Che tristezza la "resistenza" a colpi di selfie (con insulto)

Sono l'esercito del selfie. Ogni era ha i suoi eroi, ed è anche dalla statura di essi che si misura il livello del periodo storico. Dunque, chi sono i nuovi eroi del 2019? I nuovi resistenti (li definisce proprio con questa parola Repubblica, lo avessimo fatto noi ci avrebbe querelato l'Anpi per vilipendio alla memoria) sono quelli che fanno i selfie con Salvini per prenderlo in giro. Gesto di grande coraggio ed eroismo. Massimo argine digitale nei confronti del pericolo neofascista. Pericolo che, ovviamente, non c'è, ma va molto di moda fare gli antifascisti in assenza di fascismo. Sono l'«esercito del selfie», e non è un ritornello estivo. Questi si prendono sul serio. Il partigiano del selfie ha tutta una sua metodologia: assiste per interminabili ore al comizio del leader leghista e poi - presumibilmente camuffato con elmo da vichingo e camicia verde - si mette in fila in attesa di una foto col Capitano. E poi scatta l'agguato. L'ora X. L'imboscata. Sono dei Rambo da Instagram. Roba da alto manuale di strategia militare, Sun Tzu se lo mangiano con un clic, questi qui. C'è chi, appena in posa, gli dice «Sei una merda letale»; chi gli chiede che fine hanno fatto i 49 milioni del Carroccio e chi vuole sapere se i terroni sono ancora «di merda». Una delle performance più creative, roba da Marina Abramovic, è stata quella delle due lesbiche che, accanto al ministro, hanno iniziato a baciarsi con passione. Ormai è un vero e proprio genere fotografico. Non ci stupiremmo se qualche solone (tipo quelli del Salone) si inventasse anche un premio ad hoc per celebrare la nouvelle vague. Il sito di Repubblica, nel frattempo, per non saper né leggere né scrivere, ha già imbastito un sondaggio per decretare l'insulto più riuscito. Per non parlare del festival degli striscioni e dei cartelli, comparsi su e giù per le piazze, dove si sfiorano le vette altissime del pensiero rosso: da «Fischia il vento Salvini stai attento» a «Meglio buonista e puttana che fascista e salviniana». Se la difesa delle nostre libertà è nelle mani di questi qui possiamo stare tranquilli...

Secondo Selvaggia Lucarelli, tra il serio e il faceto, quella degli autoscatti è una legittima difesa: «La nuova forma di resistenza al pensiero salviniano parte da qui, dalla rivoluzione del selfie».

Il problema non è che qualche cretino perda il suo tempo a sbeffeggiare il vicepremier, il problema è che qualcuno lo voglia trasformare in un resistente e concedergli la dignità dell'eroe. Nel vuoto totale della sinistra persino le pernacchie rivolte dai passanti a Salvini diventano un gesto ideologico e rivoluzionario. Sbertucciando in un solo colpo l'intelligenza e pure quei pochi che hanno davvero fatto la Resistenza.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/05/2019 - 08:36

che ridicolo modo di ragionare da comunisti :-)

Nick2

Gio, 09/05/2019 - 09:17

Francesco Maria, la pagano pure per scrivere queste quattro idiozie? Non si vergogna?

K#B

Gio, 09/05/2019 - 13:12

spero si stia riferendo al ministro dei selfie vero?

Giorgio1952

Gio, 09/05/2019 - 15:07

Francesco Maria Del Vigo Il problema non è che qualche cxxxxxo perda il suo tempo a sbeffeggiare il vicepremier, il problema è Salvini che dovrebbe smetterla di andare sui social, di preoccuparsi di Fazio, della Gruber o di Baglioni invece di pensare a governare. La sua preoccupazione di oggi sono 40 migranti salvati dalla Marina Italiana, quando tra i compiti del Ministro degli Interni ci sono la tutela dei diritti civili, inclusi quelli delle confessioni religiose, di cittadinanza, di immigrazione e d'asilo

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 09/05/2019 - 19:44

"Una risata vi seppellirà" è un motto di incerta origine, probabilmente degli anarchici francesi di fine 800, ma che ha trovato il suo massimo splendore nella protesta del 68 e anni seguenti. Ecco... quando Selfini verrà finalmente riconosciuto come figura grottesca sarà giunto il momento del suo ridimensionamento politico, ecco perchè lo sforzo da parte di questo giornale e dei suoi sodali di farlo apparire come vittima dell'odio dei "komunisti".

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 10/05/2019 - 14:42

Pidioti alla disperata ricerca di un'identità.

effecal

Ven, 10/05/2019 - 20:31

Questi ragazzotti di sinistra troppe canne

Ritratto di giordano

giordano

Sab, 11/05/2019 - 06:54

La tristezza viene da Salvini che continua a dire che va tutto bene e invece non è vero.