Como, spaccio di droga: arrestato richiedente asilo gambiano

Un richiedente asilo gambiano è stato arrestato a Como perché trovato in possesso di decine di involucri di droga pronti per essere venduti

Un immigrato gambiano di 22 anni in Italia con regolare permesso di soggiorno rilasciato a seguito della richiesta di asilo politico, è stato arrestato domenica sera per spaccio di sostanze stupefacenti dagli agenti della Squadra volanti della Questura di Como.

Gli uomini delle forze dell’ordine, impegnate nel servizio di controllo del territorio, hanno notato lo straniero aggirarsi in via Canturina con fare sospetto e con un abbigliamento non consono al periodo invernale.

L’immigrato, in ciabatte, si stava dirigendo verso via Gobbi ma, alla vista della pattuglia, ha cambiato velocemente direzione tornando in piazza Camerlata.

Un atteggiamento, questo, che ha spinto gli agenti a fermalo per sottoporlo ad un controllo. Durante la perquisizione personale, nella tasca dei pantaloncini corti indossati dall’immigrato sono stati rinvenuti cinque dosi di marijuana e 190 euro in contanti, denaro ritenuto essere provento dell’attività di spaccio.

I poliziotti, sospettando che lo straniero nascondesse altra droga, hanno perquisito anche un appartamento situato in via Gobbi a Como dove vengono ospitati i richiedenti asilo, tra cui lo stesso gambiano.

Nella stanza del 21enne sono stati trovati 12 involucri di droga pronti per essere venduti nascosti in un cassetto e altri 26 occultati dentro un borsone. Il giovane, così, è finito in manette per spaccio di sostanze stupefacenti.

Commenti

Aegnor

Mar, 15/01/2019 - 10:37

Non sapeva più cosa inventarsi per pagarci la pensione