Il colloquio choc tra Bossetti e i figli: "Seguite papà in tv? Sono famoso"

Il muratore di Mapello ha incontrato la sua famiglia in carcere. Davanti ai bambini si è vantato della sua vicenda giudiziaria: "Ci invidiano tutti"

L'incontro in carcere tra Massimo Bossetti e la sua famiglia è stato duro. Il muratore di Mapello accusato di aver ucciso Yara Gambirasio dopo aver avuto qualche discussione con la moglie (che da tempo non gli crede più), questa volta si è intrattenuto anche a parlare con i figli. Un momento non facile per i familiari di Bossetti dato che gli indizi contro di lui cominciano a farsi sempre più pesanti. Secondo quanto raccontano gli inquirenti che hanno intercettato il colloquio tra Bossetti e la famiglia, il muratore di Mapello avrebbe cantato ad alta voce "Guerriero" di Marco Mengoni davanti alla moglie imbarazzata e poi si sarebbe rivolto direttamente ai suoi figli. A questo punto scatta un vero e nproprio delirio. Infatti Bossetti si sarebbe mostrato fiero con i suoi figli per quanto sta accadendo nella sua vita, reclusione inclusa. "Quando mi hanno preso a casa con le manette - racconta ai bambini - le macchine della polizia hanno sfrecciato a tutta velocità senza lasciar spazio a nessuno. Tutti matti, facciamo venire la rabbia a tutti. Tutti creperanno d'invidia".

E ancora: "State seguendo papà in tv? Io sono forte e vincerò contro tutto e contro tutti. Aspettate e abbiate fiducia in me. Se il papà non ha fatto niente è inutile che resti qui". Insomma agli investigatori Bossetti è apparso provato psicologicamente e soprattutto pare abbia perso i nervi saldi che finora lo avevano accompagnato nella sua esperienza in carcere. Un particolare che denota come il muratore di Mapello sia preoccupato per la sua sorte processuale. Bossetti per il momento ribadisce la sua innocenza e che non ha "nulla da confessare". Ma le vicende delle ultime settimane hanno stretto il cerchio intorno a lui...

Commenti

roberto zanella

Lun, 02/03/2015 - 09:40

ma c'è un vero e proprio attacco mediatico in questo processo....se le prove sono queste ...la mezza frase....butta via i coltelli....il furgone che passa....mentre il DNA a nessuno di dire che la Cassazione lo ha cancellato...era la prova regina e ora si attaccano a cose che si potrebbero leggere sulle riviste di gossip ...comunque lo schifo sono le reti Mediaset mentre la RAI tiene profili di informazione molto bassi..

Acidità

Lun, 02/03/2015 - 10:06

Non capisco perché i giornali si facciano megafono di tutte queste notizie ultimamente uscite da parte dell'accusa. Ma Il Giornale non era garantista, una volta? Se fossero uscite indiscrezioni da parte dei pm contro Berlusconi le avrebbe pubblicate senza dare spazio anche alla difesa? Le garanzie valgono solo per il vostro padrone, al solito.

linoalo1

Lun, 02/03/2015 - 10:53

In una Democrazia,non è meglio un Forse Colpevole libero piuttosto che un Forse Innocente in Galera?In quanto alle intercettazioni,sotto stress,se ne dicono tante!Provate voi a stare 6 mesi rinchiusi in una stanza,sempre soli,senza nessuno con cui poter parlare!Sicuramente,pur di parlare,prima o poi,uscireste con frasi sconnesse e,quasi sicuramente,incoeenti ed irreali,quindi,da non considerare!Lino.

rigadritto

Lun, 02/03/2015 - 11:24

L'ho già scritto e lo ripeto, personalmente credo che Bossetti sia il colpevole. E ho pure scritto pochi giorni fa che la stampa fa il suo lavoro, ok. Adesso però a rischio di contraddirmi vorrei dire basta con questi dettagli. Non vi sembra che stia diventando inadeguata, per non dire morbosa, questa divulgazione quotidiana di particolari intimi? Mettetevi nei panni dei suoi bambini, i quali in ogni caso – colpevole o innocente che sia il Bossetti - non c’entrano nulla. C’è un limite a tutto e questo articolo lo supera largamente.

Ritratto di komkill

komkill

Lun, 02/03/2015 - 12:25

Nove mesi di carcere in isolamento, forse innocente, abbandonato da tutti compresa la moglie, farebbero impazzire chiunque. E poi dicono che la tortura non è praticata in itaglia, perché cos'è sta roba qui? Tutto per difendere le poltrone di quattro incapaci...

Alberto70

Lun, 02/03/2015 - 13:44

komkill, mi perdoni ma chi sarebbero le quattro persone di cui si starebbe cercando di salvare le poltrone accusando ingiustamente Bossetti ?? Sono curioso... ogni complotto d'altra parte ha i suoi mandanti...

Libertà75

Lun, 02/03/2015 - 14:08

@rigadritto, pure io penso che probabilmente sia colpevole, ma con una serie di notizie diffuse (come questa) sembra solo che la Procura non abbia in mano nulla e voglia convincere l'opionione pubblica della colpevolezza del Bossetti. Ora, una persona che perde lucidità mentale dopo 6 mesi di prigionia ci indica che probabilmente è colpevole o innocente? nessuna delle 2, ci dice solo che mentalmente inizia a non sopportare più la pressione. Vogliamo prove, non profili di stress da carenza di luce e libertà.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 02/03/2015 - 14:21

La pubblicazione di queste insignificanti intercettazioni mi fa pensare che l'accusa cominci seriamente a dubitare della solidità della prova del dna, e che cerchi di supplire manipolando l'opinione pubblica. Comunque gli inquirenti sono, tanto per cambiare, molto scorretti. Dispiace che anche il Giornale si faccia megafono di questa gente.

frstgmp

Lun, 02/03/2015 - 14:22

L'ultima perplessità delle tante riguarda il filmato del furgone che passa davanti alla palestra: avremmo dovuto vederlo a 4 giorni dall'omicidio, non 4 anni dopo! Allora, sarebbe bastata una settimana per avere l'elenco di tutti i proprietari di furgoni simili, non dico della zona, ma della Lombardia! Perchè salta fuori solo adesso?

Raoul Pontalti

Lun, 02/03/2015 - 15:49

#frstgmp: il filmato gli inquirenti lo videro a suo tempo, insieme con migliaia di altri relativi e allo stesso giorno e ai giorni precedenti e susseguenti e riguardanti non solo camion e furgoni, ma anche autovetture. Il filmato acquista rilievo quando, individuato per altra via il sospettato, conferma i sospetti trasformandoli in certezza.

gianrico45

Lun, 02/03/2015 - 16:29

Colpevole o innocente, chi nella sua condizione non sarebbe provato psicologicamente.Che ..... di prova è un crollo psicologico.