Cina, scolari "in gita" alla condanna di morte di due narcotrafficanti

Succede nella città di Haikou, nell’isola di Hainan

Alcune classi di una scuola in Cina sono state portate in gita alla condanna di morte di due narcotrafficanti. Incredibile, ma vero. È successo martedì 26 giugno nella città di Haikou, sull’isola di Hainan, dove l’esecuzione pubblica dei due malviventi ha avuto luogo in un campo sportivo al cospetto di 300 e più persone, tra cui diverse scolaresche.

E, secondo quanto scrive il Daily Mail, i professori hanno sostenuto che portare i propri alunni a un tale evento sia cosa utile e giusta, con fini didattici e istruttivi. Insomma, a mo’ di monito per le giovani generazioni.

La cosa, però, non è certo passata inosservata e alcune associazioni internazionali hanno protestato – oltre che contro la pena capitale – contro la violazione dei diritti umani (l'ennesima) ad opera di Pechino.

I condannati a morte erano un 39enne e un 36enne arrestati per fatti risalenti al 2015 con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti, reati per i quali in Italia si torna in libertà dopo pochi anni dietro le sbarre.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 27/06/2018 - 20:09

quello che ci vorrebbe in Italia per voi,comunque i giri del nodo scorsoio del cappio devono essere 11.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 27/06/2018 - 20:10

solamente così si salva la gioventù non come in Italia..