Cnr: "Contagio sismico preoccupante"

Il Cnr: "Purtroppo non siamo in grado di prevedere quando e come tale sequenza sismica andrà a scemare"

"Ogni volta che si sviluppa un terremoto lungo una superficie di faglia, la zona ipocentrale si scarica (rilassamento) e vengono caricati i volumi adiacenti (lateralmente) alla faglia stessa. Tali volumi, sottoposti ad un nuovo stato di stress, possono cedere (rompersi) e generare terremoti a loro volta. Sono processi di propagazione laterale della sismicità (contagio) relativamente frequenti, già osservati in altre aree sismiche della Terra come per esempio in Turchia, California e Haiti. Questo processo sta coinvolgendo l'Appennino centrale in questi mesi". Lo spiega in una nota l'Istituto di geologia ambientake e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche. "Il terremoto - viene puntualizzato - si è spostato da Amatrice verso nord, nell'area di Visso e Ussita, e da questi luoghi oggi nuovamente verso sud nell'area di Norcia, dove il terremoto di Amatrice di agosto si era arrestato. Gli intervalli di tempo tra un terremoto forte ed una altro forte adiacente possono essere di anni o decine di anni, ma anche giorni o mesi come sta accadendo oggi in Appennino centrale. Purtroppo non siamo in grado di prevedere quando e come tale sequenza sismica andrà a scemare, né possiamo in linea teorica escludere altri terremoti forti come e più di quelli avvenuti fino ad oggi in aree adiacenti a quelle colpite in questi mesi. Va però detto che se da una parte questa sequenza è fortemente preoccupante, dall'altro lato la propagazione laterale fa sì che si verifichino una serie di terremoti forti ma non fortissimi. Molto peggio sarebbe se tutti questi segmenti della facomunicaglia (Amatrice, Visso, Norcia) si fossero mossi tutti insieme generando un terremoto di magnitudo almeno 7.0".

Commenti

Angel59

Dom, 30/10/2016 - 12:17

Se il CNR non ha nulla da dire perché non tace? Non basta le chiacchiere inutili di renzi ora dobbiamo sorbirci anche le approssimative profezie di questo centro? Basta non se ne può più di tutti questi improvvisati scienziati e nullafacenti vari!

agosvac

Dom, 30/10/2016 - 13:44

Il Cnr, brilla per la sua ampia conoscenza dei terremoti: avvengono quando avvengono e nessuno sa né quando né come!!! Peccato che ormai lo sapevamo tutti!!! E' di pochi giorni fa la strabiliante notizia che l'Italia è destinata a scomparire come la conosciamo per congiungersi ai Balcani. Peccato che ciò avverrà, forse, tra 250 milioni di anni!!! Dubito ci sarà qualcuno ancora vivo per verificare che sia vero.

umberto nordio

Dom, 30/10/2016 - 14:20

Il CNR parla perché probabilmente ci sono degli imbecilli che vanno a fare domande che non possono avere risposta.

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 30/10/2016 - 14:25

Imparare dai Giapponesi..investire in prevenzione..case antisismiche..piu' presto si parte meglio e'...

Nerone2

Dom, 30/10/2016 - 14:28

Sembra un discorso scritto da stregoni.

linoalo1

Dom, 30/10/2016 - 16:52

Certo,cari Ignorantoni,facciamo Case Antisismiche!!Ma chi le comprerà ai costi che lieviteranno in modo sproporzionato??E poi,le Nuove Cae,per Legge,fino a che Grado di Sisma debbono resistere??Sesto Grado??E se arriva un Sisma del Settimo Grado???

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 30/10/2016 - 17:15

Ci sara' un magistrato, almeno uno, Santo Cielo, che aprira' un fascicolo sulla Commissione Grandi Rischi per non aver dato l'allarme per tempo di terremoti imminenti?

nunavut

Dom, 30/10/2016 - 17:58

@linolao giustamente il governo,avendo un amore profondo per il suo popolo, ha scelto le tendopoli quelle non cadranno mai e non ammazzeranno nessuno.Importiamo i Kipi dei pellerossa, ora la CETA é stata firmata.Sarcasmo!!!!!!!!

moshe

Dom, 30/10/2016 - 17:59

tutti bravi ... dopo

nippy

Dom, 30/10/2016 - 21:31

@linoalo l'obiettivo degli edifici antisismici non è quello di non crollare in assoluto, ma di resistere abbastanza da poter permettere alle persone di abbandonarli in sicurezza, insomma di non restare sotto le macerie noi saremo anche ignorantoni al cospetto della sua sapienza ma tutti i paesi ad elevato rischio sismico stanno cercando di salvaguardare la vita della popolazione in Giappone e in California dove stanno facendo i conti con ben altre magnitudo ci stanno riuscendo. Tutti stupidi?

il sorpasso

Lun, 31/10/2016 - 07:39

Le supposizioni non valgono nulla piuttosto non dire nulla.