Le cinque cose gratis da non perdere al Fuorisalone

Tempo di Fuorisalone. Come godersi il fine settimana senza spendere nulla? Ecco cinque imperdibili appuntamenti gratuiti. Per un risparmio chic

Tempo di Fuorisalone. Come godersi il fine settimana senza spendere nulla? Ecco cinque imperdibili appuntamenti gratuiti. Per un risparmio chic.

1. Visita alla Casa P.P.P.

Nel cuore di Milano, nascosta tra i palazzi di Corso Magenta, al civico 65, si trova l’abitazione di Piero Portaluppi. È qui che l’architetto liberava la sua fantasia decorativa e coltivava la passione per gli orologi solari: da non perdere il cavedio trasformato in meridiana. Dal 1993 ci abita il nipote Pietro, che conserva l’appartamento senza stravolgerlo, con naturalezza.

Un’occasione unica per scoprire una delle dimore private più eleganti di Milano. Eccezionalmente aperta al pubblico (fino al 17 aprile dalle 9.00 alle 18.00 in C.so Magenta 65).

2. Lezioni di Cumbia Colombiana da Marni

Una ex fabbrica anni ’20 trasformata in una sala da ballo. Questa è Marni Ballhaus. Tra sedie a dondolo, chaise longue e lampade in colorati fili di PVC intrecciati a mano, prende vita un workshop danzante per imparare a ballare la Cumbia. Un’antica danza di coppia colombiana, nata dall’incontro di ritmi e culture diverse, che la casa di moda ha interpretato personalizzando le ampie gonne a ruota indossate dalle ballerine e i foulard annodati al collo degli uomini. Si può assistere alle esibizioni di maestri di ballo professionisti. Oppure indossare i costumi tipici e scatenarsi nelle danze (sabato 16 aprile dalle ore 16.00 fino alle 19.00 in Viale Umbria 42).

3. Foto ricordo dai Caraibi

Voglia di sabbia bianca, palme, comode amache e sapori esotici? L’indirizzo giusto è la rotatoria di Largo delle Culture. Tommy Hilfiger l’ha trasformata in un atollo tropicale di trecento metri quadri. Si può esplorare l’isola oppure scattarsi selfie a tema in un photo-booth dedicato con smarthphone Lumia 950 di Microsoft. “An Island State of Mind” vi aspetta (fino al 17 aprile, dalle 11.00 alle 23.00 in Largo delle Culture, all’interno di Tortona Design Week).

4. L’aperitivo rosato

Note d’ibisco e fiori d’arancio per il nuovissimo cocktail firmato Ramazzotti. Leggero, femminile, fruttato. Aperitivo Rosato, questo il nome del light drink, si potrà assaporare -gratis - da Lisa Corti nel suo Home Texile Emporium in Porta Venezia. L’azienda, specializzata nella creazione di tessuti, presenta una linea di arazzi multipli numerati. Tra stoffe dai motivi geometrici e floreali, in un caleidoscopio di colori e aromi si potrà brindare alla design week (sabato 16 aprile, dalle 16.00 alle 20.00 in Via Lecco 2).

5. Sonnellino tra i fiori e piega express

Bisogno di ricaricare le batterie tra un evento e l’altro? Da Tearose hanno la soluzione giusta. Per voi e il vostro smartphone.

Il negozio di fiori del Quadrilatero della moda si trasforma in una “nap room” dove riposarsi su grandi cuscini oppure fare uno spuntino a base di yogurt, tartine di kamut alle arance rosse e mandorle o succhi di frutta bio. E poi c’è l’hair bar dove rinfrescare la piega o farsi raccogliere i capelli dai parrucchieri di Phyto Nel frattempo anche il vostro telefonino trova nuova energia, grazie a bouquet fioriti che sono, in realtà, hub USB dove ricaricare il cellulare (fino a sabato 16 aprile, dalle 12.00 alle 21.00 in via Croce Rossa 2).