Como, ritrovato il corpo della calciatrice svizzera Florijana Ismaili

La calciatrice era scomparsa nelle acque del lago, si era tuffata mentre si trovava in barca in compagnia di un'amica

È stato ritrovato il corpo senza vita di Florijana Ismaili, la calciatrice di origine svizzera scomparsa a Como sabato scorso. Era a circa 204 metri di profondità. Le ricerche, iniziate subito dopo la sua scomparsa, solo oggi pomeriggio, martedì 2 giugno, hanno portato a questa tragica conclusione. La 24enne sabato 29 giugno aveva deciso insieme a una amica di noleggiare una barca e fare una gita a Musso, località sul lago di Como. A causa del clima particolarmente torrido, Florijana aveva pensato di tuffarsi in acqua, per trovare refrigerio. Purtroppo però la calciatrice della nazionale svizzera, da quel momento non era più riemersa.

L’amica, sotto choc, era riuscita ad allarmare i soccorsi e subito sul posto erano giunti i Vigili del fuoco. Oggi i sommozzatori, grazie a un robot subacqueo e a particolari strumenti tecnologici, sono riusciti a individuare il punto esatto dove si trovava il corpo della giovane, poco distante dal luogo della scomparsa, a ben 204 metri di profondità. Le ricerche sono continuate per tre giorni, con interruzioni solo durante le ore notturne.

Sono al momento in corso tutte le operazioni necessarie agli uomini del nucleo sommozzatori volte al recupero della salma. Domenica sera, appena avvertiti della sua scomparsa, i genitori e i fratelli di Florijana erano arrivati sul lago di Como. Da quel momento hanno continuato a seguire le ricerche, sperando di riabbracciare la ragazza. Le speranze si sono però infrante oggi pomeriggio, quando è giunta loro la notizia del ritrovamento. L’atleta della nazionale svizzera di calcio era originaria di Berna.

Commenti

Tergestinus.

Mar, 02/07/2019 - 20:54

Sarà stata anche originaria di Berna, ma Florijana Ismaili non può che essere un nome bosniaco al 100%.