"Chiamata alle armi" contro il terrorismo: una lettera allerta i giovani italiani

La "cartolina" di arruolamento aveva il simbolo del ministero. Ma era uno scherzo. È dovuto intervenire il comando Forze di Difesa del Nord

"Oggetto: addestramento formativo militare Classe 1985-1986-1987-1988-1989-1990". Inizia così la lettera di "chiamata alle armi" che alcuni cittadini del comune di Cinto Caomaggiore (Venezia) si sono visti recapitare a casa. Ricorda molto, troppo da vicino la famosa cartolina che convocava i giovani italiani al reclutamento quando le guerre si combattevano in Europa. C'è il simbolo del ministero della Difesa, dipartimento delle Forze armate: a prima vista sembra autentica. Le giovani leve italiche sarebbero state chiamate ad un arruolamento coatto "nell'Esercito italiano, visto lo stato di allerta che ha colpito l'Italia".

Assurdo, ma non così tanto. La leva obbligatoria è ormai scomparsa in Italia, anche se alcuni leader politici sembrerebbero propensi a reintrodurla. Eppure gli attentati di Parigi hanno fatto alzare il livello di allerta.

"Gli appartenenti alla suddetta classe - si legge nella missiva - idonei al servizio incondizionato ed a servizio condizionato che comunque alla data del presente comunicazione non si trovino alle armi, dovranno presentarsi, nel periodo dal 11 al 13 febbraio 2016, al distretto militare nella cui circoscrizione è compreso il comune di residenza, come specificato nell'art.4 (...). I soggetti richiamati saranno impegati per il Corso Formativo Reclutamento Esercito Italiano. In seguito, se dimostreranno i requisiti psico fisici necessari, potranno essere arruolati nell'Esercito Italiano, visto lo stato di allerta che ha colpito recentemente il nostro Paese".

E in effeti il rischio di attentati in Europa è ormai talmente alto che i Paesi si stanno organizzando. Alcuni sostengono il Vecchio Continente sia in guerra con il terrore, per questo non risulta così fuori luogo che le nostre Forze Armate siano sul "chi va là". I giovani che si sono visti recapitare la lettera dal ministero, saranno raggelati. Si può capire.

Ma a quanto pare è solo uno scherzo. "Nei giorni scorsi un Comune del Veneto ha segnalato a questo Ufficio che un cittadino era stato destinatario di una missiva contenente la comunicazione allegata, riportante informazioni prive di fondamento", ha scritto il Comando Forze di Difesa interregionale del Nord. "La comunicazione, che sembra essere un caso isolato, è evidentemente falsa, ma tuttavia può indurre in errore".

Commenti

ccappai

Lun, 30/11/2015 - 10:30

Ma voi siete seri o cosa?

ORCHIDEABLU

Lun, 30/11/2015 - 10:44

SCHIFOSI SENZA DIGNITA' UMANA,MAI PIU' ESERCITI PER GUERRE.

buri

Lun, 30/11/2015 - 11:48

c'è poco da ridere o da scandalizzarsi, i pacifisti senza se e senza ma, copriranno d'insulti chi non è d'accordo con le loro posizioni, ma vorrei vedere cosa farebbero se per disgrazia le minacce d'invasione lanciate dall'ISIS dovessero materializzarsi

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 30/11/2015 - 13:01

Togliendo il servizzio militare, lo stato Italiano, hà fatto della gioventù, ""UNA MASSA DI RAMOLLITI,"RAGAZZI SENZA SPINA DORSALE, NATI STANCHI"""!!! QUESTO SERVIZIO, DEVE RIMANERE E IN TEMPO DI PACE, DEVE ESSERE D`AIUTO ALLA POPOLAZIONE,IN CASO DI CALAMITÀ NATURALI, O COME ACCOMPAGNAMENTO PER GLI ANZIANI. Giustamente questa gioventù deve essere più MOTIVATA !!!

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Lun, 30/11/2015 - 13:06

ORCHIDEABLU # SE SERVISSE NON VERREMO A DISTURBARTI. STAI PURE SERENO/A SAPPIAMO QUANTO SONO INUTILI QUELLI COME LEI E PURTROPPO SAPPIAMO ANCHE QUANTO PIUTTOSTO CHE DIFENDERE LE VOSTRE FIGLIE/SORELLE/MOGLI DA UN ESERCITO DI STUPRATORI CERTIFICATI PREFERITE VOLTARVI DALL'ALTRA PARTE E "PORGERE L'ALTRA CHIAPPA" IN NOME DEL VOSTRO IDIOTA PACIFISTICO BUONISMO. SVEGLIATI ! LE GUERRE CI SONO NON PERCHE' ESISTONO GLI ESERCITI MA PERCHE' IL MONDO E' PIENO DI PAZZI SCATENATI DA UNA PARTE E DI PECORE RIMBAMBITE E ADDORMENTATE DALL'ALTRA. I PRIMI, COME DIMOSTRATO DA PUTIN, SI FERMANO SOLO CON LE BOMBE E I SECONDI E MEGLIO CHE STIANO ZITTI. QUINDI FACCIA LA COSA GIUSTA E CI RISPARMI I SUOI "ERRORI DI DATTILOGRAFIA" E SE NE STIA BUONO/A BUONO/A NEL SUO TIEPIDO OVILE...!

entropy

Lun, 30/11/2015 - 14:04

sarà fuggi fuggi all'estero ancor di più

ORCHIDEABLU

Lun, 30/11/2015 - 14:16

X VLADOGIULIO NON PUOI CAPIRE PERCHE' SEI TROPPO IDIOTA.

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Lun, 30/11/2015 - 15:13

X ORCHIDEABLU. TU INVECE NON PUOI CAPIRE E BASTA, E NON TI SFORZARE NEMMENO CHE TANTO NON CE LA FAI. PURTROPPO PER TE IO HO GIA' CAPITO TUTTO DA UN BEL PEZZO. PER FAVORE CONTINUA A COLTIVARE ORCHIDEE E A DORMIRE SONNI TRANQUILLI SPERNDO CHE IL RISVEGLIO NON SIA TROPPO INATTESO.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Lun, 30/11/2015 - 15:57

Quei politici deficienti che abolirono la leva obbligatoria nella speranza di far quattrini con l'alienazione delle infrastrutture militari dovrebbero pagare ancora oggi per la creazione di una generazione di gioventu` da piangere senza cxxxxxxi e spina dorsale. Rimettere subito la naja in vigore e tornare a servire lo stato.

Ritratto di mino1969

mino1969

Lun, 30/11/2015 - 19:10

VladoGiulio, stai tranquillo che ORCHIDEABLU sarà la prima a chiedere la protezione di qualcuno in armi quando ne avrà bisogno ...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 30/11/2015 - 19:15

Ueeehhh... Il Giornale ha smontato una bufala! Peccato che per ogni bufala svelata ne vengano pubblicate altre due...

ziobeppe1951

Lun, 30/11/2015 - 19:42

Sognatore66....spiegalo a TARDONABLU CHE È UNA BUFALA

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 30/11/2015 - 20:50

Azo - Ma come mai scrive "servizzio" con due zeta, e il suo nome solo con una?

Ritratto di Rames

Rames

Lun, 30/11/2015 - 21:38

La leva deve diventare obbligatoria come un tempo.Abbiamo bisogno di soldati per la Libia presto.

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Mar, 01/12/2015 - 00:03

CARO MINO1969 MI SA CHE HA PERFETTAMENTE RAGIONE.

forbot

Ven, 04/12/2015 - 22:13

Se vogliamo un mondo migliore, non possiamo iniziare a darla vinta a tutti i pazzi che ci sono in circolazione. Intanto i giovani tutti; tutti da diciotto anni in poi, uomini e donne, devono prestare alla stato un anno di servizio militare e nelle caserme non devono oziare ma bensi addestrarsi seriamente per ogni evenienza che si possa presentare.- Come in Israele, per esempio.