposo.

Mappa

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 06/03/2014 - 15:39

che treni erano che linea era come quella che veniva attaccata da Geronimo capo apaches?

Mechwarrior

Gio, 06/03/2014 - 16:14

Agghiacciante: linea unica e controlli inesistenti.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 06/03/2014 - 17:08

Tra e Fra sono due particelle interscambiabili e con lo stesso significato. Si usa l'una al posto dell'altra per evitare la cacofonia. Non si dovrà dire "SconTro Tra Treni", ma "Scontro FRA treni". E' una regoletta che una volta si imparava alle scuole medie. Ora, evidentemente, non la si impara nemmeno all'università o alla grande scuola del giornalismo (!?). Ma, tranquilli, non siete soli, è la norma, è un errore che commettono quasi tutti. Ma ogni volta che lo leggo è come un pugno nello stomaco. Che tempi, signora mia, non ci sono più le mezze stagioni; e nemmeno gli scrittori ed i giornalisti di una volta!

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 06/03/2014 - 17:35

Grazie per averlo corretto. E speriamo che se lo ricordino anche in futuro...

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 06/03/2014 - 18:08

Bhè! Che c'è da meravigliarsi? Ci sono ancora (molti) giornalisti che confondono la battigia con il bagnasciuga! (ammesso che sappiano cos'è il bagnasciuga)

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 06/03/2014 - 19:57

Ovviamente, visto che in Calabria e in Sicilia queste sono le linee ferroviarie, i Ponte sullo Stretto era un'opera veramente indispensabile!!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 06/03/2014 - 23:36

si Giano , sarebbe come dire defecare e vai a cagare la stessa cosa.