Chieti, 15enne si sente male a calcetto e muore in ospedale

Il ragazzino, residente a Milano, si è accasciato all’improvviso. Inutili i soccorsi

Tragedia a Francavilla al Mare dove un 15enne, dopo essersi sentito male sul campo di calcetto, è morto in serata al Policlinico di Chieti. Inutile il massaggio cardiaco e la corsa in ospedale per cercare di salvargli la vita. Il ragazzino stava giocando una partita di calcetto a Francavilla al Mare, comune in provincia di Chieti. Improvvisamente il giovane calciatore, Lorenzo Verna, si sarebbe accasciato al suolo.

I primi a correre in suo aiuto sarebbero stati un medico e una veterinaria che stavano cenando in un ristorante vicino all’impianto sportivo. I due medici hanno praticato al ragazzo un massaggio cardiaco, in attesa dell’ambulanza e del personale del 118. Le condizioni del 15enne sono però apparse fin da subito gravissime. La vittima è poi stata trasferita in codice rosso all’ospedale di Chieti.

I medici che lo hanno assistito non sono riusciti a salvargli la vita. Il suo cuore ha smesso di battere definitivamente nella tarda serata di ieri, giovedì 8 agosto. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, intervenuti sul luogo della tragedia, il ragazzo si sarebbe sentito male improvvisamente, cadendo al suolo. Il giovane si trovava in vacanza in Abruzzo con la famiglia, ovviamente sotto choc.