Cei, Bagnasco: "Anche lo stipendio dei preti fermo da 7 anni"

La crisi colpisce anche la Chiesa. La raccolta dell'8x1000 in calo di 60milioni nell'ultimo anno. A rischio la gestione delle parrocchie e lo stipendio dei preti

Si è riunita in questi giorni la Conferenza Episcopale Italiana e il regalo che gli arriva dal ministero dell'Economia italiano non è piacevole. Oggi, infatti, Padoan ha consegnato a Bagnasco i dati della raccolta dell'8x1000 alla Chiesa cattolica. Una mazzata. Perché i soldi che i contribuenti italiani decidono di donare alla Chiesa e che sono utilizzati per mandare avanti la macchina amministrativa e le opere caritative sono sempre di meno. Per la prima volta scendono sotto il miliardo.

L'annuncio è stato dato dal cardinal Angelo Bagnasco, che l'ha fatto intendere come un campanello d'allarme. Cui aggiungere una constatazione: "Con un blocco degli stipendi di vescovi e sacerdoti che dura da almeno 7 anni, cioè da quando io sono alla presidenza della Cei". Sette anni di blocco degli stipendi, altro che indicizzazione mancata ai pensionati e legge Fornero. Considerando, poi, che ogni mese nelle tasche dei parroci non arrivano certo migliaia di euro. Un parroco guadagna 810 euro ed è andato via via calando nel tempo.

I numeri parlano di 60 milioni in meno di gettito, passando da 1miliardo e 55 milioni del 2013 a 995milioni del 2014. Nonostante la pubblicità sulle strade e in televisione fatta per promuovere l'8x1000 in favore della Chiesa, sono diminuite enormemente le firme che gli italiani appongono sotto la dichiarazione dei redditi per donare una quota dell'Irpef alla Cei. Il calo di introiti, dice Bagnasco, non andrà a scalfire le opere caritative, ma solo la gestione degli edifici di culto e le esigenze del clero. Per le parrocchie e i preti ci saranno 50 milioni di euro in meno con cui comprare candeline e organizzare processioni. 20 milioni di euro in più andranno invece all'aiuto deui bisognosi, in totale 265 milioni di euro.

Intanto, durante l'Assemblea generale della Cei, il presidente Bagnasco ha affermato nuovamente il no della Chiesa alle unioni omosessuali: "La famiglia, come recita anche la Costituzione italiana che è molto chiara in proposito, è basata sul matrimonio fra uomo e donna: qualunque assimilazione di nuclei e di rapporti umani diversi all'istituzione familiare naturale non fa bene né alla famiglia né alla società". E poi ha aggiunto: "Indebolire la famiglia significa indebolire la società".

Tra tanti problemi, oggi si aggiunge anche quello delle entrate. La Cei deve cominciare a farsi i conti in tasca. E con lei i preti, con i loro stipendi fermi a quota 800 euro al mese da 7 anni, senza protesta alcuna.

Commenti

viking77

Gio, 21/05/2015 - 19:46

poverino!

angelorosa

Gio, 21/05/2015 - 21:03

Chissà che risposta si darà il Segretario CEI Cardinal Bagnasco sulla diminuzione dell'8/1000? Mi auguro che si renda conto di quello che ha fatto tutto l'apparato cattolico negli ultimi TRE LUSTRI e troverà certamente le ragioni per le quali i cattolici hanno preferito dirottare il "proprio" contributo da un'altra parte. Eminenza, moltissimi cattolici sono stufi di "porgere l'altra guancia" perciò ......

Giorgio5819

Gio, 21/05/2015 - 21:05

Si facciano mantenere dai comunisti, oppure vadano a lavorare.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 21/05/2015 - 22:02

Andiamo bene, adesso anche i Preti hanno relegato la fede collocandola ben al di sotto dei beni materiali partendo dagli stipendi. Non c'è più un Dio a cui pregare!

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Gio, 21/05/2015 - 22:04

A Bagnà! Ed allora noi poveri laici cosa dovremmo dire??? L'ultimo rinnovo contrattuale (e relativa rivalutazione dello stipendio) x la mia categoria di lavoratori porta la data del 2008; noi abbiamo famiglie da mantenere, paghiamo TUTTE le tasse, non riceviamo nessun 8 x 1000

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 21/05/2015 - 22:59

Bagnasco si rivolga ai suoi cari immigrati. Mai più il mio 8 x 1000 alla chiesa.

VittorioMar

Gio, 21/05/2015 - 23:29

Credo che qualcuno debba fare "MEA CULPA"avete allontanato i fedeli cattolici dalle vostre parrocchie,avete tradito il credente o non vi siete fatto capire,avete interferito in argomenti non di vostra competenza,non avete saputo ascoltare ed aiutare il vostro popolo in confessione,lo avete tradito e quindi non vi sostiene più!!Domandatevi perchè molte chiese sono vuote!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 22/05/2015 - 00:28

Oltre a parteggiare vergognosamente per la sinistra ora ne sta adottando anche i metodi. COSA VUOLE? FARE SCIOPERO DELLA CHIESA PER L'8x1000?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 22/05/2015 - 00:30

Faccia meno il "sinistro" e l'8x1000 tornerà a salire.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Ven, 22/05/2015 - 02:35

Rimanete poveri e vi guadagnerete il regno dei cieli, garantito!

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 22/05/2015 - 05:06

Fuori i mercanti dal tempio !!! Rileggiti il Vangelo !!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 22/05/2015 - 06:18

Chiedilo a loro Bagnasco, chiedilo ai tanti disoccupati italiani che da anni non vedono nemmeno un centesimo di sostegno da parte dello stato, perché i milioni di euro vengono bruciati per fare entrare centinaia di migliaia di clandestini che non avrebbero titolo di entrare, e questo grazie anche alla vostra attiva sponsorizzazione con il tuo capo Bergoglio in testa.

gigetto50

Ven, 22/05/2015 - 08:09

....ma non é il Papa a dire che la Chiesa deve esere povera? Certo che come la Caritas gestisce le cose (elargizioni/aiuti senza criteri di fondatezza...basta vedere chi sta in coda per i pasti, per la legna nei paesi di montagna, etc...etc..., non depone di certo a loro favore....

macchiapam

Ven, 22/05/2015 - 08:20

Grazie all'ultima versione del concordato, alla CEI spettano somme enormi, che davvero non si vede perchè i cittadini siano obbligati a pagare mediante il perverso strumento dell'8 per mille. Nell'attesa che questo ingiustificabile prelievo sia soppresso, la CEI deve rivolgere le sue doglianze non già allo Stato, bensì alla Chiesa, che dispone di mezzi ampiamente sufficienti per retribuire tutti i preti.

maurizio50

Ven, 22/05/2015 - 08:27

Di questi tempi il Card.Bagnasco pensi ai milioni di Euro buttati in mare dagli idioti governanti che gli corron dietro ad ogni suo sospiro; pensi alla famosa ICI mai pagata dalla Chiesa su tutte le immense proprietà immobiliare che la Chiesa stessa detiene; pensi che il popolo italiano ne ha piene le tasche di dover mantenere tutti gli sbandati chiamati in Italia dalle prediche ecclesiale;ci pensi e prima di proferir verbo, la prossima volta conti fino a cento!!!!!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 22/05/2015 - 08:31

L'8x1000 è solo il riflesso della socità: più crisi, meno reddito uguale, meno 8x1000. E' triste, ma si chiama aritmetica. Piuttosto la Chiesa dovrebbe cercare di massimizzare la solidarietà delle persone, evidando uscite demagogiche, buoniste e strumentali come quelle del Vescovo di Torino Cesare Nosiglia, che in occasione della via Crucis ha fotto portare la croce ai rom. E le persone che dei Rom sono vittime (furti, raggiri, estorsioni, rapine, diossina, ecc...)?? La Chiesa impari a distinguere i bisognosi dai mallandrini, e poi, soltanto dopo, si aspetti qualcosa di concreto.

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 22/05/2015 - 14:55

La chiesa attuale è caduta in basso !!! Complici degli invasori dell'Italia negano il loro aiuto agli Italiani poveri perchè con loro non possono guadagnare !!! VERGOGNA !!!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Ven, 22/05/2015 - 15:45

Complimenti Bagnasco, stai facendo una figura da mercante. Il Pontefice ti darà una buona stirata dì orecchie. Certe dichiarazioni non dovrebbero essere pane per i media.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 22/05/2015 - 21:54

Poveretti questi prelati...non potranno più ristrutturare gli attici da 700 metri quadri.

NessunDogma

Dom, 24/05/2015 - 19:57

Lo sappiamo tutti, vero, che Bagnasco è stato a capo dell'ordinariato dei cappellani militari dal 2003 al 2006, e ora si prende una pensione d'oro pagata dai contribuenti? Oltre 4000 euro al mese?