Ciampi resta stabile, ma situazione "grave"

L'ex presidente della Repubblica ricoverato a Bolzano per un malore

"Il presidente emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha passato una notte tranquilla. Permane una situazione clinica seria ma stabile". È il bollettino medico letto da un portavoce del reparto di Rianimazione dell’ospedale centrale di Bolzano, dove è ricoverato da ieri l’ex capo dello Stato, 93 anni, per un malore.

Il prossimo bollettino è previsto per domani, ma i medici parlano di un quadro clinico "grave" per cui è necessario un continuo monitoraggio. Non c'è nessuna conferma che Ciampi sia stato colpito da "edema o embolia polmonare", come ipotizzato in un primo momento ieri. Al presidente emerito appena giunto in ospedale era stata riscontrata una "ipotensione arteriosa" ed il ricovero era stato necessario per motivi legati all’età. Da metà giugno Ciampi si trovava in vacanza nella "Villa Ausserer", residenza dell’Esercito immersa nel verde nella zona di Siusi ai piedi dello Sciliar.

Commenti

grandeoceano

Sab, 12/07/2014 - 16:59

Sinceramente, non ti ho mai sentito Presidente di tutti gli Italiani.

ilbarzo

Sab, 12/07/2014 - 17:04

Quando mesi orsono e' stata ricoverata un mia zia,non e' stato detto nulla,sia i giornali sia i TG di tutte le reti hanno taciuto.Sai quanto me ne frega a me di Ciampi o di Napolitano?Entrambi non li ho mai digeriti.

corto lirazza

Sab, 12/07/2014 - 17:04

tanti auguri, ormai il danno l'ha fatto....

ma.ven.

Sab, 12/07/2014 - 17:05

Ciampi Carlo Azeglio: l’ufficiale fellone che nel 1943 si fece a piedi mezza Italia, pur di mettere al sicuro le sue nobili terga; il massone professore di letteratura che fu cooptato nella Banca d’Italia; il “governatore” che nel 1992 distrusse le nostre riserve auree ed in seguito quotò in borsa il nostro debito, esponendolo alla speculazione; colui che da ministro e capo del Governo operò per incravattarci all’usurocrazia, arrivando perfino a truccare i conti; il “compagno” iscritto alla Cgil fino al giorno della sua elezione alla presidenza della Repubblica… Quando renderà l’anima al diavolo che lo ha partorito, io stapperò una bottiglia di spumante.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 12/07/2014 - 17:50

Ciampi in vacanza presso una struttura di proprietà delle Forze armate. I privilegi non finiscono mai.

Ritratto di cable

cable

Sab, 12/07/2014 - 17:53

Lui è stato il Presidente del Sud. Ora si faccia aiutare dal suo popolo. Non ha detto, infatti, che solo al Sud sono intelligenti? Se ne vada da Bolzano e si trasferisca al Sudde, dove troverà pane per i suoi denti.

meloni.bruno@ya...

Sab, 12/07/2014 - 17:53

Si evincie dai commenti che l'Italiani hanno altre notizie più importanti!

xgerico

Sab, 12/07/2014 - 18:41

Manca un altro commento della Bruna e il povero Ciampi a domani mattina............non ci arriva!

Ritratto di gianni2

gianni2

Sab, 12/07/2014 - 19:29

visti i danni che ha prodotto con i suoi complici banchieri e Prodi, non possiamo certo rattristarci.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 12/07/2014 - 20:26

Siamo gente forte e non ci abbatteremo neanche davanti al peggio.

filder

Sab, 12/07/2014 - 20:27

Dal lato umano,non auguro il male a nessuno,ma questo individuo in tandem con il Mortadella ha fatto di tutto per portarci nell Euro,con le conseguenze che tutti stiamo pagando a caro prezzo, con la gioia dei germanocentrici che se la ridono sotto i baffi.

brunog

Dom, 13/07/2014 - 00:02

Presidente emerito di cosa? Perche' e' sempre stato un parassita dei piu' costosi della casta mentre milioni di cittadini sono al livello di sopravvivenza. E non e' l'unico.

mario massioli

Dom, 13/07/2014 - 00:51

QUESTO UOMO E' UNO DEI PADRI DELL'EURO. AI POSTERI LARDUA SENTENZA.

livorno49

Dom, 13/07/2014 - 07:38

In guerra ha disertato e si è nascosto in soffitta, per Livorno ha fatto niente, ancor meno per l'Italia. Perchè non usate lo spazio per notizie utili o interessanti?

rossini

Dom, 13/07/2014 - 08:19

Ex Governatore della Banca d'Italia, ex Ministro del Tesoro, ex Presidente del Consiglio, ex Presidente della Repubblica, Senatore a vita. Ma quanto percepisce, a carico di noi contribuenti, fra pensioni varie ed indennità? Qualcuno è in grado di farcelo sapere? E poi, vuoi vedere che, se accade l'irreparabile, con i relativi risparmi il Governo Renzi risolve tutti i suoi problemi di deficit di bilancio?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 13/07/2014 - 09:30

@ gerico - Dorma sonni tranquilli, ché l'erba cattiva è difficile da estirpare. Cosa vorrebbe, che ci stracciassimo le vesti per un parassita giunto a felicemente a 93 anni,con pensioni di platino,che anche per le vacanze usufruisce di strutture di proprietà delle Forze armate,che ci ha condotto alla rovina? Desidera forse un popolo belante il politicamente corretto e l'ipocrisia?

xgerico

Dom, 13/07/2014 - 09:43

@Euterpe- Mi dice tre fatti in cui il Ciampi ci ha portato alla rovina, con le sue motivazioni.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 13/07/2014 - 10:43

@ Gerico - Può trovare le risposte al suo alto quesito rileggendo il post del lettore #ma.ven., io ne aggiungo un'altra: il suo amato ha modificato il Porcellum con l'attribuzione del premio di maggioranza regione per regione,invece che sulla base dei risultati nazionali,favorendo così l'ingovernabilità.Adesso per favore mi citi gli alti meriti dell'illustre personaggio.Scommetto che lei è un europeista convinto.

xgerico

Dom, 13/07/2014 - 11:02

@Euterpe. Io motivazioni non ne ho, non conosco il personaggio di persona, perciò non giudico, al contrario di lei, che si limita,oltre a suonare, a scritti di altri lettori a persone. (Se poi ha cambiato, il porcellum, schifezza incostituzionale, fatta dalla destra, probabilmente in buona fede, credo).

xgerico

Dom, 13/07/2014 - 11:19

@Euterpe. Io motivazioni non ne ho, non conosco il personaggio di persona, perciò non giudico, al contrario di lei, che si limita,oltre a suonare, a scritti di altri lettori. (Se poi ha cambiato, il porcellum, schifezza incostituzionale, fatta dalla destra, probabilmente in buona fede, credo).

xgerico

Dom, 13/07/2014 - 11:54

@Euterpe Il premio di maggioranza su base nazionale al Senato era contenuto nella prima versione della legge elettorale proposta da Calderoli. Fu il Quirinale, dove allora sedeva Ciampi, a bloccarlo con un’obiezione tanto semplice quanto inoppugnabile: la Costituzione dice che il Senato è eletto su base regionale, dunque il premio di maggioranza nazionale è incostituzionale. Calderoli e Berlusconi dovettero arrendersi e modificare la legge...........Vede, lei "abbocca" sempre.

xgerico

Dom, 13/07/2014 - 11:58

@Euterpe - Articolo costituzione - Art. 57.[10] Il Senato della Repubblica è eletto a base regionale, salvi i seggi assegnati alla circoscrizione Estero. Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici, sei dei quali eletti nella circoscrizione Estero. Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sette; il Molise ne ha due, la Valle d'Aosta uno. La ripartizione dei seggi fra le Regioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti........Art. 57.[10] Il Senato della Repubblica è eletto a base regionale, salvi i seggi assegnati alla circoscrizione Estero. Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici, sei dei quali eletti nella circoscrizione Estero. Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sette; il Molise ne ha due, la Valle d'Aosta uno. La ripartizione dei seggi fra le Regioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti......... vede quante inesattezze vengono scritte, da gente ignorante!

xgerico

Dom, 13/07/2014 - 11:59

@Euterpe Il premio di maggioranza su base nazionale al Senato era contenuto nella prima versione della legge elettorale proposta da Calderoli. Fu il Quirinale, dove allora sedeva Ciampi, a bloccarlo con un’obiezione tanto semplice quanto inoppugnabile: la Costituzione dice che il Senato è eletto su base regionale, dunque il premio di maggioranza nazionale è incostituzionale. Calderoli e Berlusconi dovettero arrendersi e modificare la legge...........Vede, lei "abbocca" sempre.

michele lascaro

Dom, 13/07/2014 - 16:29

Quello che permise, insieme con l'Amato(!), la sottrazione notturna del nostro denaro depositato in banca.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 13/07/2014 - 16:46

@xgerico. L'ho rimandata al commento del lettore # ma.ven. per evitare inutili ripetizioni, dimenticando la somma originalità del suo pensiero che si manifesta con il copia-incolla di articoli della Costituzione e che ridicolmente la conduce ad affermare che non può giudicare l'operato di chi non conosce personalmente, come se ciampi fosse un suo oscuro vicino di casa.

xgerico

Dom, 13/07/2014 - 18:21

@Euterpe Prima di rispondere faccia come me, si informi! Io di ignoranza ne ho tanta! lei? P.S. Per il copia-incolla e normale che si faccia, non li faccio io gli articoli della Costituzione e/o giornalistici! Per i miei vicini di casa, la rassicuro che Ciampi non lo è.

ilbarzo

Dom, 13/07/2014 - 18:45

Ma quale presidente emerito!Carlo Azelio Ciampi e' stato uno dei tanti che ha contribuito a distruggere l'Italia,un parassita come tanti altri che non merita nessuna pieta'.Perlomeno per quanto mi rigurda,nonostante sia suo corregionale.

epesce098

Lun, 14/07/2014 - 09:13

xgerico - Dopo le argomentazioni di Euterpe,tutte inoppugnabili, non posso fare altro che invitarti ad andare a ca.....(sa)

xgerico

Lun, 14/07/2014 - 10:00

@epesce098- Ma sai leggere?! o solo scrivere???

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 14/07/2014 - 18:52

#xgerico.Ciampi formalmente si attaccò alla legge costituzionale mettendo a rischio permanente la governabilità dl Paese quando le leggi incostituzionali sono tante e tollerate, persino il Parlamento attualmente sarebbe illegittimo.In ogni caso è la Costituzione che andrebbe cambiata,ma quando qualcuno ha tentato di farlo, avete intonato il peana della Costituzione più bella del mondo e avete emesso alti lai per l'attacco alla democrazia.