Ci siamo, ora Salvini scelga

Piazza Castello a Torino trasformata in piazza delle libertà. Quarantamila persone si sono ritrovate spontaneamente insieme, senza sventolare alcuna bandiera politica, per dire basta ai «No Tav» ma ancora prima «no» alle politiche illiberali e oscurantiste di questo governo. La manifestazione di ieri ricorda, nella composizione sociale dei partecipanti e financo nel loro numero, la marcia che nel 1980 - guarda caso sempre a Torino - segnò la svolta, meglio sarebbe dire la fine, della sciagurata stagione sessantottina. È la cosiddetta «maggioranza silenziosa» che decide di rompere il silenzio e di metterci la faccia. Una faccia normale, non rabbiosa ma rassicurante, preoccupata del suo futuro perché vede un presente violento, ipocrita e demagogico, in altre parole pericoloso.

Questa piazza è il primo segno tangibile dal 4 marzo, giorno delle ultime elezioni, ad oggi che c'è vita oltre i Cinquestelle. Altro che «puttane» e «infimi sciacalli» come Di Battista e Di Maio hanno definito noi giornalisti per aver raccontato per filo e per segno le vicende giudiziarie della sindaca Raggi - ieri assolta in primo grado - come si conviene in una democrazia. Il problema della Raggi - come del resto quelle della sua collega Appendino sindaca di Torino - non sono eventuali reati ma l'assoluta e conclamata incapacità a governare che nessuna assoluzione potrà mai mitigare. La gente in piazza ieri a Torino, come noi, non chiedeva manette ma libertà di impresa e di pensiero. Anche noi siamo felici per la Raggi (non abbiamo mai tifato per la sua condanna, solo raccontato), meno per i romani che non per nostra volontà ma per l'ipocrita statuto dei Cinquestelle se ne sarebbero probabilmente liberati se la signora non fosse stata assolta.

La piazza di Torino è la nostra piazza, moderata e pacifica. Le «puttane» e gli «infimi sciacalli» li lasciamo volentieri a Di Battista, a Di Maio, ai loro parenti e amici che di quelle cose se ne intendono. L'insulto è l'anticamera della resa, l'arma di chi non ha più frecce al suo arco. La gente qualunque in piazza a reclamare libertà è invece una bomba che produce effetti micidiali e non c'è offesa o sopruso che possa fermarla. Mi chiedo per quanto tempo ancora Salvini possa tenere i piedi in due scarpe. Quella piazza vuole e cerca un leader che la rappresenti, ma questo leader non può essere allo stesso tempo complice di Di Maio. Da ieri il momento della verità è più vicino.

Commenti

Duka

Dom, 11/11/2018 - 16:14

Ma che scoperta SCEGLIERA' DI SICURO LA POLTRONA con relativa abbondante busta paga.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 11/11/2018 - 16:14

Non è cosi Direttore, la manifestazione di Torino pro TAV non significa nulla perché quell'opera ormai non serve più a nulla, sono soldi buttati. Ma quale maggioranza silenziosa se il 60% è con il governo ed il 30% all'opposizione con PD , LEu , FI, e FDI , dove starebbe sta maggioranza ? Poi le piazze sono quello che i giornali raccontano, io prima del 4 Marzo a Milano con i fratelli della LEga c'ero , ed eravamo molti di più di quelli di Torino di ieri ma su IL GIORNALE, non ho visto lo stesso risalto che adesso si vuol dare ai cinque gatti di ieri. Tra l'altro , la LEga semmai è a favore della Tav ma solo se serve, quindi Salvini non deve scegliere nulla, sono il M5S che deve scegliere cosa fare da grande.

fisis

Dom, 11/11/2018 - 16:25

In effetti penso che Salvini come minimo debba dissociarsi dalle offese gratuite e pericolose rivolte ai giornalisti. La libertà di stampa, come la libertà di opinione fa parte delle libertà fondamentali per una democrazia liberale. Attaccarle in modo così vile e offensivo è oggettivamente molto grave.

Marguerite

Dom, 11/11/2018 - 16:44

LA LIBERTÀ DI STAMPA NON SI TOCCA !!!!! E NON S’INSULTA !!! SALVINI E DI MAIO SONO DUE CAFONI IGNORANTI !!!

VittorioMar

Dom, 11/11/2018 - 16:46

....la LEGA E SALVINI HANNO GIA' SCELTO !!

federicoguglielmo17

Dom, 11/11/2018 - 16:57

Matteo Salvini: Continua così con energia, ma devi stare attento dei tuoi compagni sono loro i più invidiosi. Quindi stai molto attento

5stardust

Dom, 11/11/2018 - 17:10

questi 5 stalle hanno il 25%-28% di cui 90% al sud bisogna avere la volontà di ricacciarli all'opposizione o ancor meglio al sud dove potranno continuare a costruire abusivamente e auto condonarsi case lavorando in nero con un bel reddito di cittadinanza di zero € forza salvini liberaci da questa banda di incompetenti ed inutili ciarlatani

buppert

Dom, 11/11/2018 - 17:12

I suoi quotidiani sermoni Direttore, raccolgono sempre meno commenti. Sono come le litanie della suora oblata Maria Stella Gelmini. Avete perso il treno dovete aspettare il prossimo ma non passera' a breve.

ohibò44

Dom, 11/11/2018 - 17:23

Caro direttore se lei fosse un ingenuo direi che la sua ingenuità fa tenerezza ma, dato che non lo è, dico solo che il suo è l’appello di un disperato. Salvini il coraggio ce l’ha ma lo usa per difendere la sua vanitosa poltrona

CALISESI MAURO

Dom, 11/11/2018 - 17:23

ci siamo dove? Anche se i 5 S sono degli imbranati .. l'alternativa qual'e' Tajani??? Ma fatemi il piacere:))))

Ritratto di adl

adl

Dom, 11/11/2018 - 17:28

Salvini ha già scelto, e la scelta si chiama GIGGINO. Non sa oppure lo sa ma fa finta di dimenticarlo, che GIGGINO non è solo Giggino ma è un matriosko al cui interno c'è Dibbala Che Battista - comandante e + turista ed il ficoboldrino. Salvini sa che il suo elettorato non lo ha votato per il reddito di Cittadinanza e per stoppare la Tav e neanche per la FATTURA ELETTRONICA e per la Prescrizione, ma deve ingoiare i rospi per arrivare a maggio. L'elettorato pentastellare è anch'esso deluso in parte, il rdc è un vietnam burocratico inestricabile, Roma brucia anche se Raggi è non colpevole, e se in Puglia le plafoniere regionali costano 700 € l'una chi controlla gli scontrini, mentre si cerca disperetamente l'apriscatole perduto ???!!!!

INGVDI

Dom, 11/11/2018 - 17:30

Salvini non tiene i piedi in due scarpe, casomai tenta di fare le scarpe,riuscendoci peraltro, a Berlusconi. Piuttosto si tiene ben aggrappato a Di Maio che lo sta suonando per bene con i suoi distruttivi provvedimenti. Dobbiamo rassegnarci al fatto che la Lega non fa più parte del centrodestra e il suo capo è un traditore.

CALISESI MAURO

Dom, 11/11/2018 - 17:33

La Lega mi ha stupito un anno fa, astenendosi sulla legge elettorale truffa ingegnata da gatti e volpi aveva puntato sulle elezioni, sapendo che i tempi erano maturi. Adesso sanno bene che la vittoria sta nella pazienza ... cioe' nel collasso di FI e nello sputtanamento del mo vi mento per ineguatezza. Speriamo che le strutture della Nazione sopportino questo ulteriore sforzo. Fra un anno o due, governo Lega + FdI gli altri non pervenuti ed iniziera' un secondo risorgimento.

carlo19361

Dom, 11/11/2018 - 17:34

Salvini stai prendendo una strada molto tortuosa in quanto ti sei troppo concesso ai 5S che stanno deviando troppo e prendono una linea di arroganza governativa che non promette nulla di buono, tu ti stai troppo aggregando credendo che ti permettano di realizzare alcune cose del tuo programma, svegliati presto altrimenti ti trascineranno nel baratro!!!!!

5stardust

Dom, 11/11/2018 - 17:34

raggi , appendino , casalino , toninelli , lezzi , di maio , dibattista , fico, grillo , bonafede , castelli, casaleggio (chi è costui?) . ma ci rendiamo conto che sono la creme de la crema del MO-VI-MENTO preferisco le sette piaghe d'egitto o la purga che ogni tanto fa anche bene

nebokid

Dom, 11/11/2018 - 18:06

Caro direttore, i trentamila di Torino non erano che 10.000 radical chic,con le solite madamine da inagurazione di centri commerciali più 400 figli di papa, se pensano di opporsi ai no tav con questi in piazza allora non hanno capito un....

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Dom, 11/11/2018 - 18:19

Salvini ha le idee chiare, casomai sono i grillini che devono crescere e imparare a governare. Berlusconi non si rende conto che è, politicamente, un cadavere ambulante?

citano39

Dom, 11/11/2018 - 18:28

Ho ascltato su TGcom 24 ieri sera alle 23.40, e letto questa mattina sul Giornale, il suo editoriale e lo condivido pienamente. Come Lei non vedo all'orizzonte un leader di centro destra che possa sostituire Berlusconi. Neanche Salvini al quale lei indirettamente si rivolge. Ce ne vuole per essere un leader. Mentre invece il Sig. Di Maio ......... beh! io non lo sottovaluterei. E' un quasi napoletano e dotato di una certa intelligenza.........che utilizza solo per ottenere solo quello che vuole per se.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 11/11/2018 - 18:34

Sallusti... ma che stai a di' ? :-) A noi i miliardi servono per un Paese che ci sta franando addosso, non per portare quattro casse di mozzarelle in Francia in mezz'ora in meno. O le merci che hanno fatto un mese di viaggio in mare dalla Cina a Genova e adesso dovrebbero guadagnare quella INSOSTITUIBILE mezz'ora. Te lo ridico: Sallusti... ma che stai a di' ?

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 11/11/2018 - 18:42

Ah, Sallusti, dimenticavo: a proposito dei giornalisti definiti da Di Maio e Di Battista come ben sai, fatti una cultura: leggiti il libro "Gekaufte Journalisten", di Udo Ulfkotte, tuo ex collega della Frankfurter Allgemeine Zeitung. Vuol dire, tradotto, "Giornalisti comprati", ed è la storia di 70 anni di giornalismo europeo prezzolato dagli USA. Lui sapeva tutto perché era della congrega. Poi si rese conto che le posizioni russofobe che aizzava rischiavano di portarci alla rovina, e decise: "Figli non ne ho, ho già avuto tre infarti.. per cui cosa può accadermi di peggio che morire... e allora devo scriverle, queste cose". E lo fece. In inglese la traduzione non è mai riuscita a vedere la luce.. chi sa come mai, eh ? Lui è morto poco dopo, due anni fa. Ma questa cose le dovresti sapere, Dovresti...

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 11/11/2018 - 19:03

"la Tav non serve più a nulla"..... Maximilien1791 dixit! E se lo dice lui .....

gianrico45

Dom, 11/11/2018 - 19:45

Ma Sallusti è sveglio o dorme.Ancora non ha capito che la forza di questo governo è proprio la sua contraddizione. Il positivo e negativo accendono le luci,due positivi o due negativi non accendono un bel ..... .

rrobytopyy

Dom, 11/11/2018 - 20:03

il matrimonio Salvini/Berlusconi non ci sarà più visto anche la differenza di età fra i due. Salvini deve per forza trovarsi un' altra fidanzata,ovviamente in Forza Italia.

ex d.c.

Dom, 11/11/2018 - 20:13

Salvino non ha più titolo per scegliere. La Lega ha il dovere di eleggere un nuovo segretario

rokko

Dom, 11/11/2018 - 21:41

Creiamo un registro nazionale nel quale scrivere una volta per tutte chi è contrario alla tav. Dopo di che, visto che costoro rompono la mxxxxxa con il fatto che costa troppo, ecc., la tav si faccia tassando solo chi non è contrario. Una volta realizzata, se un no tav o un suo discendente si avvicinerà a meno di 100 metri da una fermata del treno, libertà di sparargli. Per arrivare in Europa dovranno prendere un cavallo o un mulo, per l'eternità.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Dom, 11/11/2018 - 22:58

Marguerite Dom, 11/11/2018 - 16:44 scrive: "LA LIBERTÀ DI STAMPA NON SI TOCCA !!!!! E NON S’INSULTA !!! SALVINI E DI MAIO SONO DUE CAFONI IGNORANTI !!!" Egregia "signora" pensa forse di essere l'unica a saper insultare. Dica cosa ha detto Salvini sulla libertà di stampa e sui giornalisti, oppure STIA ZITTA !

HARIES

Dom, 11/11/2018 - 23:54

@Maximilien1791 Hai ragione! Concordo su tutto quello che hai scritto. Egregio Direttore Sallusti, ma con questo articolo cosa pensa di fare? Suggerire a Salvini il cambio di politica? Oppure aggiungere noise al noise? Salvini sa il fatto suo e quindi troverà il giusto accordo con Di Maio.

manfromutopia

Lun, 12/11/2018 - 00:54

capisco direttore che deve riempire queste righe per gridare allo scandalo x le parole di giggino e il dibba, hanno solo usato parole forti ma il concetto è giusto;salvini sta dalla parte del piu forte e ci stara fino alla fine:crepi chi tradisce!!!

Ritratto di cebalive

cebalive

Lun, 12/11/2018 - 03:01

Salvini mai tornerà con Berlusconi perché perderebbe voti, ai leghisti non è mai piaciuto Berlusconi, la parte filoForzaItalia capeggiata da bossi e Maroni è in netta minoranza, per far rientrare nel centrodestra La Lega è necessario il ritiro spontaneo, da grande statista, di Berlusconi.

Ritratto di cebalive

cebalive

Lun, 12/11/2018 - 03:01

Mai salvino tornerà con forza Italia

carlolandi

Lun, 12/11/2018 - 06:43

Mi sembra la strada giusta!

Dordolio

Lun, 12/11/2018 - 07:09

Sallusti, la TAV fu un progetto del 1990 completamente superato - oggi - dall'evolversi della situazione economica globale e dei trasporti. Costosissimo poi: 30 miliardi di euro al 2015 per appena 273 KM. Il successo della manifestazione (se c'è) è dovuto ad un'abile operazione di ingegneria sociale innescata dai media (tutti) che hanno convinto la gente che TAV significa: posti di lavoro, sviluppo, progresso, fine della crisi ecc... Sotto questo aspetto - anzi - si può parlare di un fallimento totale. Con queste premesse in piazza avrebbe dovuto esserci almeno un milione di persone.....non quarantamila. Il paragone poi con la marcia del 1980 è un insulto all'intelligenza di chi la legge.

FlorianGayer

Lun, 12/11/2018 - 07:17

Forse si farà la TAV, però....Si farà una TAV flessibile. Oppure si farà una TAV normale, ma i lavori verranno affidati alla Pernigotti. O magari si farà una TAV con ponti trasformabili in giostre. O magari si riassegneranno i lavori, avendo cura che ci siano solo aziende cinesi. O magari, chissà, convinceremo l'UE a dirottare i finanziamenti della TAV per una pista ciclabile abusiva, da costruire ad Ischia.

oracolodidelfo

Lun, 12/11/2018 - 08:09

Marguerite 16,44 - la libertà di stampa non si tocca, ma i pennivendoli mistificatori....SI'........

oracolodidelfo

Lun, 12/11/2018 - 08:14

Direttore, Salvini ora non può scegliere proprio perchè Silvio gli è contro. Mai Mattarella permetterebbe nuove elezioni ma imporrebbe un Governo Tecnico oppure un Governo di sinistra con PD, M5S, LeU, +Europa e sinistrume vario.......ed i 5S che lei tanto vitupera, si accoderebbero a quel ciarpame....Risultato: Lega, FdI e quel che rimane di F.I. messi all'angolo. Le piacerebbe? Alla maggior parte degli italiani, penso di no.

FlorianGayer

Lun, 12/11/2018 - 08:27

Se Salvini molla Di Maio, dimostra di aver sbagliato a fare il "contratto" e si brucia tutti i consensi. La dimostrazione dell'errore commesso arriverà, certamente, ma alla fine di una lunga serie di decisioni sbagliate e di non-decisioni.

gionaelabalena

Lun, 12/11/2018 - 08:35

I "lxxxxxxxo" del traditore leghista, probabilmente anche grillini travestiti, sono sempre più in affanno, sempre più a corto di argomenti utili a difendere il leghista, traditore del popolo liberale. Per quanto riguarda Berlusconi, che dovrebbe essere "seppellito" dal felpato traditore, va ricordato che il cimitero della politica italiana è pieno di "becchini" che avrebbero dovuto seppellirlo da ormai cinque lustri. Una prece.

Mborsa

Lun, 12/11/2018 - 09:07

Caro direttore, quella piazza si chiede per quale motivo il cantiere aperto a fine 2004 sia ancora in discussione. Teoricamente dovremmo essere a metà dell'opera, ma in pratica nessuno lo afferma. Non ricordo che Il Giornale abbia descritto chiaro lo stato di avanzamento dell'opera, cosa è successo in questi 15 anni, con la maggioranza a favore del TAV? Prima di chiamare ad una battaglia ideologica, pro/contro, bisognerebbe mettere in tavola le carte: ne abbiamo abbastanza di opere incompiute (vedi il Mose) da lasciare ai nostri eredi!

Tenedotante

Lun, 12/11/2018 - 09:18

Per fare rientrare i compagni nelle stanze del potere? No, grazie. Appoggio esterno? Una volta si diceva 'ad portas': e lì, è praticamente fatta.

Clamer

Lun, 12/11/2018 - 09:34

Leggendo tutti i commenti qui sopra vedo che si tratta di polemiche poco signiticative su argomenti discutibili che non portano ad alcuna conclusione. Stampa si, stampa no, tav si, tav no, discussioni infinite trite e ritrite tra comari che non percepiscono la realtà generale: esiste una forte maggioranza che non si fa rovesciare e che ha il supporto di una marea di voti. Governa e continuerà a governare nonostante Berlusconi e tutte le comari invidiose.

nopolcorrect

Lun, 12/11/2018 - 10:43

"Da ieri il momento della verità è più vicino." Vero, ma ricordiamoci che Salvini fece il Governo coi 5S con l'approvazione di Berlusconi e che il Centro-Destra non aveva quella maggioranza che ora ha grazie all'azione di Governo di Salvini con la fortissima crescita di consensi della Lega. Se si verificheranno ostacoli insormontabili all'attuale alleanza di governo sono sicuro che Salvini staccherà la spina.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 12/11/2018 - 10:49

Innanzitutto, Direttore, i piedi stanno sempre (salvo, per fortuna rare, eccezioni) in due scarpe. Semmai un piede non sta in due scarpe o in due staffe. Ma non è questo il nodo del mio commento: è sicuro che se cade questo governo si andrà alle elezioni? No, perchè, se Lei me lo garantisce, io sono disposto ad essere d'accordo con Lei, altrimenti all'idea che l'alternativa possa essere un governo tecnico o (peggio!) una mistura nauseabonda di zombie di sinistra, beh, sento già i primi conati...

Manlio

Lun, 12/11/2018 - 11:07

E' una decisione difficile. La vera ragione per farla è nei tanti quattrini spesi finora. Questo tipo di azione critica andava fatta prima che iniziasse, non solo da noi in Italia, ma anche in Francia. Poco vale chiederselo, ma perchè non è stata fatta ?

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Lun, 12/11/2018 - 12:16

SALVINI il vero proletariato è con te ignora volutamente i raccastri borghesi di destra turbo capitalista sono uguali al pd di neo sinistra globalista elitaria.Ps se stacchi la spina perderesti i tuoi elettori atipici che ti sostengono con grande stima e fiducia _____

strade-italiane

Ven, 16/11/2018 - 14:11

DOPO IL BRACCIO DI TONINELLI....DIAMO LA COLPA A CHI? FAI UNA COALIZIONE PER GOVERNARE, SEI COSTRETTO A FARLA CON CHI HA PRESO TANTI VOTI ANCHESSA....DOPO CHE A TORINO HANNO ESPRESSO DEMOCRATICAMENTE PER IL SI...IL GOVERNO DOVREBBE FERMARSI E RAGIONARE. MA I NO TAV STANNO NEL PANIERE DE 5 STELLE CHE HA ANCHE UNA FRANGIA SINISTROIDE...FINORA SALVINI PUR DI NON FERMARE I GRANDI PROGETTI DELLA LEGA HA DOVUTO MEDIARE. SALVINI E' SICURAMENTE PER I GRANDI PROGETTI E SICURAMENTE NON GRADISCE LE VANITA' DEL MEETUP GRILLINO....CHE FARE?