"Bill è uno stupratore": il concorso choc divide gli Stati Uniti

Chiunque riesca nell'impresa vincerà mille dollari, mentre per i più audaci, se riusciranno a urlare in diretta tv "Bill Clinton è uno stupratore", il premio sale a 5mila dollari

Sta facendo molto discutere la singolare forma di protesta ideata da Alex Jones, conduttore radiofonico statunitense e volto tv, che ha indetto un concorso per colpire i Democratici e indebolire la candidata alla Casa Bianca Hillary Clinton.

Jones, infatti, fermo sostenitore di Donald Trump, ha dato il via ad una sorta di concorso, mettendo a disposizione 100mila dollari del suo personale patrimonio.

Che cosa devono fare i partecpianti? È semplice, basta indossare una particolare t-shirt e farsi riprendere in diretta tv per almeno 5 secondi.

Nulla di difficile, starete pensando, ma in realtà non è proprio così facile. La maglietta infatti, riprodotta come quella del presidente Obama con la scritta "Hope", ritrae la faccia di Bill Clinton con una didascalia abbastanza diversa: "Rape", che in inglese significa stupro.

Chiunque riesca nell'impresa vincerà mille dollari, mentre per i più audaci che riusciranno a urlare in diretta tv "Bill Clinton è uno stupratore", il premio sale a 5mila dollari.

Nei notiziari statunitensi e nei programmi in diretta tv non sono pochi gli episodi in cui alcuni partecipanti al concorso si sono fatti riprendere indossando la particolare maglietta, mentre durante due differenti comizi (uno con il presidente in carica, l'altro con Hillary Clinton), alcuni protestatori hanno interrotto gli eventi urlando la frase incriminata.

Commenti

lavieenrose

Dom, 16/10/2016 - 14:42

Dio mio a cosa si sono ridotti.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 16/10/2016 - 14:42

NON ESAGERIAMO...lui,al massimo,invitava le stagiste a "controllare" cosa c'era sotto la scrivania...

agosvac

Dom, 16/10/2016 - 14:59

Mi sono chiesto : ma chi ce l'ha portata, se non la pura idiozia, la signora clinton a scendere sulle abitudini sessuali di Trump??? Non lo sapeva che anche suo marito non è che fosse uno stinco di santo dal punto di vista sessuale??? A momenti era costretto a dimettersi per quei giochetti che si faceva fare dalla stagista!!! Basterebbe solo questa scemenza per squalificare completamente la signora clinton!!! Tra l'altro anche il Presidente più amato dagli americani, forse anche perché morto prematuramente come tutti sappiamo, cioè J.F.Kennedy non è che fosse un santarellino con le donne!!! L'icona femminile di quegli anni, la bella Marylin, ne sa qualcosa.

alfa2000

Dom, 16/10/2016 - 15:00

vai così, vai TRUMP

alox

Dom, 16/10/2016 - 15:00

E va bene ....e Putin ha dichiarato: "Hitler era peggio di me"!

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 16/10/2016 - 15:46

Curioso di sapere per chi votera` Monica...

vince50

Dom, 16/10/2016 - 15:47

Non so se è trattato di uno stupro,io non c'ero meglio precisare non si sa mai.Però se mai cosi fosse,chissà che lo "stuprato e usato" non sia stato lui?.

Lotus49

Dom, 16/10/2016 - 15:53

Se Clinton ha abusato di ragazzine sfruttando il fatto di essere presidente, è una responsabilità sua, non di Hillary. Il problema nasce perché Hillary ha "perdonato" il marito. La grande paladina delle donne, quella che inchioda Trump per delle vanterie da bar, ha avuto sotto gli occhi un intero campionario di reati sessuali e ha fatto la vaga. Pur di far carriera, se ne è fregata delle ragazzine usate e abusate. Al suo confronto, i Farisei sono dei dilettanti.

Martinico

Dom, 16/10/2016 - 18:32

Sempre peggio. Che bella campagna elettorale. Che bel futuro ci aspetta.