Colpo al clan Brancaccio. Tra gli arrestati il fratello ​del cooperante Lo Porto

Le misure cautelari in Sicilia, Toscana, Lazio, Puglia, Emilia Romagna e Liguria: sequestrate aziende per 60 milioni di euro

Duro colpo al clan palermitano del Brancaccio. La polizia di Stato e la guardia di Finanza di Palermo hanno eseguito decine di arresti nei confronti dei maggiori esponenti del Mandamento mafioso di Brancaccio e di altrettanti loro complici, nonché al sequestro di numerose aziende, per un valore complessivo di circa 60 milioni di euro.

Tra i soggetti destinatari di custodia cautelare in carcere spicca Pietro Tagliavia, capo del mandamento mafioso di Brancaccio e della famiglia di Corso dei Mille, attualmente ai domiciliari. Le investigazioni, eseguite in coordinamento dalla squadra mobile e dal G.I.C.O. del Nucleo di polizia tributaria di Palermo, hanno fatto luce su numerosi episodi di minacce, danneggiamento, estorsione, furto e detenzione illegale di armi da parte di esponenti della cosca di Brancaccio, nonché di ricostruire l'intero organigramma delle famiglie mafiose appartenenti al mandamento, definendo ruoli e competenze di ciascun associato e, in particolare, individuando gli elementi di vertice. È emerso dagli atti investigativi il totale controllo, da parte dell'associazione, di un gruppo imprenditoriale, distribuito su diverse Regioni ma particolarmente radicato in Sicilia e Toscana.

Tra gli arrestati c'è anche Giuseppe Lo Porto, il fratello di Giovanni Lo Porto, l'operatore umanitario sequestrato da Al Qaeda nel 2012 e ucciso da un drone tre anni dopo in un raid antiterrorismo degli Usa nel 2015.

Commenti
Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mer, 19/07/2017 - 10:35

GRAZIE A TUTTE LE DONNE E GLI UOMINI CHE CON SPREZZO DEL PERICOLO STANNO MONDANDO LA NOSTRA BELLA SICILIA!! MIGLIORE MODO PER CELEBRARE IL 25 ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA DEL NOSTRO EROE PAOLO BORSELLINO NON POTEVA ESSERCI!! LUNGA VITA ALLO STATO, LUNGA VITA A FALCONE E BORSELLINO, ODE A VOI O PATRII EROI!!!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 19/07/2017 - 11:11

Lo Porto, l'operatore umanitario sequestrato da Al Qaeda nel 2012. Sicuri che Al Qaeda non ci abbia fatto, all'epoca, un grosso favore?

maurizio50

Mer, 19/07/2017 - 12:13

Hai capito?? Operatori umanitari, mafiosi, cooperanti, certo uomini di sinistra. Tutto in famiglia!!!!