Choc a scuola, bidello molesta sessualmente bambino

Un bidello di una scuola di Qualiano, in provincia di Napoli, è stato arrestato per aver molestato sessualmente un bimbo di 8 anni nei bagni dell’istituto

I carabinieri della compagnia di Giugliano hanno arrestato un bidello di 63 anni con la pesante accusa di aver abusato sessualmente, e per più volte, di un alunno che frequenta una scuola elementare di Qualiano, un comune a nord di Napoli.

Il provvedimento di fermo, emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord, arriva al termine di una complessa attività investigativa da parte di magistrati e militari dell'Arma che ha preso il via in seguito alla denuncia presentata ai carabinieri dalla madre del bambino, alla quale il piccolo ha raccontato quanto gli stava accadendo.

Secondo la testimonianza della donna, il figlio di 8 anni ha improvvisamente incominciato a provare un profondo disagio ogni volta che doveva recarsi a scuola. L’innocente vittima ha, poi, confidato alla mamma che quando andava in bagno durante le lezioni, il bidello ne approfittava e lo seguiva.

Lì, lontano da occhi indiscreti, l’uomo dava sfogo alle sue perversioni criminali toccando il bambino con insistenza, nelle parti intime. Dopo aver accertato la veridicità del drammatico racconto, sono scattate le manette per il presunto pedofilo.

Ulteriori indagini, però, sono in corso per capire se nell’inquietante e torbida storia sono coinvolti anche altri minori che frequentano l’istituto scolastico.

Commenti

Giorgio5819

Ven, 16/11/2018 - 21:26

In provincia di...dai, basta !

Giorgio5819

Ven, 16/11/2018 - 21:27

Tanto tempo fa, in un posto della terra, c'era la buona abitudine di impalare i criminali e lasciarli ad essiccare...