Celentano contro Eataly: "Farinetti è un nemico dell'arte e della cultura"

Con un articolo sul Fatto il cantante si scaglia contro il patron dello "slow food": "Umilia lo Smeraldo con due salsicce arrosolate sul cemento"

Cosa c'entrano le grandi navi a Venezia con l'impero dello slow food? Per Adriano Celentano, che in un articolo sul Fatto quotidiano si scaglia contro i "nemici dell'arte e della cultura", il sì del Tar al passaggio delle imbarcazioni da crociera nella Laguna è pari alla scelta di Oscar Farinetti di piazzare il suo Eataly all'interno dell'ex Teatro Smeraldo di Milano.

"La tua cultura, caro Farinetti, è solo una facciata per riempire le tue tasche. Era giusto rilevare lo Smeraldo ma non per umiliarlo con due salsicce arrosolate sul cemento come hai fatto tu, ma per ristrutturalo e valorizzare la sua immagine storica", scrive il cantante, "Di riflesso se ne sarebbe avvantaggiata anche la tua di immagine, se non altro per mascherare i tuoi veri istinti, che di certo non appartengono a un pensiero culturale".

Poi se la prende con Vittorio Sgarbi, reo di aver participato all'inaugurazione. "Caro Victor si può anche essere amici di Farinetti, non dico di no, ma uno come te che ha un'idea sana non può andare all'inaugurazione, anche se di un amico, per festeggiare la distruzione di uno dei maggiori teatri milanesi, divenuto ormai un impero".

Commenti
Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 20/03/2014 - 11:44

Dillo a Renzi, sono culo e camicia

Gianca59

Gio, 20/03/2014 - 11:52

Bravo Adriano, ma la prossima volta tu e i tuoi amichetti tirate fuori tu un po' di soldi, ti compri lo Smeraldo di turno e ci fai il cazzo che vuoi senza pianti e recriminazioni: sono tutti capaci di parlare come te.

linoalo1

Gio, 20/03/2014 - 12:01

Facile sparlare,con la pancia ed il portafoglio pieno!Lino.

labrador

Gio, 20/03/2014 - 12:27

"arrosolare" voce del verbo?????? oppure x il grande conoscitore della lingua italiana, è un connubio di "arrostire e rosolare"? Ma x questo un bel tacere non fu mai scritto, oppure deve lanciare qualche nuovo album e vuole un pò di visibilità a spese della lingua italiana?

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 20/03/2014 - 13:07

Perchè non lo ha rilevato lui il teatro?

Mario-64

Gio, 20/03/2014 - 13:26

Perche' ogni sillaba che esce dalla bocca di costui finisce sui giornali?

Albeola50

Gio, 20/03/2014 - 13:33

Signor Celentano,la prego,canti. .....le sue opinioni non interessano a nessuno.Grazie!!!

Ritratto di Fufella

Fufella

Gio, 20/03/2014 - 13:37

ma perchè ancora gli danno la parola! non si dilettava a fare i mutismi in tv! purtroppo oramai si da spazio solo agli scarsi. canta quelle 4 canzoni e non romperci le scatole. DIAMO SPAZIO A DELLE MENTI SUPERIORI, tipo FERRARA, SGARBI etc...almeno possiamo apprendere qualcosa. ma si sa gli intelligenti sono scomodi. D'altronde se pensiamo come finì Galileo....

patty

Gio, 20/03/2014 - 13:41

Per lavorare e far lavorare va bene anche questo e lei sig. Celentano darsi da fare prima o criticare dopo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 20/03/2014 - 14:07

Certo che le tue scene e i tuoi silenzi erano cultura!!Ma per favore..............

frateindovino

Gio, 20/03/2014 - 14:12

Celentano contro Eataly: ADRIANO!!!.......francamente me ne infischio

Filoggioni

Gio, 20/03/2014 - 14:13

Lo Smeraldo e' chiuso da anni. E non mi pare di aver sentito Sua Santita' Celentano dire mai qualcosa in proposito. Inoltre Farinetti ha assunto 250 persone per Eataly (duecentocinquanta!!), recuperando un'area in disuso e che avra' sicuramente successo. Indipendentemente dalla fede e dagli amici politici di Oscar Farinetti questo per Milano e' sicuramente un bene. Celentano ha perso l'ennesima occasione per tacere.

ex d.c.

Gio, 20/03/2014 - 14:54

Strano che Celentano se la prenda con Farinetti. Anche Lui, appartenendo alla sn ha avuto gli stessi privilegi

M_TRM

Gio, 20/03/2014 - 15:04

Celentano, grandi talento e carisma ma scarsa intelligenza. Se infatti talento e carisma ci regalano musica, spettacolo ed emozioni, l'intelligenza è altra cosa e presuppone due cose semplici semplici: la consapevolezza dei propri limiti ed la capacità di elaborazione mentale. Celentano da tempo dimostra di non avere cognizione alcuna dei propri limiti, continuando a pontificare e a sparare sentenze come se fosse il portatore del Verbo: se è cattolico come dice di essere provi a esercitare la virtù dell'umiltà e a non credersi Dio in terra. Se non si accorge della grossolana, crassa, bieca forzatura che opera tutte le volte in cui predica il Verbo come se lui solo fosse unto dal Signore ...i casi sono due: o manca di intelligenza o è in malafede (però, mica male prendere i consensi dei cattolici e dei progressisti in un sol colpo, vero?). Quanto alla capacità di elaborazione mentale, chi ha detto che arte e cultura siano soltanto musica e teatro? il cibo italiano è fenomeno culturale forse più noto nel mondo di Prisenconsinensinainciusol o dei suoi monologhi, non è richiesta una grande mente per capirlo ma lui non lo capisce e basta, preferisce della retorica da quattro soldi, forse per bassa gelosia d'affari?

cabrun

Gio, 20/03/2014 - 15:04

Ma questo povero uomo delirante e semianalfabeta perché non la smette di emettere critiche e farneticazioni? E voi giornalisti perché non la smettete di pubblicarle?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 20/03/2014 - 15:07

MA! CELENTANO NON LA VUOLE SMETTERE DI FARE FIGURE DI CACCA?!.

Max Devilman

Gio, 20/03/2014 - 15:14

Farinetti riesce a fare quello che fa grazie agli appoggi politici che ha al governo, al comune di milano, nell'alta finanza (TIP). Lo avesse fatto Berlusconi ci sarebbero i vari popoli viola/marrone/arancio a presidiare l'apertura e un boicottaggio mediatico. Il bene di milano NON è questa roba qua che è solo guadagno per gli investitori. Hanno assunto 250 persone, vediamo i contratti e i salari, comunque le imprese si fanno con le persone non le prendono certo per fare la carità....non facciamoci prendere per il culo per favore. Celentano ha espresso la sua opinione come fa spesso, si può essere o meno concordi, una cosa riesce sempre a farla, fare riflettere.

Ritratto di orcocan

orcocan

Gio, 20/03/2014 - 15:14

Ipse dixit Jesus Celentanus. Adriano, le tue canzoni sono tutte nel mio cuore fin da "il tuo bacio e' come un rock" ma, per favore, trascorri la tua vecchiaia in serenita' e lascia perdere la cultura che non e' mai stata il tuo forte.

TONI-GARATTI

Gio, 20/03/2014 - 15:34

Ho letto l'articolo, dice cose condivisibili ed anche ben acritte, troppo direi, per come lo conosco e sentito quando si esprime in tv, i concetti saranno anche suoi ma il resto......non dimentichiamoci che è il re degli ign.........

Ritratto di laghee100

laghee100

Gio, 20/03/2014 - 15:43

non conosco Farinetti ed i suoi affari, ma se li critica Celentano è segno che vanno bene così !

Mr Blonde

Gio, 20/03/2014 - 15:58

In italia c'è questa strana abitudine per cui se uno è bravo in qualcosa allora automaticamente diventa bravo in tutto, così cantanti e attori bravissimi diventano politologi, soubrette diventano ministre, comici diventano leader di partito, per non parlare di allenatori che diventano commentatori sportivi!

gedeone@libero.it

Gio, 20/03/2014 - 16:15

Celentano è un grande artista, farinetti un bottegaio, con tutto il rispetto per i bottegai...

gneo58

Gio, 20/03/2014 - 17:07

io faccio il mio lavoro e non mi permetto di sindacare sui lavori altrui a meno che non ne sia addentro in qualche modo e me ne capisca un po' - il sig celentano non faceva il cantante ? bene che continui o meglio vista l'eta' che si ritiri dalle scene, soldi ne ha fatti piu' che a sufficienza e poi invecchiando il cervello degenera e si comincia a sparlare

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 20/03/2014 - 17:10

Il RE DEGLI IGNORANTI poteva acquisirlo lui il Teatro Smeraldo no? Invece, considerato quel taccagno che è, ha preferito accumulare un altro titolo: IL RE DEI PEZZENTI!!!

Ritratto di sitten

sitten

Gio, 20/03/2014 - 17:57

Celentano? Non è lo stesso signore che criticava chi indossava il visone, mentre la moglie aveva un negozio di pellicce.

Gianmario

Gio, 20/03/2014 - 18:24

ma prenditelo nel culo! comunista di merda che non sei altro. ne abbiamo le palle piene dei radical chic come te!!! TACI

fede61

Gio, 20/03/2014 - 18:35

Questo l'ho trovato da qualche parte e qui incollo:Farinetti fa cultura a modo suo. Alla sua Fondazione Mirafiore si tengono conferenze, lezioni, musica.. Questi ci sono andati: Uto Ughi, Giorgio Conte, Arbore, Sepulveda, Giuseppe Tornatore, Saviano, la Bonino, Calabresi, De Bortoli, Mieli, Montezemolo, Elkann, Stefano Bollani c'è stasera. Celentano, invece di andare lui a dire qualcosa di interessante, ci ha "mandato" la moglie. E si, Claudia Mori, due mesi fa era proprio li a tenere la sua "lezione" "

Ritratto di larrytwice

larrytwice

Gio, 20/03/2014 - 19:31

come mai non vedo il commento che ho postato questa mattina?