Chiama gli amici a vendemmiare. Lo costringono ad assumerli tutti

L'ultima follia della burocrazia italiana. Agricoltore invita gli amici a vendemmiare. Ma dopo un controllo è costretto ad assumerli o dovrà pagare una multa

Cosa c'è di più piacevole di una giornata passata insieme agli amici a vendemmiare? Niente. A meno che tu non sia il proprietario di una vigna e che per quella scampagnata sia costretto a pagare 40mila euro ed assumere a tempo determinato i tuoi amici che erano lì solo per divertirsi con la.

Vendemmiare con gli amici è vietato

L'ultima follia della burocrazia italiana viene da San Pietro di Feletto, in provincia di Treviso. Una azienda agricola a conduzione familiare dovrà assumere 11 amici che erano nella vigna a vendemmiare perché mentre erano al lavoro è passata l'ispezione della Direzione territoriale del lavoro e li ha trovato con le forbici in mano senza un regolare contratto di lavoro. Come scrive la Tribuna di Treviso, "esclusi il titolare, la moglie e la figlia, gli altri 8 lavoratori in nero dovranno essere assunti per un periodo non inferiore ai tre mesi. Al provvedimento si aggiungerà una ulteriore multa, quantificabile in svariate migliaia di euro, per il mancato rispetto delle norme di sicurezza sul posto di lavoro".

Ovviamente il titolare vuole presentare ricorso. Ma alla burocrazia italiana non si sfugge. E probabilmente gli toccherà pagare. "Ho chiamato gli amici a darmi una mano, non mi posso permettere di assumerli tutti", ha detto l'impreditore che produce Prosecco. Insieme a lui, alla moglie e alla figlia c'erano 4 amici e tre cittadini extracomunitari. Gli ispettori hanno documentato che tutti 9 "lavoratori" erano "in nero". E così è scattato il provvedimento. Per evitare beghe ulteriori l'impreditore dovrebbe assumerli tutti, con un costo che si aggira intorno ai 30-40mila euro. "E non so ancora di quanto sarà la sanzione per il mancato rispetto delle normative di sicurezza - aggiunge alla Tribuna - quello che conta è raccontare una vicenda che potrebbe toccare a chiunque. Abbiamo sempre impostato i lavori per la vendemmia all’insegna della collaborazione".

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 06/10/2016 - 12:52

Una impresa è una impresa. Per tutto il resto ti affidi ai caporali.

giottin

Gio, 06/10/2016 - 13:23

Ecco spiegati i motivi per cui siamo alla deriva!

canaletto

Gio, 06/10/2016 - 13:32

LE SOLITE SxxxxxxxE DELL'ITALIA COMUNISTA. LORO ASSUMONO IN NERO E STANNO ZITTI, SE LO FA IL PRIVATO, GUAI: FINE DEL MONDO

gigetto50

Gio, 06/10/2016 - 13:36

.....4 amici....e 3 extracomunitari...probabilmente sono questi che hanno pesato nella sanzione. Certo, comunque almeno le misure di sicurezza...non so di cosa si tratti per vendemmiare..pero'... é cosi'....

Ritratto di host8965

host8965

Gio, 06/10/2016 - 13:38

Se il vigneto è privato non ci sono problemi a far vendemmiare chiunque ma se c'è un attività commerciale di mezzo cambia tutto. E pretendere che la gente lavori in maniera regolare sarebbe una "follia della burocrazia italiana" ? Ma come ragionate?

KAVA

Gio, 06/10/2016 - 13:40

...quindi, oltre agli amici che erano li per divertimento c'erano anche 3 extracomunitari (amici anche quelli?) che forse non erano li proprio per divertimento.

blackbird

Gio, 06/10/2016 - 13:53

Sono anni che si fanno controlli serrati e fioccano multe. Non lo sapeva questo "imprenditore"? Poteva assumerli a giornata o con i vaucher, se esistono ancora. Più facile affidarsi ad una cooperativa di lavro. Naturalmente avrebbe dovuto rispettare le leggi sulla sicurezza, sull'addestramento, ecc. ecc. Non si va più a "zappare la terra", oggi ci sono imprese e aziende vere!

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Gio, 06/10/2016 - 14:03

STANNO DISTRUGGENDO ANCHE HOBBY PLURIMILLENARI !!!

cgf

Gio, 06/10/2016 - 14:13

Solo alle feste dell'Unità, alle primarie del PD, ai banchi referendum per il SI è possibile chiamare GRATUITAMENTE gli amici, e gli amici degli amici, senza incorrere in sanzioni.

Happy1937

Gio, 06/10/2016 - 14:34

Stiamo pazziando!

nopolcorrect

Gio, 06/10/2016 - 14:43

Si, una follia ovviamente. Un mio vicino di casa mi aveva proposto di cogliere la poca oliva in una piccola chiusa di mia proprietà dividendoci poi il raccolto. Era pronto a firmare una dichiarazione in cui mi toglieva ogni responsabilità se avesse avuto un qualsiasi incidente durante la coglitura. Niente da fare, una scrittura privata fra due cittadini non conta e l'oliva resterà sulle piante a disposizione dei tordi.Un problema dell'Italia (uno dei tanti) è che dobbiamo mantenere una gigantesca massa parassitaria di burocrati.

snips

Gio, 06/10/2016 - 14:56

Stessa cosa capitata a mio cognato alcuni anni fa.Un suo cugino lo stava aiutando "tra l'altro gratuitamente", sempre per la vendemmia. Risultato multa da 7000 €, ha cercato di resistere ma inutilmente, cosi oltre la multa ha dovuto pagare pure l'avvocato. Avrei da scrivere un libro..mentre i ns. politici(Occupati in altri problemi..forse più redditizi) non riescono neanche ad occuparsi dei VERI problemi della gente comune..ce lo ricorderemo in cabina elettorale!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 06/10/2016 - 15:03

@cgf - Ben detto. Ma per loro sai che le leggi hanno un altro valore? E altre pene.

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 06/10/2016 - 15:11

Evidentemente la burocrazia vetero-comunista è ancora attiva !

leopard73

Gio, 06/10/2016 - 15:18

LA VENDEMIA NON Può DURARE TRE MESI PERCIO SONO LAVORI SALTUARI CHE NON DEVONO ESSERE SOTTO CONTRATTO E ORA DI FINIRLA DI ROVINARE LA GENTE CON QUESTA BUROCRAZIA INFAME FATTA APPOSTA PER RUBARE SOLDI AI POVERI CRISTI CHE LAVORANO, (SICURAMENTE ERANO SOTTO CONTROLLO STAVANO A TREVISO E SENZA CAPORALI) COME LI HANNO VISTI CON LE FORBICI SONO INTERVENUTI CON LE LORO REGOLE DEL CxxxO LADRI ANDATE A LAVORARE

wintek3

Gio, 06/10/2016 - 15:29

Il solito furbetto che pensa di cavarsela a tarallucci e vino, del prosecco cosa ne avresti fatto? Lo avresti sicuramente venduto quindi..... e poi i tre extracomunitari erano amici di famiglia? Uhmm!!! a Traviso non credo.

Raoul Pontalti

Gio, 06/10/2016 - 15:42

@cgf insigne somaro anche alle feste del MSI si lavorava gratis da volontari ma coperti da assicurazione e nel rispetto delle norme sulla sicurezza. Bisognava anche allora segnalare preventivamente a chi di competenza il tipo di attività svolta e i nominativi dei lavoranti e se questi manipolavano a qualunque titolo alimenti dovevano essere in possesso di libretto sanitario (oggi sostituito da attestati HACCP). Nel caso si trattava di impresa a conduzione familiare (ecco perché moglie e figlia non sanzionate) : i dipendenti e anche i collaboratori autonomi devono essere assunti con regolari contratti, assicurati (INAIL! se qualcuno si fa male?!) etc. Per risparmiare su tasse e contributi fregando i collaboratori (perché privi di assicurazione e previdenza) e lo Stato ha finito il furbone con il fregare sé stesso! Paga le sanzioni o babbeo! Paga così è la volta che impari!

Trinky

Gio, 06/10/2016 - 15:58

Sono andato alla COOP turandomi il naso: alla cassiera è caduto il catalogo e io gentilmente l'ho raccolto e glielo ho restituito. Allora ho lavorato per la COOP e devo essere assunto per almeno 3 mesi?

manolito

Gio, 06/10/2016 - 16:15

ma non ci vergognamo di vivere in un paese diretto da squilibrati con delle regole assurde fatte da incapaci che non pagano mai i loro sbagli eterni

sparviero51

Gio, 06/10/2016 - 16:15

SCAPPARE ALL'ESTERO DA QUESTA BUROCRAZIA E DA PONTALTI !!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 06/10/2016 - 16:17

Articolo già visto 12 mesi fa, cambiate musica.

Raoul Pontalti

Gio, 06/10/2016 - 16:22

@nopolcorrect all'uopo esistono i vouchers per lavoratori dipendenti occasionali e anche i contratti per lavoro autonomo occasionale (devono però avere data certa). Se entrambi risultate imprenditori agricoli nulla quaestio, trattandosi di solidarietà tra imprenditori,altrimenti si ha qualche difficoltà a dimostrare che non si tratti di lavoro nero. Ma cosa Ti costa munirTi di vouchers orari da 10 auro l'uno? Che sono esenti per chi li riceve da qualsiasi tassazione? . Nel caso Tuo poi era evidente invece un contratto di lavoro con retribuzione in natura che ricade integralmente nella previsione della legge (art . 2099 cc risalente all'epoca fascista...) e pertanto soggetto a tutte le altre conseguenze normative comprese quelle fiscali e previdenziali e soprattutto assicurative (INAIL). Ne l caso Tuo insomma non c'entrano burocrati piddini o toghe rosse ma norme...fasciste!

libertyfighter2

Gio, 06/10/2016 - 16:24

Beh.Gli amici possono pure rifiutarsi di essere assunti no? Oppure siamo già ai lavori forzati?

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Gio, 06/10/2016 - 17:16

Questa situazione normativa sarà anche ingiusta ma bisogna riconoscere che essa è notoria da tempo nel contado. Una volta la vendemmia era una festa per famiglie, ma una volta, appunto.

dot-benito

Gio, 06/10/2016 - 17:19

un consiglio pagali con i vaucer ne compri un paio e li sfrutti fino a fine vendemmia come fanno gli industriali e anche i sindacati

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Gio, 06/10/2016 - 17:27

Mi sembra un gran bel furbetto...

Ritratto di marione1944

marione1944

Gio, 06/10/2016 - 17:47

Ha parlato lui, il so tutto io, il tal "Raoul Pontalti", l'infallibile.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 06/10/2016 - 18:01

-----non sono meravigliato dai commentatori---non so che lavoro facciano ed è probabile che più di uno non abbia neppure finito la scuola dell'obbligo---sono altresì meravigliato dalla posizione del giornalista che sostiene la tesi della "follia burocratica"---rileggersi un buon libro sulla storia della schiavitù non farebbe male---hasta siempre

montenotte

Gio, 06/10/2016 - 18:09

Spero che questi solerti Ispettori vadano anche nelle campagne Campane e Calabresi per verificare che i raccoglitori di pomodori, arance e olive siano tutti messe in regola.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 06/10/2016 - 23:44

@Elkid, non dare dell'analfabeta agli altri. Forse non ti sei ancora accorto che in questo giornale ti prendono tutti per il... mulo. E ti ritieni così intelligente, che neppure te ne accorgi. Laureato? alla Bocconi? Docente Monti? Non pensare al lavoro degli altri, pensa al tuo, probabilmente da parassita statale. Invece di chiedere agli altri, tu da luminare, dicci che cosa fai e come mai hai così tanto tempo libero, giovane come sei.

nopolcorrect

Gio, 06/10/2016 - 23:45

Abbiamo uno stato delinquenziale che si accanisce sui cittadini per depredarli come farebbe un rapinatore. CHE SCHIFO!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 06/10/2016 - 23:46

Certo che non sanno più cosa inventarsi per depredare la gente. Queste si chiamano tasse? Ridicolo pagarle. Sapendo poi dove vanno a finire questi soldi, grazie ai compagni!

Popi46

Ven, 07/10/2016 - 07:08

@elkid-Non mi risulta che con il termine "schiavitù " (condizione peraltro deplorevole) si intenda una situazione ad intermittenza (nel senso questa settimana si,la prossima no ecc.) per cui in caso di lavori saltuari e giornalieri l'obbligatorietà degli adempimenti burocratici mi sembra assolutamente sproporzionata. Possibile che non ci si renda conto che in questo paese lo schiavista più potente è lo Stato (fatto peraltro da uomini e non da marziani)?Popi46

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 07/10/2016 - 07:56

É; I VENDITORI DELLE SPIAGGE! É QUELLI DELLE CITTÁ I "VUOI CUMPRÁ" CHI LI CONTROLLA?!.