Jack Ma: "Chi fa più sesso lavora meglio"

“Almeno sei volte a settimana”. Questo è il consiglio del miliardario cinese ai suoi dipendenti

Chi dedica almeno sei giorni su sette al sesso è anche più produttivo al lavoro. Questo almeno è quanto assicura Jack Ma, il miliardario cinese fondatore di Alibaba, il gigante dell’e-commerce della Cina. L’imprenditore avrebbe rivolto questo pensiero alle molte coppie di dipendenti, 102 per l’esattezza che si sono sposate. A loro ha dedicato la sua teoria del 669, ovvero fare sesso sei volte in sei giorni, con enfasi sul nove. Dove nove in cinese significa anche lungo. Secondo il magnate sarebbe la ricetta migliore per produrre di più sul posto di lavoro. I risultati in questo modo non mancheranno. Un po’ difficile in effetti se si pensa alla sua teoria precedente, quella del 996.

In questo caso i numeri significavano lavorare dalle 9 del mattino alle 9 di sera, per 6 giorni su sette. Considerando anche le ore che devono obbligatoriamente essere dedicate al sonno, non rimane molto tempo per l’arte amatoria. A meno che non si concentri tutto nel giorno di riposo, che a quel punto tanto di riposo non sarebbe. Un po’ stressante forse. In Cina la legge prevede che si possa lavorare otto ore al giorno, oppure 40 ore a settimana, e gli straordinari mensili non dovrebbero superare le 36 ore. La nuova teoria di JacK Ma arriva anche in un momento in cui la Cina è molto preoccupata per la situazione demografica in netto calo e la popolazione sempre più anziana.

Insomma, le due teorie del miliardario sembrano essere un po’ discordanti. In questo modo però accontenta tutti, le aziende e chi vorrebbe un aumento della popolazione. Risulta magari solo un po’ difficile da mettere in pratica. A meno che non ci si trasformi in super eroi. Ma Jack Ma lo ha sempre detto “Se non lavori tanto quando sei giovane, quando dovrai farlo? Lasciate che ve lo chieda: se non impiegate più energia degli altri, come potrete raggiungere il successo che volete?”. Sacrifici insomma, in ogni campo, sia lavorativo che sessuale.