Un cavillo "salva clandestini": se irreperibili niente processo

La denuncia di un giudice: processo sospeso se il clandestino dà un domicilio formale o fittizio. La Lega: "Minniti chiarisca"

Processare i migranti e i clandestini diventa sempre più difficile. Se non impossibile nel caso gli imputati siano irreperibile o non abbia fissa dimora.

La denuncia arriva dal tribunale di Milano e in particolare dal giudice Guido Salvini, secondo cui la Giustizia non può essere certa che uno straniero senza fissa dimora sia a conoscenza del processo a suo carico, nemmeno se ha indicato come proprio domicilio quello del legale assegnatogli d'ufficio.

Per questo, come racconta il Corriere, il magistrato ha sospeso uno dei tanti processi in cui lo straniero imputato non si è presentato. Il dilemma - che rischia di diventare uno stratagemma burocratico per chi commette reato - è questo: il giudice deve considerare l'imputato assente (e quindi proseguire nell'udienza) o ignaro (e quindi sospendere il processo come previsto dalla legge)?

Un cavillo che di fatto blocca tutti i processi ai clandestini in quanto irreperibili. "In Lombardia la situazione immigrati è totalmente fuori controllo", denuncia Paolo Grimoldi (Lega Nord), "A fine 2016 secondo l'osservatorio regionale sui migranti erano 97mila i clandestini presenti sul territorio lombardo, immigrati irregolari da espellere ma irreperibili. E ragionevolmente questo numero è aumentato in questi setti mesi. Due di questi clandestini la settimana scorsa hanno aggredito due poliziotti in Centrale e sono stati espulsi, ma parliamo di almeno altri 100mila fantasmi irreperibili, eppure presenti sul territorio lombardo".

Per questo Paolo Grimoldi si rivolge al ministro Marco Minniti con un'interrogazione parlamentare. "Sperando che stavolta si degni di rispondermi e soprattutto attivi le Prefetture per far reperire questi clandestini e attuare i provvedimenti di espulsione a loro carico", aggiunge.

Commenti

Giorgio Colomba

Mer, 26/07/2017 - 13:30

Ma basta con questa cavillosità leguleia! Le norme vanno immediatamente adeguate ai sovvertimenti epocali che la "sostituzione etnica" in corso sta causando. Il Parlamento "abusivo" si svegli e riduca le sue ferie ad acta, come pure le toghe dell'"Ultracasta".

Malacappa

Mer, 26/07/2017 - 13:35

Questi farabutti sempre la fanno franca chiaro dietro ci sono le coop rosse maledetti traditori.

carlottacharlie

Mer, 26/07/2017 - 13:43

Tutti ma proprio tutti i cretini al governo ed i loro reggicoda, vi prendono in giro cari furboni che li votate. Non ho mai capito perche' gli italiani, certo non tutti ma una buona parte, si facciano infinocchiare da proclami che li rendono sempre piu' servi. Caspita! Sicuro e'che gli italiani sono dei pirla senza orgoglio ed anche truffatori perche' sperano sempre nella regalia nel gratis invece di procurarsi il pane lavorando. Questa legge per migranti e' a vostro danno, cari pistola.

Fjr

Mer, 26/07/2017 - 13:59

Ma il termine "in contumacia" è passato di moda come,come la legge sulla difesa personale e sulla violazione di domicilio?

Gianni11

Mer, 26/07/2017 - 14:01

Funziona cosi' pure per gli italiani o solo per le predilette risorze della sinistra? La dittatura della magistratura sinistroida nemica dell'Italia e degli italiani e a favore dell'invasione e sostituzione del nostro popolo ha da finire.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 26/07/2017 - 14:34

Donc si cambio l'indirizzo,trasferendomi in "via scancellata" "numero non si trova" posso incominciare a non pagare più tasse,multe,pizzi statali vari???

Una-mattina-mi-...

Mer, 26/07/2017 - 14:47

L'IMPORTANTE E' PERSEGUIRE CHI, NEI CAMPEGGI, SI ISPIRA ALL'ORDINE, ALLA PULIZIA, AL DECORO ED AL RISPETTO, TUTTI CONCETTI SMACCATAMENTE "FASCISTI"

petra

Mer, 26/07/2017 - 14:48

E ti credo che in Europa non si fidano delle decisioni dei giudici italiani, nemmeno quando si tratta di concedere o negare l'asilo.

People

Mer, 26/07/2017 - 15:53

Soluzione: tribunali di militari e licenziamento dei magistrati.