La cliente si ustiona con un caffè bollente, Starbucks paga 100mila dollari di risarcimento

Starbucks ha dovuto pagare a una donna oltre centomila dollari di risarcimento dopo che alla vittima le si è rovesciato caffè bollente che ha provocato ustioni permanenti sul corpo

Il grande colosso dei caffè Starbucks ha dovuto pagare centomila dollari di risarcimento a una donna per un caffè bollente finito sul suo corpo che le ha provocato cicatrici permanenti.

La decisione è stata presa dalla corte di Jacksonville, in Florida, e vede protagonista la 43enne Joanne Mogavero. Nel luglio 2014, infatti, una dipendente servì alla donna a un drive-thru di Starbucks una tazza con la bevanda a 90 gradi. Il coperchio però si aprì e il caffè cadde sul ventre, sulle cosce e sull'inguine della vittima.

Joanne riportò così ustioni di primo e secondo grado e ferite permanenti. Per le cure sono stati spesi circa 15mila dollari ma i giudici hanno aggiunto 85mila dollari di risarcimento per "la sofferenza, il danno fisico, la deformità che ne è derivata e la perdita della capacità di godersi la vita".

La società adesso pensa di ricorrere in appello e si difende dicendo che quando il caffè si è rovesciato era nelle mani della vittima ma, nonostante ciò, è stato riconosciuto a Starbucks l'80% della responsabilità per la fuoriuscita del caffè ustionante.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 23/05/2017 - 11:43

Ma come si fa a preparare e servire un caffè a 90 gradi?

cgf

Mar, 23/05/2017 - 12:20

@mbferno mi ha tolto le parole dalla bocca, pardon dalle dita :)

colomparo

Mar, 23/05/2017 - 14:06

L'aveva detto pure Einstein, la stupidità degli uomini è infinita....ne è prova eclatante una sentenza di questo genere. Immagino che il magistrato responsabile sia un analfabeta che vive ancora nell'età della pietra !!

smiley1081

Mar, 23/05/2017 - 14:16

Avete provato a prepare il caffe' con l'acqua fredda?

mariolino50

Mar, 23/05/2017 - 16:36

mbferno Quanto pensa che sia il caffè che esce da una nromale moka, o un tè fatto come si deve, con acqua appena sotto il punto di ebollizione, 95 gradi cè scritto sulle scatole, ma bisogna aspettare a berlo, e non buttarselo sulla trippa. Per averlo più freddo ci vuole l'espresso.

gneo58

Mar, 23/05/2017 - 17:47

una tazza di carta cerata contenente liquido a quella temperatura non la puoi tenere in mano !

TonyGiampy

Mer, 24/05/2017 - 00:36

Bollente e' dire poco.Da Starbucks in Giappone nei bicchieri servono lava vulcanica appena uscita dal cratere!!!!Se non si attende almeno 15 minuti si fa la fine dei poveracci di Pompei!!!

Carletti

Mer, 24/05/2017 - 01:20

Se aprono a Napoli falliscono