La classifica delle 10 città più trafficate d'Italia

Delle dieci città italiane dove gli ingorghi sono più frequenti sul podio alle prime posizioni Roma, Milano e Napoli

TomTom, società olandese produttrice di sistemi di navigazione satellitare per automobili, ha calcolato il livello di congestione del traffico in diverse città del mondo, permettendo di stilare una classifica delle dieci città italiane dove gli ingorghi sono più frequenti: sul podio alle prime posizioni Roma, Milano e Napoli.

Il TomTom Traffic Index è un indice elaborato analizzando i dati di percorrenza reale in 146 città al mondo raccolti studiando oltre 10 trilioni di misurazioni basate sui gps. Questo indice è calcolato prendendo in considerazione i picchi di traffico mattutini e pomeridiani.

Così si è riusciti a calcolare con precisione quanti minuti gli automobilisti hanno passato ogni giorno nel traffico e quali sono stati i livelli di congestione percentuali relativi al 2014: questo ha portato ad incoronare Istanbul città più congestionata del pianeta, seguita da Mexico City, Rio de Janeiro e Mosca. Per trovare le prime italiane, invece, bisogna scorrere fino al 13° posto della classifica mondiale: incontriamo così Roma, la città più trafficata d'Italia, seguita da Milano (50° posto), Napoli (53°) e Torino (104°).

Secondo TomTom i romani passano quattro giorni e quattro notti ogni anno chiusi nell'abitacolo dell'auto, nell'attesa che gli ingorghi si risolvano e riescano a tornare a casa o ad arrivare in ufficio: 93 ore passate col piede continuamente sul freno, nella speranza di trovare una via di fuga.

I milanesi, forse anche a causa dei lavori in corso per l'Expo, hanno passato sul sedile della propria auto lo scorso anno 87 ore. I napoletani invece sono stati al volante 75 ore, mentre i torinesi hanno guardato il mondo filtrato dal proprio parabrezza per 66 ore.