Cena salata a Venezia: conto da 600 euro per due turisti

Scoppia un caso internazionale: i due turisti danesi, rientrati a casa, hanno fatto una formale protesta all'ambasciata italiana

Due turisti danesi, in vacanza a Venezia, vanno a cena in un ristorante-pizzeria vicino a campo Santa Maria Formosa. Ordinano una frittura di pesce. Il cuoco, a un certo punto, chiede loro se gradiscono, nella frittura, anche alcuni scampi. Loro acconsentono. Ma alla fine, quando arriva il conto, scoprono che quella apparente gentilezza (volete anche degli scampi?) è costata cara: 600 euro in tutto. E quella frittura "maggiorata", anziché una decina di euro o poco più, è schizzata a 80 euro. Lo "scherzetto" non è andato giù ai due turisti, che hanno fatto scoppiare un vero e proprio caso diplomatico, coinvolgendo l'ambasciata italiana in Danimarca, il ministero degli Esteri e, ovviamente, i carabinieri.

Del fatto si occupa oggi il Gazzettino. E' avvenuto un mese fa ma gli echi della vicenda sono giunti dalla Danimarca solo da pochi giorni. La vicenda è diventata un vero e proprio caso internazionale, considerato che la coppia di turisti danesi (entrambi diplomatici) al rientro in patria ha presentato una formale protesta all’Ambasciata italiana.

Secondo il loro racconto mentre consumavano la frittura il cuoco avrebbe proposto loro di assaggiare anche alcuni scampi - gesto considerato come una "gentilezza" da parte dei turisti - che in realtà sarebbe diventato il motivo per innalzare a dismisura il prezzo delle consumazioni. Alla fine, così, il costo della cena è lievitato (e non di poco). A quanto pare nel menù era indicata la "frittura speciale" da 80 euro. Ma né il cuoco né i camerieri avevano specificato che l'aggiunta degli scampi avrebbe fatto lievitare così tanto il prezzo della "normale frittura".

Commenti

kami

Gio, 07/02/2013 - 11:58

Ritiriamoli la linceza e mettiamolo in galera per truffa.

Max Devilman

Gio, 07/02/2013 - 11:59

E' proprio vero che Venezia non è il Veneto.

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 12:01

Forse era compreso, in omaggio, anche il peschereccio...?

eloi

Gio, 07/02/2013 - 12:04

E' nel Loro D.N.A.

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 12:06

Casi simili sono frequenti, purtroppo, e i locali, protagonisti dei misfatti, dovrebbero subire una chiusura (1 mese ad es.)per discredito della categoria e grave nocumento all'Italia che, invece, dovrebbe fare del turismo il suo "fiore all'occhiello"..!

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 07/02/2013 - 12:10

Mentalità del piffero. I veneziani considerano i turisti sia stranieri che italiani come tanti polli da spolpare.

blackbird

Gio, 07/02/2013 - 12:10

Prassi comune in molti ristoranti "in".

MagoGi

Gio, 07/02/2013 - 12:12

ok, la frittura 80 euro e in due sono 160 euro, e gli altri 440 euro da dove uscivano? Magari hanno preso un paio di bottiglie di Corton Charlemagne.

Ritratto di Situation

Situation

Gio, 07/02/2013 - 12:14

mmmmmmhhhhhhhh: Ristorante-PIZZERIA ??? ucci ucci sento odore di "terronucci". Poi francamente nell'articolo si parla di una Coppia di turisti: ma quante super fritture avrebbero consumato per arrivare a 600€. Suvvia un po' di serietà

elalca

Gio, 07/02/2013 - 12:14

venezia è una delle più belle città del mondo, peccato che ci sono i veneziani..........

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 07/02/2013 - 12:17

@guidode.zolt Gio, 07/02/2013 - 12:06 - Sono pienamente in accordo con quanto scrive. Purtroppo qualche "inchiodata" l'ho presa anch'io (non da 600€) è un malcostume che si ritrova in varie parti d'Italia.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 07/02/2013 - 12:18

@MagoGi Gio, 07/02/2013 - 12:12 - In effetti sarebbe interessante poter vedere le varie voci del conto.

enricosavorani

Gio, 07/02/2013 - 12:19

fossero stati in un altro paese avrebbero chiamato la polizia locale ma, avranno pensato, siamo in un paese dove impera la curruzione come il messico o il venezuela, meglio parlarne solo al rientro. certo che all'ora di pranzo è proprio invitante la foto della frittura, certo non a 600 euro.

Ritratto di Geppa

Geppa

Gio, 07/02/2013 - 12:20

tipico commento rancoroso qualunquista da lettore del Giornale: Nord-Est leghista...questi sono i rusultati! odiano gli stranieri, anche se turisti che portano i soldi...Lega ladrona!

michele lascaro

Gio, 07/02/2013 - 12:22

Non solo la galera immediata, ma anche il pagamento del vitto quotidiano, come succede in molte prigioni estere (non le nomino, altrimenti potrei essere tacciato di razzismo, altrimenti pane e acqua!

Mario-64

Gio, 07/02/2013 - 12:24

OK 80 + 80 fa' 160 ,ma per arrivare a 600 cosa si sono mangiati ,il tavolo?

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 07/02/2013 - 12:27

@Geppa Gio, 07/02/2013 - 12:20 - Si faccia visitare da un neurologo che la demenza senile è una brutta bestia.

-cavecanem-

Gio, 07/02/2013 - 12:29

Venezia e' la tipica trappola per i turisti. Un mio amico Irlandese e' rimasto scioccato dopo aver pagato una birretta 13-14 euro, mentra mi aspettava a Piazza San Marco. Per fortuna ho rimediato portandolo in un buon ristorante con prezzi piu' normali. E' vergognoso che certi posti abbiano la possibilita' di alzare prezzi cosi' arbitrariamente.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 07/02/2013 - 12:34

Mettere in galera, i cuochi , il proprietario, i camerieri e anche i due turisti perche non hanno chiamato subito i carbabinieri.

giosafat

Gio, 07/02/2013 - 12:36

Primo: qualsiasi contestazione, di qualsiasi natura, va fatta direttamente sul posto ed all'interessato (quando si abbandona la scena del delitto i fatti diventano solo chiacchiere); secondo: visto l'ammontare del conto questi due se ne sono mangiati chili di scampi, altrochè assaggino omaggio; terzo: hanno inscenato tutta la faccenda perchè il loro ministero (sono diplomatici) si è rifiutato di rimborsare, tra le spese di trasferta, quelle della luculliana cena. Ecco, così è tutto più credibile.

HANDY16

Gio, 07/02/2013 - 12:38

A qualcuno è mai capitato di pagare 2,50 euro per ogni coperto in una pizzeria dove, di fatto, il coperto era rappresentato da un foglio di carta, tovagliolo di carta e due posate? Oppure il coperto di 1,50 euro in una gelateria dove il "coperto" è inesistente in quanto ti portano la coppa di gelato con un piattino? Per quanto mi riguarda non vado più in quei locali dove praticano questa forma di furto legalizzato e all'occasione gli faccio una pubblicità negativa. Se facessimo tutti così, ma mi rendo conto che è impossibile, gli passerebbe la voglia di abbindolare la clientela in questo modo ignobile.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Gio, 07/02/2013 - 12:50

nome e indirizzo? giornalisti conniventi.

Daniele Benetton

Gio, 07/02/2013 - 13:00

è vero sono dei veri trufattori avevo preso un secondo da € 15 ma poi mi hanno fatto pagare 3 di coperto 12 un quarto di vino sfuso 6 di 1/2 minerale e 6 un caffè praticamente 42€ io credo che questa sia una vera truffa

Albaba19

Gio, 07/02/2013 - 13:03

un classico esempio del perchè il turismo va male. siamo troppo furbi o pensiamo di esserlo; nonostante abbiamo uno dei paesi più belli e più ricchi, architettonicamente parlando, non abbiamo la cultura del turismo e non siamo capaci di gestirlo. un vero peccato se pensiamo che potremmo vivere solo di questo, ma a noi che ci frega, bista che ci restituiscono l'IMU e non guardiamo altro. saluti

IlTrinarciuto

Gio, 07/02/2013 - 13:04

Peccato!! Fossero stati un paio di consiglieri regionali anziche due turisti stranieri e per giunta diplomatici, non ci sarebbe stato alcun scandalo o protesta internazionale. Avrebbero o meglio avremmo pagato come banchi e sarebbe finito tutto li. ;-))

GARY1952

Gio, 07/02/2013 - 13:06

Vorrei vedere tutta la ricevuta fiscale... una frittura di pesce per due con scampi a 80 euro è cara ma non esagerata! E se hanno bevuto un Ferrari brut? Antipasti al salmone e caviale? Non li difendo ma, messa così, la notizia non scandalizza più di tanto. Mai stati in un Paese arabo a cena?

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 07/02/2013 - 13:10

Bastava chiamare seduta stante la Polizia od i Carabinieri. Al limite uno dei due si alzava ed andava a cercare un Vigile Urbano. Io avrei fatto così, sequestrando nel frattempo il menu, magari anche per vedere se il ristoratore insisteva nel bluff (o rapina ?).

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 07/02/2013 - 13:12

Bastava chiamare seduta stante la Polizia od i Carabinieri. Al limite uno dei due si alzava ed andava a cercare un Vigile Urbano. Io avrei fatto così, sequestrando nel frattempo il menu, magari anche per vedere se il ristoratore insisteva nel bluff (o rapina ?).

GARY1952

Gio, 07/02/2013 - 13:16

Comunque 600 euro sono 300 "effettive" per il locale, perchè la differenza va allo Stato per le tasse da incubo che ci ritroviamo con il Marietto Mariemonti! "Trionfi la giustizia proletaria, ahahah"!

alberto.zaverio

Gio, 07/02/2013 - 13:17

titolo fuorviante. 80 + 80 fa 160; ne mancano 440 all'importo del conto. titolo acchiappa polli, denigra venezia ed i danesi

MMARTILA

Gio, 07/02/2013 - 13:21

Non mi sono mai trovato male, da turista, come a Venezia, la città naturalmente è splendida, i cittadini tutto il contrario, autoctoni e non...presuntuosi e sgarbati fino all'inverosimile. Pure i dipendenti dei traghetti son maleducati...l'altezzosità da quelle parti ce l'hanno nel DNA.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 07/02/2013 - 13:23

..i ladri stanno dappertutto...consiglio di andare in croazia a mangiare il pesce...che è decisamente più buono sempre fresco e costa decisamente molto,molto meno

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 07/02/2013 - 13:29

Spero almeno abbiano rilasciaro regolare fattura... ma non ci giurerei.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 07/02/2013 - 13:31

Padani figli di del non utile Miglio. Per fortuna sono solo il 4%,il resto dei Padani è un gran bel popolo.

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 13:35

Cinghiale - per Geppa non basta il neurologo...è stato anche a Lourdes ma si vede che ha trovato chiuso...!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 07/02/2013 - 13:35

XHANDY16-QUANDO MI PRENDE VOGLIA DI GELATO ,mi compro un supercono , e me ne vado a gustarmelo in una banchina, al sole o all 'ombra, dipende dalla giornata.Lo faccia anche lei , cosi non gli succedera mai piu di farsi rubare.Saluti ,questo consiglio e piu pratico e non le costa nulla.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 07/02/2013 - 13:39

Toni, Bepi, me racomando..se arivan tedeschi faghe 1200 euri, grassie!

Ritratto di gpb

gpb

Gio, 07/02/2013 - 13:42

Mi pare che l'articolo sia una bufala, ma che controlli avete fatto? Il conto a testa è di 300 euro, la frittura costava "solo" 80 euro, e il resto dove lo hanno speso? Per finire manca il nome del locale, tanto per rendere impossibile ogni verifica ...

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 07/02/2013 - 13:59

Si ma il pesce era fresco e pescato in Danimarca......VUOI METTERE!!

gian carlo galli

Gio, 07/02/2013 - 14:00

si, siamo o ci siamo comportati come ladri ! bravo ristoratore, tu si che sai come fregare la gente : e per dirla meglio se 'imbrogliamo' il turista allora si che facciamo karakiri. Ma guarda te se per colpa di qualche pirla ristoratore, dobbiamo dare una cattiva immagine anche all'estero !!!

disalvod

Gio, 07/02/2013 - 14:03

QUESTA E' L'ITALIA E QUESTI SONO GLI ITALIANI.UN POPOLO A SE CHE NON MERITA NULLA.VERGOGNA ALL'ENNESIMA POTENZA.

mamex

Gio, 07/02/2013 - 14:05

Bhe! Che Venezia sia una città carissima non è una novità, vi sono delle ragioni specifiche. Però quando succedono queste cose chi protesta e chi gli fà eco, dovrebbe come in questo caso mettere a disposizione la ricevuta del conto. Se la matematica non è un'opinione, 80+80 Euro di aggiunta su una portata particolarmente costosa, bisogna anche capire cosa altro hanno consumato. In altre parole il lettore è indotto a pensare che uno si siede mangia 2 fritture e spende 600 Euro. Questo senza argomentazioni, si chiama linciaggio.

ESILIATO

Gio, 07/02/2013 - 14:06

Sabato scorso ero a Portovenere ed essendo una bella giornata decido di andare a pranzo da "ISEO" in modo tale da sedermi fuori e godermi la giornata......Bella giornata...arriva il cameriere il quale invece di presentare un menu non fa altro che parlare di suo fratello tale Carassi che come dice lui e'"un pezzo grosso" alla Rai...io non vivendo in Italia non riconosco il nome. Fatto cio', senza portare un menu , suggerisce gli antipasti della casa e fritto misto al quale si aggiunge una bottiglia di vino della casa Avignonesi, ma un vino commerciale non una riserva o cosa speciale. Alla fine del pranzo mi da un pezzo di carta gia stampato per 50 euro e mi dice che il conto e' 100 euro, quando chiedo la differenza dei prezzi dice " in Italia non siamo fessi....vuoi che paghi le tasse...". Non avendo voglia di rovinarmi la giornata pago e me ne vado ma per soddisfazione quando mi fermo a prendere il caffe al Bar Lamia faccio vedere lo scontrino ai proprietari e racconto la storia che li scandalizza ma non sorprende affatto. BENVENUTI IN ITALIA....se fosse successo a NYC dove vivo ed avessi chiamato la polizia il locale sarebbe stato pesantemente multato e chiuso .

Max Devilman

Gio, 07/02/2013 - 14:07

@luigipiso: ancora a scrivere senza pensare: Venezia è una roccaforte della sinistra, non è il Veneto. Dove c'è gente che sta bene e non fa fatica c'è la sinistra vedi la milano di pisapia. Se continui a postare senza pensare fai solo brutte figure.

Ritratto di fornacchia

fornacchia

Gio, 07/02/2013 - 14:16

Io sono veneziano doc e vi assicuro che le fregature al ristorante sono all'ordine del giorno. Se vuoi cavartela un po' meglio ( ma di poco)devi parlare "venessianasso" altrimenti giù legnate al portafoglio. Questo scandalo sembra non toccare i vertici rossi della città, che pare non vogliano vedere sia queste truffe sia la poca volontà di emettere scontrini fiscali. Dove sta la GF? Non si ha voglia di controllare la rossissima Venezia?

vacabundo

Gio, 07/02/2013 - 14:16

Non sarebbe la prima volta che succede questo.Purtroppo è il nostro DNA italiano essere anche avvoltoi.a parte ladri.Bene, alla prossima frittata.

Ritratto di fornacchia

fornacchia

Gio, 07/02/2013 - 14:18

una puntualizzazione: Venezia non è affatto LEGHISTA anzi è la più ROSSA ( decenni di guida di sinistra + sinistra estrema) delle provincie venete. Cari comunisti prendetevela con gli amichetti vostri.

canova.emilio

Gio, 07/02/2013 - 14:20

Non è escluso che si scopra che sono anche evasori fiscali.

eglanthyne

Gio, 07/02/2013 - 14:22

Se andavano alla Terrazza Danieli spendevano meno,mangiavano MOLTO meglio con una vista FANTASTICA.

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 14:28

Eravamo un popolo di santi, poeti e navigatori e questo fino agli anni '70 ...ma santi e poeti sono stati in C

EmanueleS

Gio, 07/02/2013 - 14:29

Di furbacchioni ne è pieno il mondo... ma che bastardi come questi danneggino poi l'immagine dell'Italia nel mondo non è tollerabile. Hanno carpito la buona fede di due ingenui e, forse, è ravvisabile una truffa. In ogni caso i due turisti avrebbero dovuto informarsi meglio e chiedere... si sa che Venezia non è propriamente una città a buon mercato. Come si dice in gergo "Ogni giorno nasce un cucco, beato chi se lo cucca." o, anche "Ogni giorno si svegliano un furbo e un coglione, se si incrociano è fatto l'affare.". Senza offesa.

max.cerri.79

Gio, 07/02/2013 - 14:33

In questi casi ci si alza e si prende la porta senza pagare...basta correre, ora che escono da dietro il banco si è già spariti...si comportano da delinquenti, non vedo perchè comportarsi diversamente nei loro confronti... Fosse per me Venezia non vedrebbe nemmeno in fotografia i turisti, è una palude puzzolente dove la gente insiste ad andare a bere un caffè a 5€...

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 14:34

Certi conti del ristorante vanno presi con la "filosofia" dell'ex Sindaco ... (paga mona...!)

Renatino-DePedis

Gio, 07/02/2013 - 14:38

i veneziani (NON TUTTI) sono i TERRONI del NORD, e sono quelli che VOTANO LEGA LADRONA!

Renatino-DePedis

Gio, 07/02/2013 - 14:42

fornacchia io conosco bene Venezia è quando dice che bisogna parlare "venessianasso" ha ragione. sfortunatamente, però, il brutto vizio lo hanno soprattutto quello sparuto (neanche tanto) gruppo di Veneziani LEGHISTI.

giuseppe.galiano

Gio, 07/02/2013 - 14:43

Senza mezzi giri di parole, chiudere quel ristorante e buttare la chiave nel canal grande. Vergogna

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Gio, 07/02/2013 - 14:44

Se è per questo,anch'io ho pagato mezza di minerale 5 euro.in un camioncino di gelati e bibite vicino al colosseo.

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 14:45

Cinghiale Gio, 07/02/2013 - 12:17 ..tutto il mondo è paese...qualche anno fa, dove si interrompeva l'autostrada che da Budapest si dirige verso la Romania, mi fermai ad un ristorante con specialità di cacciagione e cenai con una zuppa di porcini superba, uno spezzatino di cervo ottimo, caffè così così e rakija spendendo 11 euro. Un anno dopo, per le stesse cose, me ne chiesero 46.00. In autostrada un pieno mi costò il doppio...io pagai senza fiatare e, quando il titolare mi vide formare il numero della polizia, mi restituì il 50%...come vede la truffa si annida ovunque, basta scovarla prima...o durante!

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 14:49

Eravamo un popolo di santi, poeti e navigatori e questo fino agli anni '70 ...ma santi e poeti hanno comprato una vacanza su una motonave comandata da Schettino ... a proposito..ha più detto niente..?

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 07/02/2013 - 14:49

A TUTTI COLORO CHE SE LA PRENDONO CON LA LEGA VORREI FAR PRESENTE CHE VENEZIA E' COMUNISTA DA DIVERSI ANNI! CHIEDERE ALL'EX SINDACO CACCIARI, PROVATE A DARGLI DEL LEGHISTA E VEDIAMO COSA VI FA. FORSE E' ANCHE PER QUESTO CHE A VENEZIA E' PIU' FACILE ESSERE IMBROGLIATI, DAI COMPAGNI COSA PRETENDETE, CHE SIANO ONESTI?

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 07/02/2013 - 14:52

@guidode.zolt Gio, 07/02/2013 - 14:45 - La mia fregatura l'ho presa a Salisburgo (guarda un pò i teutoni), per un banalissimo piatto di gulas ho pagato 35€.

fabrizio mazza

Gio, 07/02/2013 - 14:53

Da quello che si legge, i Danesi si sono giustamente lamentati del costo della frittura, 160 Euro in due, e non del restante conto di 440 Euro. Se si mangia pesce fresco fino a scoppiare e si beve come alcolizzati, come fanno i Danesi, capaci di bere 2 bottiglie di vino a testa, un conto di 300 euro a testa e' alto ma non scandaloso.

Fairandsquare

Gio, 07/02/2013 - 15:01

Non oso neanche immaginare cosa si sarebbero affrettati a scrivere alcuni utenti di questo quotidiano fosse il fatto avvenuto a Napoli. Mi dispaice caro "Situation" ma la cruda verita' e' che su questo tipo di comportamenti il Nord non ha assolutamente niente da imparare dai terronucci..... (Lega docet!)

laura.canu

Gio, 07/02/2013 - 15:02

LUIGI PISO il fazioso tarantino io vivo in veneto e, un paio di volte all'anno,mi reco in quella meravigliosa città che è venezia.è capitato anche a me di imbattermi in qualche furbo ma, mai mi sognerei di incolpare i veneti, popolo generoso, allegro e grande lavoratore. seguendo il suo pensiero, avrei dovuto affermare che i tarantini, concittadini del mio ex cognato, sono tutti scansafatiche e con poca voglia di lavorare come lui.

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 07/02/2013 - 15:08

Venezia vive di turismo come potrebbe vivere (e comodamente ) tutta l'Italia; purtroppo tra gli operatori turistici ci sono anche profittatori e dlinquenti. Ma non solo a Venezia, come ben sa chi gira per il mondo... Il commento sui veneziani che, forse, vorrebbe essere spiritoso, è di una imbecillità sesquipedale che si commenta da sè.

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 15:14

Vedo che qualcuno ce l'ha coi leghisti veneziani...a Venezia ci sono tutti i colori dell'arcobaleno compreso quello della pace... (sic), ma credo che il riferimento loro si rifaccia ai leghisti che avevano conquistato il campanile di S.Marco col finto blindato e che, invece di ricevere uno scappellotto piucchè salutare, sono ancora in carcere (se non sbaglio..)..qualcosa più goliardico che altro...mentre politici corrotti, pirati della strada o, comunque, gente che nuoce veramente alla comunità sono, quando gli va male, ma proprio male male, agli arresti domiciliari...

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 15:17

...e poi nei Ristoranti truffaldini non si fa politica, perchè, se lo si facesse, i conti non sarebbero di centinaia di euro, ma di migliaia, quando non di milioni...!

nebokid

Gio, 07/02/2013 - 15:21

E adesso i leghisti diranno che i gestori son terroni perchè queste cose succedono solo Napoli.

Reginaldo

Gio, 07/02/2013 - 15:22

Venezia non è nuova a queste truffe,vedasi i molteplici interventi di striscia la notizia e le testimonianze di turisti stranieri e non. In una occasione mi ci sono trovato io involontariamente. Conosciuta una ragazza della mia regione che faceva la giornalaia,ci siamo recati ad un bar per prendere due caffè. Ad un certo punto due ragazze olandesi che presero due cappuccini e due paste al BANCO si videro appioppare la cifra di 18 euro. Al che,la ragazza che era con noi e che il proprietario del bar conosceva benissimo protestò educatamente per quello che era successo e il proprietario gli chiese gentilmente di farsi c...i suoi e che d'ora in poi lei nel suo bar non era più gradita. Se fosse per me,leverei la licenza, farei una bella multa di 10000 euro e li segnalerei all'autorità giudiziaria per truffa aggravata. Veneziani.............vergognatevi !

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 15:22

Alla fine quello fritto non era il pesce, ma il turista..!

Stefano-123

Gio, 07/02/2013 - 15:24

Premettendo che la disonestà va sempre condannata (a maggior ragione quando è spacciata per gentilezza), due che spendono 600 euro per una cena queste cose se le meritano tutte.

NANDONE50

Gio, 07/02/2013 - 15:27

Il titolo è scandalistico ma l'articolo non spiega affatto come si è arrivati a 600 euro.... Per favore pubblicate articoli seri e sopratutto credibili!!

LUCIO DECIO

Gio, 07/02/2013 - 15:27

X Luigi piso: pisello ti sei nuovamente fatto beccare non so piu come dirtelo prima di sparare cazzate documentati,suvvia pisellino

castragalli

Gio, 07/02/2013 - 15:27

ristorante? frittura?? ma chi se la può più permettere!!

venessia

Gio, 07/02/2013 - 15:29

si fa in fretta a raggiungere la cifra del conto dipende anche da cosa hanno bevuto ci sono spumanti italian che costano 300 euro a bottiglia ed anche più e poi tutti sanno che venezia è una città dove tutto deve costare caro e bisogna saper sborsare soldi senza troppi rimpianti, non per difendere i venesiani, ma quei due danesi sono proprio dei superpolli e comunque è apprezzabile l'eleganza della lamentela fatta e denunciata a posteriori: bisogna saper vivere fioi e poi dico " Viva San Marco!" anche se centra poco.

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 15:31

Cinghiale - strano, perchè in Austria e anche Germania i menues sono in tavola o li portano e non ci si scappa...sarà stato nella confusione del Festival di Salisburgo o qualche ristorante con cucina italiana, che io schivo come la peste...

guidode.zolt

Gio, 07/02/2013 - 15:47

Reginaldo - i prodotti consumati al banco sono, per legge, strettamente legati al prezzo del listino esposto, mentre sono liberi quelli serviti al tavolo... bastava farlo notare e, eventualmente, rivolgersi subito, e prima di pagare, all'autorità competente! altrimenti si fa anche la figura del boccalone...

Dario40

Gio, 07/02/2013 - 15:50

poverini hanno messo uno zero in più ! Due cose da fare subito : la GdF controlli tutte le ricevute e gli scontri, poi faccia una stima di quelli mancanti calcolandoli a 600,00 € ognuno e dopo averli spremuti come limoni, chieda al Comune di ritirare la licenza

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 07/02/2013 - 15:53

Colpa della Merkel,nessun straniero dovrebbe venire in Italia o mettere in galera e chiudere il locale a chi se ne approfitta.Comunque sappiamo che i veneti sono i terroni del nord.Già il coperto è una truffa legalizzata che si paga solamente in Italia qui in Germania non esiste il coperto.

G_Gavelli

Gio, 07/02/2013 - 16:06

da troppo tempo nelle nostre città d'arte ci sono i doppi prezzi: Italiani da una parte, turisti dall'altra. Quella in questione è però un'autentica rapina. I DUE DIPLOMATICI DANESI HANNO FATTO BENISSIMO. Basta con quegli Italiani che sputtanano l'Italia!

HANDY16

Gio, 07/02/2013 - 16:13

X Cinghiale: Di tutte le idiozie che ho letto, facessero un concorso per premiare la più idiota, Lei probabilmente non arriverebbe primo perchè c'è un certo perSilvio46 che è insuperabile, ma certamente salirebbe sul podio. Cosa c'entra il colore dell'amministrazione comunale di Venezia con i ristoranti lo sa sole Lei. Io, per esempio ho preso una sifonata simile a Belluno, ma non per questo critico l'amministrazione comunale che è di centro destra da sempre.

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Gio, 07/02/2013 - 16:14

Venezia è rossa e non è il veneto, quindi ancora una volta la razza padana si salva. Fosse successo al Sud apriti cielo!! Tutti a dire i soliti terroni, secessione e via dicendo!! Oggi gira male, c'è anche un articolo dove sull'università di Padova...brutta storia!! Tranquilli, domani la redazione fa uscire un bell'articolo su Napoli, così potete tornare a fare quelli superiori.

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Gio, 07/02/2013 - 16:49

le italiche virtù,apprese dall'alto! LADROCINIO!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 07/02/2013 - 16:58

Anche, nel mio Ristorante preferito a Ischia se io ordino il meglio del meglio posso arrivare a pagare 300 euro a persona, i 2 Danesi si saranno scolati 3 o 4 bottiglie di brunello o francia corta e pensavano di averle a basso costo ma Venezia non é Copenaghen. # franco a trier. Tu, sei un cretino vero? la Merkel non dovrebbe venire in Italia? e gli Italiani non dovrebbero comprare prodotti tedeschi? É LA TUA PENSIONE CHI TE LA PAGA? LA MINKIA?, in Germania non si paga il coperto ma il prezzo nei Ristoranti é salato lo stesso!tu vieni con me a Colonia é io ti porto in certi Ristoranti dove tu pagherai 1000 Euro per 2 persone; DOVE TU INCOMINCI CON IL CHATOU LAFITTE É FINISCI CON IL DOM PERIGNON D;ANNATA!.

nino47

Gio, 07/02/2013 - 17:05

Che a Venezia siano dei gran ladroni non è una novità! Io ci sono cascato 20 anni fà e non ci sono mai più tornato, nè tanto meno riesco a capire tutta questa febbre collettiva di voler visitare venezia ad ogni costo coi piedi ammollo ed in mano ai furfanti che ci stanno!!

nino47

Gio, 07/02/2013 - 17:07

@luigipisio: và a venezia, và!!!

Roberto Casnati

Gio, 07/02/2013 - 17:09

Siamo alle solite il furbastro che tenta di bidonare lo straniero danneggiando gravemente l'immagine del nostro paese e della categoria dei ristoratori la maggioranza dei quali disonesti. Disonesti perché? Perché nonostante le leggi, i decreti, i vari provvedimenti, tutti, ma proprio tutti continuano ad esporre la voce "pane e coperto"; ho provato a hciedere che non mi mettessero il "coperto", avrei mangiato sulla nuda tavola, ed ho provato anche a dire che pane non ne volevo, non c'è stato nulla da fare, la voce "pane e coperto" è come una tassa bisogna pagarla! Farabutti!

Nadia Vouch

Gio, 07/02/2013 - 17:18

Molti anni fa, invitata da "amici" (che parola sfruttata quella di amici), mi ritrovai in un luogo, uno pseudo-ristorante, in una località del Friuli Venezia Giulia. Esso era luogo assai ben frequentato. All'epoca, Anni Novanta, ci passava la crema di coloro che ci governavano (e che forse ancora ci governano). Si trattava nella sostanza di un villone privato dove i proprietari facevano sedere in luogo accogliente dei commensali, ai quali portavano pietanze su pietanze. Il tutto durava delle ore. Alla fine nessuno sapeva cosa esattamente aveva o avesse potuto consumare. Il conto era salatissimo. Il tutto era aldifuori di qualunque listino prezi, aldifuori di qualunque decisione da parte di un qualunque consumatore. O si era dentro in quel sistema, o si era fuori. Se si protestava, si veniva minacciati. Il discorso era: ti siedi qui all'ora x. Io ti porto tante pietanze, tutta roba extra sopraffina. Se le mangi o non le mangi, non è affare mio. Alla fine, ti presento un conto super salato, al nero. Protesti? Ti sbatto in faccia la "granzeola" con la quale ti ho preparato la leccornia tale. Protesti? Vedi cosa ti capita! Questa roba qua, questo mangiare cose sopraffine, fuori da ogni controllo, si usava circa venti anni fa. Oggi, se un locale mi strozza, giustamente, esiste una Unione Europea.

blues188

Gio, 07/02/2013 - 17:31

eloi, si è vero. Devono aver imparato da Roma che ha una marea di turisti e non emette scontrino neppure sotto minaccia di un mitra. Roma ha fatto buona scuola!

Max Devilman

Gio, 07/02/2013 - 17:32

comunque, come al solito i comunisti e i razzisti del sud (che poi, non si sa come mai, coincidono perfettamente) scrivono senza pensare, allora vi faccio il disegnino: www.google.it poi cercate "elezioni venezia 2010". Adesso vi potete vergognare in santa pace da soli nel vostro angolino.

gibuizza

Gio, 07/02/2013 - 17:33

In questi casi mi sembra sensato non pagare, chiamare la Finanza ed eventualmente pagare sotto la loro tutela. Non ci vedo poi così disdicevole la distruzione fisica del locale (senza toccare il personale) da parte di qualche "vendicatore"!

blues188

Gio, 07/02/2013 - 17:34

Geppa, sempre secondi e con estrema misura a Roma ladrona.

Roberto Monaco

Gio, 07/02/2013 - 17:37

Qui hanno cercato chiaramente di truffare gli stranieri, ma se uno è così fesso da andare a mangiare nelle aree turistiche... A Venezia si può mangiare anche a prezzi onesti, basta solo alzare il culetto e andare fuori dal girone infernale Rialto-San Marco, ci sono tanti bar e osterie dove si mangia decentemente sia come prezzo, che come prodotto, e questo indipendentemente dal tuo accento, come capita a me. Basta cercare.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 07/02/2013 - 17:38

@HANDY16 Gio, 07/02/2013 - 16:13 - Sono d'accordo con lei, il colore cittadino non c'entra, però lei avrebbe dovuto leggere i post precedenti in cui si diceva che è successo questo perchè si tratta della leghista Venezia, il che è una balla colossale. Ho fatto presente che la lega non c'entra nulla, essendo Venezia notoriamente di sx da diversi anni. Avesse letto anche il mio post successivo, avrebbe visto che io la chiavata al ristorante l'ho presa in Austria.

Roberto Monaco

Gio, 07/02/2013 - 17:39

@ pasquale esposito: con 1000 euro, non ci compri nemmeno la bottiglia di Chateau Laffite.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 07/02/2013 - 17:39

Questa e' la nostra politica turistica : fottere piu' che si puo il malcapitato di turno. Se la repubblica baraccone esistesse, la finanza metterebbe i sigilli al locale con imposizione di chiusura per un anno.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 07/02/2013 - 17:40

@guidode.zolt Gio, 07/02/2013 - 15:31 - Il menù era sul tavolo ma i prezzi non c'erano, il locale era modesto e francamente non è che mi abbiano pelato alla morte, però 35€ sono 35€.

no b.

Gio, 07/02/2013 - 17:41

a milano ti fottono ovunque vai a mangiare

Ritratto di C.Piasenza

C.Piasenza

Gio, 07/02/2013 - 17:48

Credevo che con la scomparsa , o quasi, del mai abbastanza rimpianto alenovelli la lettura di questi post avrebbe perso molta della sua vivacità. Per fortuna, perso un grullo , ne abbiamo guadagnato un altro. E bisogna riconoscere che, come paradigma di "sincero democratico" questo luigipiso non è niente male. Ma rileggerà, ogni tanto, quello che scrive ?

Garpaul

Gio, 07/02/2013 - 17:54

Questi ristoratori appartengono, con molta probabilità,alla categoria della classe dei ricchi che avrebbero fatto fortuna con le proprie forze e tanti sacrifici! Sono quelli a cui non devono essere toccati i profitti. Potrebbero appartenere a coloro che che sono difesi dai governi del Cav. e dei suoi adepti.

Holmert

Gio, 07/02/2013 - 17:55

Io a Torino mi incavolai come una fiera,quando dopo avere bevuto una birra alla spina 0,40 in un bar seduto ai margini di piazza Amedeo,quando mi portarono il conto di 50 euro. Con cui avrei comprato una cassa di bottiglie di birra. Figuriamoci 600 euro per una paranza. Ecco ,sono d'accordo con molti forumisti,quell'oste venesian,andrebbe preso e messo in quelle gabbie che si vedono nei film di cappa e spada,pendenti dalle mura della città,ad essiccare al sole,come gli stoccafissi e ben in vista con cartello della sua malefatta,almeno i colleghi possano vedere cosa capita ai manigoldi. Certe cose rovinano il turismo e ci danno l'immagine di ladri e mafiosi.Altro che Berlusconi,lui che ha dato ricchezza e stipendio ad almeno 50mila persone.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 07/02/2013 - 18:14

@luigipiso egregio vorrei porti 2 domande,se vuoi rispondi.1)Dostoevski non ti dice niente? 2)siccome lavori (si fa per dire)nel pubblico impiego,qualche giorno fa dicevi che essendo Komunista non te la sentivi di fare il fancazzista,ma ti chiedo quando lavori se sei tutto il giorno a postare??????

Nadia Vouch

Gio, 07/02/2013 - 18:20

Preciso che, riallacciandomi al mio post precedente, manifestai l'intenzione di far intervenire le Forze dell'Ordine. I miei "amici", per sincero desiderio di non avere grane, mi dissero di lasciar perdere. Ma non basta. Seppi, in quella occasione, che solo una settimana prima, una piccola comitiva, sentitasi presa in giro e presa in giro e depauperata da questo "ristorante", aveva piantato una chiassata. Erano intervenute le Forze dell'Ordine. Che avevano dato torto ai commensali delusi, lasciando dalla parte della finta ragione e della finta vittima il finto ristoratore evasore fiscale e furbetto. E allora?

nino47

Gio, 07/02/2013 - 18:27

C.Piasenza: guardi che probabilmente ha cambiato nik name.Secondo me Luigipisio E' sempre Alenovelli!!!

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 07/02/2013 - 18:57

Una volta se ben ricordo avevo letto che un gringo in piazza San Marco aveva pagato una birra o 200 o 300 euro qualcuno si ricorda?

Angiolo5924

Gio, 07/02/2013 - 19:02

Ma dov'erano andati questi danesi? D'accordo, gli scampi hanno tirato su il conto di 80 euro, ma ne rimangono 520! Sulla carta non c'erano i prezzi? Se c'erano sono stati dei fessi, consezienti. Se non c'erano, dovevano chiamare i Carabinieri all'istante. Comunque un ristorante-pizzeria che presenta per una semplice cena di coppia un conto di 600 euro, se non hanno servito Sassicaia e caviale del Caspio con Tuber magnatum pico, dovrebbero farlo chiudere.

fedele50

Gio, 07/02/2013 - 19:09

LA dove amministrano i comunisti c'è gioa e denaro, chiaramente fatto da abili truffatori quali sono, di Venezia ho bei ricordi , ma dei ristoranti veneziani no, sono veri crassatori.

fedele50

Gio, 07/02/2013 - 19:09

LA dove amministrano i comunisti c'è gioa e denaro, chiaramente fatto da abili truffatori quali sono, di Venezia ho bei ricordi , ma dei ristoranti veneziani no, sono veri crassatori.

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 07/02/2013 - 19:17

MA SIAMO UN POPOLO DI TAFAZZI??? ABBIAMO RIEMPITO 3 PAGINE DI INSULTI , ANCHE LA POLITICA E' ENTRATA. SENZA SAPERE COSA CONTENEVA IL MENU' DELLA PRANZO , SAPPIAMO SOLO 80€ A PORZIONE DI PESCE, MA IL RESTO?? SE NON SBAGLIO ESISTONO BOTTIGLIE DI VINO DA MIGLIAIA DI €URI?? UN TARTUFO ?? LA COLPA E' SEMPRE LA NOSTRA A PRESCINDERE. O ABBIAMO LA CODA DI PAGLIA E QUINDI tutti LADRI O SIAMO DEI SADICI MASOCHISTI. E SI CAPISCE PERCHÉ GLI ALTRI (STATI) CI RIDONO DIETRO.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Gio, 07/02/2013 - 19:49

@ HANDY16: IN gelateria non ha pagato il coperto, ma la maggiorazione per il servizio al tavolo. Lo fanno anche molti bar. Es. caffè al banco €.100 servito al tavolo €. 1.40. Per me è furto.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 07/02/2013 - 20:03

Ma perchè, volete farmi apparire la mitica...VENEZIA,(e a quanto mi è dato sapere) allegra e gioiosa, in...come è triste Venezia?? suvvia, certe esperienze, possono capitare ovunque!! io personalmente, non vedo l'ora di poterla visitare, assieme all'altrettanto bella VERONA,(e credo che quel giorno non sia più così lontano)e portarne con me un ricordo indelebile!! GRAZIE!!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 07/02/2013 - 20:16

xblue88-Quando nomini ROma , sciacquati la bocca.La corruzione c' e l ' hanno portata i piemontesi nel 1870.

Ritratto di kinowa

kinowa

Gio, 07/02/2013 - 20:24

Vorrei dire a quel cuoco; gli scampi veneziani costeranno anche 80 euro perche vengono pescati in gondola, ma il mio faffa.... glielo dò GRATIS. Facciamo sempre cosi con gli stranieri tanto non abbiamo bisogno di nessuno, vero? Emerito imbecille.

gi.lit

Gio, 07/02/2013 - 21:03

LAURA.CANU. Il suo discorso non fa una grinza. Ma lei vede sicuramente come su questo forum si scatenino non di rado dementi tipo Bluess188 generalizzando in modo demenziale quando si parla di magagne sudiste. Vede, se questa vicenda fosse accaduta, per esmepio, a Taormina i predetti lo avrebbero interpretato a modo loro inquadrandolo nelle presunte peculiarità locali. Raramente invece i sudisti generalizzano in modo così idiota. Tutto qui. Cordiali saluti.

gi.lit

Gio, 07/02/2013 - 21:14

BLUESS188. Anche per l'occasione la colpa è dei terroni. E si capisce. Non ci sono mai stati ladri nel Nord prima che i nordisti incontrassero i terroni. Mai, mai! E così è avvenuto che tanti nordisti,benché virtuosi di natura, si siano lasciati influenzare. Che bella tesi! Roba da Nobel. Ti ho consigliato, in un precedente post, di fare domanda per farti assegnare una badante con il compito di impedirti di scrivere minchiate. Ne hai i titoli, in quanto sei diversamente intelligente. O, meglio, diversamente sano di mente (per dirla in sinistrese).

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 07/02/2013 - 21:22

Una corda al collo e un bel tuffo nella laguna sarebbe da monito ad altri truffatori nostrani che compromettono l'immagine del paese.

roberto zanella

Gio, 07/02/2013 - 21:37

Ho letto il Gazzettino.it..ma c'è un lettore che dice che l'Ambasciata a Copenaghen non ne sa niente,i CC hanno smentito tale notizia,non esiste scontrino che avvalori il fatto,l'ufficio stampa del Minist degli esteri dice che non gli risulta nulla di simile

makkivi

Gio, 07/02/2013 - 22:09

Settimana scorsa a Bruxelles dove vivo abbiamo pagato 84 euro per 2 branzini per 3 persone. Qui l'acqua minerale da 75 cl costa 7 euro in tutti i locali, il caffè 2,50. Detto che la frittura era cara Non viene scritto come si é arrivati a 600 euro.

Lorenzo1508

Gio, 07/02/2013 - 22:42

...e poi qualche amico mi da dell'esterofilo perchè sostengo che in itaglia si beccano solo fregature e quindi le mie vacanze le faccio solo all'estero!!

gvn1975

Gio, 07/02/2013 - 22:46

premesso che il cuoco avrebbe dovuto avvisare ma 80 + 80 fa 160, per arrivare a 600 ne servono ancora 440......

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 07/02/2013 - 23:11

vero marforio dovevano lasciarvi in pasto ai crucchi austriaci.

Accademico

Ven, 08/02/2013 - 01:12

Si provveda a rimborsare i turisti derubati e venga immediatamente revocata al ristorante la licenza di esercizio commerciale.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 08/02/2013 - 01:36

A Venezia sono stato una sola volta nell'ottantacinque per un paio d'ore: sufficienti per rapinarmi trentamila lire per i biglietti di tre persone dal parcheggio a San Marco su un vaporetto abusivo. Ma sufficienti anche a farmi fare una croce sulla perla della Laguna. Come forse faranno anche i due danesi. In ogni caso in Italia può capitare dappertutto (non, per quanto mi concerne, nel sud Tirolo. Ma forse sono cascato bene). Saluti

CARLOBERGAMO50

Ven, 08/02/2013 - 06:56

STUPENDA FIGURA ED IMMAGINE PER L'ITALIA. FUORI IL NOME DEL RISTORANTE E CHIUSURA DELL' ATTIVITA' PER UN ANNO OLTRE AD UNA IMMEDIATA ISPEZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA

Cesare Arquato

Ven, 08/02/2013 - 07:15

Ben gli sta così imparano ad andare a mangiare a Venezia,dove si mangia male e si paga troppo. Un panino e via.

soldellavvenire

Ven, 08/02/2013 - 07:34

oggi, contrariamente ai commentatori del giornale, sono io che sto dalla parte degli italiani: i prezzi che si praticano a Venezia, sono giustificati innanzitutto dalle tasse che pagano i veneziani per il restauro permanente del monumento in cui abitano; in secondo luogo, i ristoratori mostrano il listino prezzi al momento dell'ordine, per obbligo: bastava leggerlo o farselo tradurre; terzo, la "gentilezza" che a casa propria chiamano anche corruzione, è scontata in italia per questi signori? io, li inviterei a un soggiorno italiano un po' più sobrio, e son certo che loro, delle "spese di rappresentanza", devono rendere conto fino all'ultimo centesimo: ma devono aver preso invidia dal "trota" o da mastella o da quello che gli scampi, se li faceva portare in trentino dall'aeronautica militare

Ritratto di salvato502000

salvato502000

Ven, 08/02/2013 - 07:55

non so se i due turisti abbiano fatto bene a pagare,, a volte bisogna anche essere ineducati, anche a me in una trattoria a venezia dopo un solo secondo mi hanno presentato il conto di 46 euro 40 di secondo e 6 di caffe, i 40 li ho dati e per il caffe ho buttato sul tavolo due euro , minacciando di creare un tale fracasso dentro la trattoria da fare scappare tutti i clienti,, capisco che venezia e' venezia.. ma si esagera

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Ven, 08/02/2013 - 08:13

domando quale interesse comune può avere questa notizia quando vedi codazzi di tuoi simili a far la fila per un piatto di minestra alla "caritas"! -Certo interesserà tutti noi sapere quel ristoratore a fare quella fila!!! Gli auguro !

Italiano disgustato

Ven, 08/02/2013 - 08:39

Ecco la solita Italia, non ce nulla da fare e radicato nel dna, meno male che e solo una parte degli Italiani altrimenti sarebbe molto grave, ma tanto chi da l'esempio sono i nostri politicanti che in fatto di ruberie e comportamenti illeciti fanno scuola. All'estero e tutto molto diverso, almeno per quanto ho visto personalmente, il tutto molto civile, educazione che qui ce la sogniamo, penso che cresceremo ma chissà quando.

peter46

Ven, 08/02/2013 - 08:49

Gianniverde...quel Suo amico altro che lavorare ormai.E sicuramente andato in pensione con 15 anni,6 mesi e forse neanche l'ultimo giorno.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Ven, 08/02/2013 - 09:42

Immediata verifica fiscale globale anche al personale.

MARCO 34

Ven, 08/02/2013 - 09:57

Ho vissuto per 5 anni a venezia dove sono nati 2 dei miei 3 figli, dal 1960 al 1965. Ricordo che i prezzi erano sin da allora molto superiori a quelli delle altre città, ma nessuna città è come venezia. In piazza S. Marco un caffè preso seduti al Quadri o al Florian costava 5000 lire(pari a 2,5 €), un Kg di pane in certi negozi costava 7000 £. Non più tardi di un mese fa ho pranzato al Lido (a base di pesce) spendendo 139 € per 4 prs. + 1 bambino.Le pietanze con i relativi prezzi erano regolarmente segnati sul menù. Certo, se avessi bevuto vini "targati" anzichè il "vino della casa" il prezzo sarebbe lievitato ben oltre quello pagato. Credo che andare a Venezia e pretendere di spendere come all'albergo del povero sia una bella pretesa. Già una corsa in vaporetto costa 7 €, però se si fà un abbonamento il prezzo si riduce a meno di un decimo (abbonamento di 5 giorni = 50 €, corse illimitate e comprensive dei bus )Con ciò non voglio dire che, se risponde al vero, quanto pagato dai turisti danesi fosse equo, ma bisognerebbe conoscere nel particolare tutta la vicenda prima di sparare a zero contro non solo i ristoratori disonesti (che ci sono ovunque)ma contro Venezia.

eglanthyne

Ven, 08/02/2013 - 10:06

GUIDA, Michelin,JRE, Les G. Tables du M., Gambero Rosso,Espresso,Veronelli,AltissimoCeto,eccetera eccetera quando si viaggia basterebbe fare una visita a questi siti per NON restare BUGGERATI.

blues188

Ven, 08/02/2013 - 10:19

marforio, io a volte concordo con quanto esprime nei suoi scritti. Ma se mi vuole dare lezioni in qualcosa sono qui, pronto. Soprattutto su Roma, ma anche per altre parti del Sudde. L'aspetto.

eddie02

Ven, 08/02/2013 - 10:23

marforio@ Certo, e anche i passanti se non erano a più di 20 metri dal locale, perché avrebbero dovuto prestare soccorso, poi in galera tutta la questura di venezia, i consiglieri regionali e l'azienda che fornisce gas ed elettricità al ristorante in questione. Mai pensato di fare una visitina? Saluti

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 08/02/2013 - 10:33

i turisti si lamentano sempre se in vacanza trombano poco

piertrim

Ven, 08/02/2013 - 10:39

Molti veneziani considerano i turisti sia stranieri che italiani come tanti polli da spennare. A tal proposito ricordo che 60 anni fa, andai con mio padre in visita a Venezia e sul Canal Grande ci fermammo ad ammirare le gondole. Premetto che proveniendo dal lago di Garda conoscevamo le barche e relativi prezzi, ma vedendomi interessato a quelle eleganti imbarcazioni mi venne chiesto se desideravo farvi un giretto. Prima di salire mio padre ebbe l'accortezza di chiedere al gondoliere quanto sarebbe costato il traghettarci sull'altra sponda (pochi minuti di percorso)la cifra richiesta risultò pari ad una mensilità dello stipendio mio padre. Ringraziammo e considerato che il ponte di Rialto distava poco più di 10 mt. scegliemmo di attraversare a piedi. Alla faccia di quel gondoliere che forse starà ancora bofonchiando.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Ven, 08/02/2013 - 10:42

Solite furbizie all'italiana che servono soltanto per insospettire ed allontanare potenziali turisti. Anni fà proprio a Venezia una cafetteria in piazza San Marco giocò uno scherzetto simile a me ed alcuni amici stranieri. Ordinammo sei cappuccini che a secondo il menu sarebbero dovuti costare un tanto ma ci arrivò un conte tre o quattro volte più alto. Pensavamo ci fosse stato un errore ma il cameriere disse che c'era un extra che io definirei XXL per esserci seduti mentre un orchestruccia di piazza si apprestava ad intrattenere gli ignari clienti. Mi ricordo che nello stesso stabile un turista tedesco fece una tale bagarra che fu chiamato dentro e gli venne rimborsato il conto. Noi chiedemmo con gentilezza per una revisione del conto che ci fu negata e preferimmo così di andarcene con la promessa, ancor oggi mantenuta di non tornarci mai più.

blues188

Ven, 08/02/2013 - 11:17

gi.lit, ma sei capace di fare un ragionamento senza insulti? No, vero? Forse è troppo difficile! Io, a differenza di te, ti chiamo genio, un complimento non da poco. Contento?

bartolizio

Ven, 08/02/2013 - 11:19

Qualcosa non mi è chiaro. Il titolo di testa riporta FRITTURA DA 600 EURO. Poi leggendo l articolo si scopre che sono stati pagati 80 euro. Forse ho capito male io. Maurizio.

eglanthyne

Ven, 08/02/2013 - 11:28

Cari turisti, la prossima volta state a casa e andate da Falsled Kro.

blues188

Ven, 08/02/2013 - 11:28

gi.lit, tu ignori (ma invece fai finta di non ricordare) che molti mafiosi, invece di andare in galera, venivano mandati al confino al Nord, col risultato di creare la delinquenza che prima mancava e di creare le basi alla diffusione della Mafia, quella denunciata dal sedicente scrittore Saviano. Ovviamente il marcio c'è ovunque, anche al Nord, ma in misura fisiologica che però è diventata esponenziale dal quei maledetti 'confini' dei mafiosi. Ergo, in altre parole, sono stati i terroni ad accendere la miccia!

maurizio50

Ven, 08/02/2013 - 11:48

E' in questo modo che si incentivano i turisti, stranieri ed italiani,ad andarsene a far le vacanze all'estero. E poi si lamentano.Ristoratore ladro!!

marcello.favale

Ven, 08/02/2013 - 11:56

Questo è terrorismo e non è certo giornalismo. La frittura è costata 80 euro. Il resto si riferisce al costo della cmera, ecc. Nessuno si stupisce di pagare un caffè 5 euro, a Venezia. Una città unica al mondo, presume prezzi unici. Il giornalista - se fossse una persona onesta - avrebbe dovuto riferire queste cose ed altre ancora. Per esempio un mq di abitazione quanto costa a Venezia e la manujtenzine?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 08/02/2013 - 11:58

#roberto monaco. Caro, Roberto di Chateau Kafitte c,é ne sono di parecchi vini se tu vuoi quello che costa di piú allora devi sborsare dai 4500- 5000 Euro e passa a bottiglia, ma ci sono anche quelli che costano 250-300 euro a bottiglia, tu dovresti provare a comprare il Chateau Smith Haut Lafitte Rouge che é di classe e che é un prodotto di lusso della portata di 260-360 euro a bottiglia, ma tutto dipende di che annata é il vino. ciao, pasquale.

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Ven, 08/02/2013 - 12:07

Io aspetteri di sentire la difesa del ristoratore! Qui nessuno parla di bibite! Personalmente ho visto (ovviamente solo visto) vini dal costo di mille euro a bottiglia e anche più! Non vorrei che i diplomatici abbiano ordinato una di queste bottiglie di vino e, magari, abbiano chiusa la cena con un dolce ed una ulteriore bottiglia di chanpagne dal costo pari al vino!

MARCO 34

Ven, 08/02/2013 - 19:34

Caro piertrim, ho l'impressione che dopo 60 anni abbia i ricordi un pò sbiaditi. Nel periodo vissuto a Venezia prendevo spesso quel mezzo per traghettare da una riva all'altra del Canal Grande, ma non ricordo di aver dovuto chiedere un mutuo per pagarlo. Il mese scorso ero a Venezia con la famiglia ed ho incontrato un vecchio amico triestino che ha chiesto ad un gondoliere quanto gli sarebbe costato fare un giro in gondola. La risposta è stata 80 € per un'ora, che non mi sembra una cifra proibitiva, se si considera che un taxi per portarmi alla stazione e che dista da casa mia circa 800 mt mi ha chiesto 10 €. Credo inoltre che prendere un caffè in piazza S.Marco sia ben diverso che prenderlo al circolo arci o alla bocciofila.

mbotawy'

Sab, 09/02/2013 - 14:24

Ecco perche' Ristoranti e Gondolieri hanno mondialmente un buon nome!

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Sab, 09/02/2013 - 14:36

Una bella e approfondita indagine fiscale ,no?

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Sab, 09/02/2013 - 14:36

Una bella e approfondita indagine fiscale ,no?