Concordia, condannato in primo grado a 16 anni il capitano Schettino

Il comandante della Concordia ritenuto colpevole in primo grado per tutti i reati contestati, tranne la "colpa cosciente". Risarcita anche la Cemortan

Sedici anni di reclusione e un mese di arresto. È questa la condanna che il tribunale di Grosseto ha inflitto in primo grado al comandante Francesco Schettino, ritenenendolo responsabile per il naufragio della Costa Concordia, per tutti i reati che gli sono stati contestati, tranne la "colpa cosciente".

Il capitano sarà interdetto per cinque anni dalla professione di comandante di nave e in perpetuo dai pubblici uffici. Il tribunale ha anche stabilito i danni che dovranno essere pagati con Costa Crociere alle parti civili, che comprendono il ministero dell'Ambiente, la Regione Toscana e l'Isola del Giglio, ma pure i familiari delle vittime e i naufraghi.

Tra i risarciti ci sono i naufraghi della Concordia e anche Domnica Cemortan. A tutti andranno 30mila euro.

Una pena inferiore a quella richiesta dall'accusa, che puntava a 26 anni di reclusione e tre mesi arresto, alla custodia cautelare e all'interdizione perpetua dai pubblici uffici, poi all'interdizione legale per la durata della pena inflitta e a 5 anni e 6 mesi di interdizione dalla professione.

Rigettata l'istanza di custodia cautelare, per il fatto che secondo i giudici non esiste nel caso di Schettino il rischio di fuga. Il comandante non era presente alla lettura della sentenza.

La difesa ha ricordato che "in questi giorni non è in buone condizioni di salute". Dopo la condanna ha replicato che continuerà a "combattere sempre per dimostrare" di non avere abbandonato la Concordia. "Quanto al resto, aspetto di leggere le motivazioni della sentenza".

La decisione è arrivata dopo sette ore e mezzo di camera di consiglio, che ha deciso di condannare Schettino a sedici anni, motivando la sentenza con cinque anni di reclusione per disastro colposo, dieci per gli omicidi plurimi colposi e uno per abbandono di persone minori e incapaci.

Soddisfatti i pm di Grosseto, che hanno sottolineato come i giudici abbiano "deciso per un completo accoglimento del nostro impianto accusatorio". La difesa di Schettino ha chiarito che sicuramente presenterà ricorso e aggiunto però che la sentenza ha "restituito un po' d'onore" al comandante: "Non è un delinquente".

Non ha voluto dire nulla Gregorio De Falco, il comandante che era alla capitaneria di porto a Livorno la sera del naufragio: "Sono un ufficiale di capitaneria di porto, e non commento le sentenze dei giudici".

Commenti

MLADIC

Mer, 11/02/2015 - 20:19

Siamo alle solite, ovvero alla solita pagliacciata. 16 anni in primo grado per zittire opinione pubblica e parenti delle vittime, alla fine dell'iter giudiziario pena ridotta a 5/6 e naturalmente sospesa. E vissero tutti felici e contenti, tranne le 32 vittime di un grande imbecille codardo.

Tarantasio.1111

Mer, 11/02/2015 - 20:28

A CORONA 14 ANNI...AL CAPITAN FUGGIASCO CON 32 VITTIME SULLA COSCENZA 16 ANNI POVERA ITALIA.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mer, 11/02/2015 - 20:30

Quindi se un comandante decide personalmente e di testa sua quale rotta seguire (in questo caso quella pericolosa dell'inchino), la società Costa Crociere non dice nulla e glielo permette? Come al solito a pagare tutto sono sempre coloro che non contano nulla. A mio parere sarebbero dovute saltare molte più teste importanti ai vertici di Costa, persone che sfruttano e abusano di manovalanza filippina a bassissimo costo e che ancora una volta grazie alle loro influenze si sono salvati dal tritacarne, facendo pagare tutto il conto allo strxxxo di turno, in questo caso Schettino.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Mer, 11/02/2015 - 20:31

bon e adesso lo mettono o no in galera? O andiamo di appello e contrappello e Cazzazione?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 11/02/2015 - 20:36

Giustizia strana, per una signora che ammazza scientemente un figlio gli danno 16 anni e dopo sette la mandano a casa. Per questo poveraccio 16 anni per disastro colposo, e solo perché si propone con quell'aria spavalda. Se era un extracomunitario lo proscioglievano, come fanno di solito. Lui bene o male ha salvato più di 4000 naviganti e viene condannato???

Ritratto di maurofe

maurofe

Mer, 11/02/2015 - 20:38

5,5 mesi a persona deceduta.....VIVA LA LEGGE!!!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 11/02/2015 - 20:42

Schettino può segnarsi con il gomito. Qualcun altro per delle fotografie e nessun morto ha beccato quasi quanto lui. Se confermeta fino in Cassazione dopo una buona condotta tra 5 anni sarà fuori. Così va la giustizia in Italia!!!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 11/02/2015 - 20:46

Sentenza che fa felici tutti i cani sciolti che vogliono il colpevole a tutti i costi ma che rispecchia la totale incompetenza e ignoranza delle cose di mare da parte di pm e corte! Sicuramente Schettino ha le sue colpe ma tutti volevano il capro espiatorio e lo hanno avuto ma questa non é giustizia, é vendetta! Un tribunale serio e competente avrebbe dovuto chiamare a giudizio come correi in primis, l'ufficiale in comando di guardia al momento dell'arrivo sul ponte del comandante, il timoniere, poi la Costa, il Rina, la capitaneria di porto e ciascuno avrebbe dovuto rispondere per quanto di sua competenza. Voglio ricordare che del naufragio della Andrea Costa fu ritenuto colpevole il comandante Calamai e solo dopo trent'anni fu finalmente conosciuta la verità e che la colpa era del comandante della Stokolm e questo, per chi vuole capire, dà l'idea di quale e quanta comptenza hanno i tribunali italiani in cose di mare!

lorenzovan

Mer, 11/02/2015 - 20:49

gli italiani? 60 milioni di magistrati,politici e selezionatori della nazionale...lolololololololoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 11/02/2015 - 21:01

Anna 17 vedo che difendi gli assassini ti piace Skettino?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 11/02/2015 - 21:02

certo che in carcere con tutti quei maschioni si ricorderà della biondina.

pino marino

Mer, 11/02/2015 - 21:18

Che paese meraviglioso... Per un disastro, Schettino viene condannato a 16 anni. Tutti contro di lui. Lui è il codardo mentre l'addetto alla capitaneria del porto, è l'eroe. La Compagnia e tutti gli altri non c'entrano nulla. Bravi. Bravi. Che ci si può aspettare, d'altronde, da un paese che invece di difendere gli Italiani, li condanna per aver "offeso" un ministro del Congobelga imposto dalla sinistra, da un paese dove gli assassini che ammazzano i propri figli sono già ai domiciliari.Da un paese che difende i clandestini e da loro vitto , alloggio e salario, mentre gli Italiani muoiono di fame. Da un paese, dove destra e sinistra litigano su tutto, ma sono d'accordo su una cosa , solo sull'odio verso i rom, e gli ebrei Italiani. Dr. Marini

m.nanni

Mer, 11/02/2015 - 21:34

->Tarantasio.1111. mi hai tolto la parola di bocca.

giottin

Mer, 11/02/2015 - 21:40

Ad un simile buffone spocchioso come costui, avrebbero dovuto aumentargli la pena di 10 anni e con diminuirgliela.

Dordolio

Mer, 11/02/2015 - 21:49

Schettino meritava una pena molto più severa. Evidentemente i giudici hanno capito che era diventato il parafulmine per tutta una serie di negligenze e superficialità (evidentissime) e si sono trattenuti. Avrebbero dovuto dargli quanto richiesto dall'accusa e mazzolare adeguatamente tutta la tribù (ufficiali, compagnia e quant'altro) che si è invece defilata scaltramente. Ripeto: tutti sapevano, approvavano o tolleravano la rischiosa farsa degli inchini da sempre. E non ha pagato nessuno.

Ritratto di marco.aliaslosciccos

marco.aliaslosciccos

Mer, 11/02/2015 - 22:03

...a Grillo, per lo stesso reato (omicidio colposo multiplo) hanno dato appena due anni e due mesi... per Schettino 8 anni in più... questa è la giustizia italiana, mentre tutti gli altri Ufficiali di Plancia se la sono cavati con pene irrisorie, specialmente il 1° Ufficiale che è sempre presente in Plancia. E il timoniere che pilotava la nave senza conoscere l'italiano e l'inglese chi ce lo ha messo lì??? Che strana vicenda.

marcofedrigo@ho...

Mer, 11/02/2015 - 22:07

16 anni di prigione senza reclusione, che c.... di sentenza, e tutti quelli che ne hanno presi meno e che sicuramente non sarebbero scappati all'estero , in galera. che schifo...

vitocara1980@ti...

Mer, 11/02/2015 - 22:09

una assurdita vediamo che alle fine paghera anche x schettino corona,che quasi corona a la stessa pena d schettino senza aver ucciso nessuno,e l'ennesima figuraccia giudiziaria italiana.

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 11/02/2015 - 22:16

lui se li merita tutti, ma la leggerezza di tanti rimane impunita. guardia costiera e armatore non sono proprio puliti, perchè inchini a parte, le navi costa appena fuori dai porti di partenza erano solite a farsi delle passerelle di qualche miglio a poche centinaia di metri dalle coste per farsi pubblicità (da me viste un sacco di volte fuori dal porto di savona),e questo nonostante i divieti avveniva in tutta italia e con il consenso delle autorità. poi ci scappa il morto e si punta il dito e si scarica tutto o quasi contro il piu' debole.....in fatto di giustizia siamo ancora al medioevo.

Ritratto di xfiles

xfiles

Mer, 11/02/2015 - 22:19

Caspita che strana Giustizia... il Comandante coreano ergastolo e qui 16 anni dopo aver fatto l'inchino .. mha!!

Ritratto di Zione

Zione

Mer, 11/02/2015 - 22:21

Senza dimenticare lo strazio per le innocenti VITTIME del naufragio, a cominciare dalla piccola Diana e le sublimi scene di Solidarietà e Umanità offerte dai Gigliesi ai naufraghi, ritengo però che l'abnorme richiesta di un semiERGASTOLO (sempre che sia stata valutata colla dovuta attenzione ...) vada indirizzata anche ad altre persone, oltre alla Costa; della quale il Comandante Schettino per quanto di alto grado, restava pur sempre un dipendente che ne seguiva le disposizioni; certamente non nel modo irresponsabile col quale lo hanno barbaramente Crocifisso certi Cialtroni di varie estrazioni, come squallidi cronisti televisivi e pennivendoli di infima e infida lega che hanno stupidamente strombazzato pure su un cervellotico e risibile "abbandono nave"; questi noti Ruffiani sono sempre pronti ad amplificare gli interessati suggerimenti del "Padrone" del momento; specie quelli di qualche Pubblico Malfattore. -- A. V. G. -- (Associazione Vittime del Giudiciume).

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 11/02/2015 - 22:29

@ANNA 17: Uno dei pochi commenti razionalmente sereni.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 11/02/2015 - 22:33

Opportuno il silenzio del comandante Gregorio: per me ha già parlato troppo e male per giunta.

andrea120374

Mer, 11/02/2015 - 22:38

Tarantasio.1111 ti straquoto al 100%, paese schifoso!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 11/02/2015 - 22:50

Sentenza che fa felici tutti i cani sciolti che vogliono il colpevole a tutti i costi ma che rispecchia la totale incompetenza e ignoranza delle cose di mare da parte di pm e corte! Sicuramente Schettino ha le sue colpe ma tutti volevano il capro espiatorio e lo hanno avuto ma questa non é giustizia, é vendetta! Un tribunale serio e competente avrebbe dovuto chiamare a giudizio come correi in primis, l'ufficiale in comando di guardia al momento dell'arrivo sul ponte del comandante, il timoniere, poi la Costa, il Rina, la capitaneria di porto e ciascuno avrebbe dovuto rispondere per quanto di sua competenza. Voglio ricordare che del naufragio della Andrea Costa fu ritenuto colpevole il comandante Calamai e solo dopo trent'anni fu finalmente conosciuta la verità e che la colpa era del comandante della Stokolm e questo, per chi vuole capire, dà l'idea di quale e quanta competenza hanno i tribunali italiani in cose di mare!

Silvester

Mer, 11/02/2015 - 23:04

È mai possibile che debba pagare per tutti??? Ma siamo matti....Non è un uomo solo che governa una simile nave! E infatti gli altri si sono volatilizzati patteggiando pene vergognose. E i soccorsi? Quante ore sono passate dalla prima telefonata fatte dai passeggeri? Ma anche senza telefonata, potevano accorgersi che c'era un''emergenza, basta un iPad e l'applicazione MarineTrafic (gratuito). Forse non erano al lavoro? A tavola? In pantofole? È la Costa? Per non farsi portare via la nave, ha forse "guadagnato" tempo? Ma se nessun altro è responsabile, tale da prendersi 16 anni, chi è il responsabile per aver evitato la tragedia generale portando la nave a riva? Schettino? Il vento? E gli inchini? Non li vedono le capitanerie? Come è possibile??? Saranno mica tollerati!! Insomma, come al solito, si sceglie il colpevole che fa da paravento a tutti gli altri.....spero di sbagliarmi, ma questi interrogativi pesano....!

Silvester

Mer, 11/02/2015 - 23:27

Mentre la Franzoni, per omicidio volontario DEL PROPRIO FIGLIO , "rischia", ripeto "rischia" di dover lasciare casa e tornare in carcere,!!! Ma come, ERA GIÀ FUORI.???! Ecco perché gli italiani hanno ben imparato a fare i pianti i in televisione, così poi sono perdonati! Gli Schettino, che per rispetto delle vittime, si assumono con dignità le responsabilità, alla fine pagano di più e per tutti......Bel insegnamento!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 11/02/2015 - 23:37

Gli inchini sono una prassi che avvengono da sempre,all'isola del Giglio come a Venezia,c'è voluto la tragedia per avere la visibilità mediatica.Uno Schettino qualunque può gestire da SOLO una nave da crociera?Certo che noed allora gli altri ufficiali di bordo,ognuno per le proprie competenze,nessuno di loro ha colpe? Quindi ha condurreuna nave del genere basta un comandante ed un timoniere? E cosa ha fatto la Costa Crociere e cosa ha fatto la capitaneria di porto,sciarada radio aarte,per contrastare queste pratiche che hanno portato alla strage? Il tribunale ha sentenziato che L'UNICO COLPEVOLE è Schettino.Dobbiamo credere a questa stupidagine che fà tanto comodo alla proprietà quanto alla capitaneria di porto? Mah!!

19gig50

Gio, 12/02/2015 - 00:01

Condannato a 16 anni ma, non va in galera. Sono queste le cose che mi fanno schifare del tipo di giustizia che abbiamo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 12/02/2015 - 00:23

Gli hanno dato solo 16 anni. Per i magistrati italiani la morte di 32 persone cancellate dall'insipienza di un'arrogante cialtrone VALE SOLO 6 MESI DI PUNIZIONE PER OGNI VITTIMA. UNA VERA VERGOGNA SIA SUL PIANO GIUDIZIARIO CHE QUELLO ETICO. Certi italiani hanno perso l'anima.

jksamagreb

Gio, 12/02/2015 - 00:29

Quando la notizia uscì il mattino dopo si capì subito la verità dei fatti e l'irresponsabilità del Capitano, tanto che pensai subito: in tempi normali di marineria un Capitano che fa quel che ha fatto - chiarissimo a tutti - cioè portando una nave sugli scogli per esibizionismo e con quattromila uomini a bordo, il primo che capitava gli buttava una corda al collo e lo tirava su sul pennone più alto e lì lo lasciava, a sfamare i gabbiani. Poi però tutti i danni li pagava l'armatore, (ir)responsabile di aver affidato una nave ad un elemento come quello, impossibile da poterlo ritenere diverso da quel che è. Sedici anni!... sei mesi per ogni persona morta di cui è completamente responsabile. Mah!...

antidoto

Gio, 12/02/2015 - 00:37

Non 16 anni, ma almeno 16 ergastoli!!! Ha sulla coscienza 32 vita umane!!! Il solito teatrino all'italiana. Più grossa la fai, meglio te la cavi. Ma la vera tragedia è che siamo governati da una ciurma dalle stesse attitudini morali di Capitan Codardo. Che schifo!

antidoto

Gio, 12/02/2015 - 00:45

"Non è un delinquente", è solo un plurimo omicida colposo, ha causato un disastro colposo e ha abbandonato persone minori e incapaci. Se non è un delinquente, cos'é? Un santo? Ma dai...

antidoto

Gio, 12/02/2015 - 00:57

Mi sembra logico, come si può contestare la "colpa cosciente" ad un incosciente come questo cafone arrogante!

Accademico

Gio, 12/02/2015 - 02:00

Non entro nel merito delle conclusioni cui è pervenuta la Corte. Mi pongo solo un interrogativo: se è vero - com'è vero - che il comando di una tra le più grandi ammiraglie del mondo, venne affidato allo "incauto idiota" Schettino, non sarebbe il caso di punire altrettanto, l'idiota a tutto campo che a suo tempo lo nominò comandante ?

Massimo Bocci

Gio, 12/02/2015 - 02:53

Gli hanno dato le attenuanti, in fondo è un tesserato PD, e questo vorrà dire pur qualcosa in un regime di ladri.

strettara

Gio, 12/02/2015 - 06:20

Anna 17 - non ha salvato nessuno. Come commandante è il primo responsabile del disastro, è scappato dalla nave lasciando altri (32 persone) a morire... e questo sarebbe salvare la vita a 4000 persone.

Piut

Gio, 12/02/2015 - 06:57

Questo soggetto deve ringraziare il cielo di essere nato nel Paese dei pagliacci e dell'istigazione a delinquere causa mancanza di giusta pena, perché, se fosse nato in qualche Paese serio e veramente civile, sarebbe stato condannato senza appello all'ergastolo! ulteriore prova dell'ignoranza e incompetenza della giustizia italiana! Complimenti!

Ritratto di padania

padania

Gio, 12/02/2015 - 07:33

Questo individuo, qualche mese fa, è stato invitato all'università della sapienza per tenere una lezione sulla gestione del panico! Abbiamo un condannato che scrive le regole parlamentari e le riforme costituzionali Il vento della stupidità e del malaffare soffia sempre più forte sul paese Italia.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 12/02/2015 - 07:39

PERCHE' NON VA IN CARCERE?

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Gio, 12/02/2015 - 07:55

Credo che i giudizi vadano fatti con il cervello: il cuore lasciamolo ai sentimenti. Ah, scusate, ed il bilancino ai farmacisti.

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 12/02/2015 - 08:10

Ho espresso il mio giudizio su Schettino (che ritengo solo in parte colpevole) e voglio postare circa De Falco: un uomo che personalmente è "vomitoso" e della sua nullità non esiste nessuno che gliene renda conto: 1) non controllava i passaggi della nave ma faceva lo sborone in TV (Trasmiossione l'uomo e il mare ben prima del naufragio) 2) Ha cercato di entrare in politica (Scelta Civica) sfruttando questa disgrazia. 3) Ha lasciato dichiarazioni quando, per un normale avvicendamento, gli hanno cambiato d'ufficio 4) Ora dice che non commenta per Ufficiale? Si dia una regola l'ufficiale o parla sempre o tace sempre. Come dice il compianto Principe De Curtis: siamo uomini o caporali? beh questo definirlo anche caporale sarebbe un insulto ai caporali veri. Buona giornata

Ritratto di cable

cable

Gio, 12/02/2015 - 08:53

Notato che Pontalto non commenta mai i reati dei terroni? La sua acrimonia è rivolta unicamente a chi l'ha accolto nel proprio territorio permettendogli di guadagnare ciò che nelle sue terre non sarebbe riuscito a realizzare, dati i titoli di studio 'guadagnati' a Bitonto pagando in natura.

Luigi Fassone

Gio, 12/02/2015 - 09:19

Una sentenza giusta ! POST SCRIPTUM : Soggetto a che l'ex Comandante se li faccia TUTTI e SEDICI,gli anni,in galera !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 12/02/2015 - 10:19

in galera non lo mettono.

yulbrynner

Gio, 12/02/2015 - 10:20

Anna .. viene condannato perché lo scontro con lo scoglio ha causato tanti moorti e lui era il responsabile della nave.... e forse si stava spupazzando la biondina invece di preoccuparsi della vicinanza alla costa dell'isola... giusta la condanna.. ma che razza di buon senso hai???? ma roba da matti!!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 12/02/2015 - 10:21

certo che le raccomandazioni in Italia sono necessarie per non andare in galera come costui.

Luci60

Gio, 12/02/2015 - 10:32

percje 30.000 euro amcje alla clandestina moldava?

Rossana Rossi

Gio, 12/02/2015 - 11:00

Sembra quasi banale ma questa è la nostra giustizia che 'funziona' solo quando c'è di mezzo Berlusconi. Corona= 4 foto e due truffe 14 anni di galera Schettino= 32 morti 16 anni di non galera perchè neanche ci va. W l'Italia...........

indignato1957

Gio, 12/02/2015 - 11:32

VERGOGNA Ai giudici, agli avvocati che lo hanno difeso. GALERA a lui che ha ucciso senza pentirsi VIGLIACCO come nessuno mai nella storia della marineria italiana.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Gio, 12/02/2015 - 11:54

@Anna17: ma quale avere salvato delle persone quell'irresponsabile! Questa è una delle più grandi bufale sparate da quell'individuo (al pari dell'intervista tv dove affermò che lo scoglio non era segnalato sulle carte nautiche e che lui era stato "tra gli ultimi al lasciare la nave") La Costa Concordia pochi minuti dopo l'urto aveva la sala macchine completamente allagata e quindi era senza motori, né timone... ringraziamo il cielo che la brezza l'abbia sospinta contro l'isola, perché se soffiava in un'altra direzione la nave affondava in mare aperto in un batter d'occhio ed i morti sarebbero stati a centinaia.

Dordolio

Gio, 12/02/2015 - 11:59

Credo che quel che indigna tutti è la somiglianza di Schettino con l'italiano furbastro e vilacchione che Sordi ha dipinto in tanti film, e che tutti detestiamo. Nella Serenissima per esempio l'avrebbero - per la sua codardia - decapitato seduta stante. Ma che lui paghi e gli altri la facciano franca non mi sta bene. E a mente fredda non mi piace neppure chi da una comoda poltrona fa il gradasso, ed era da una vita che doveva assistere ad "inchini" sempre tacendo. Ora la dico grossa. Nel naufragio sarebbero morti tutti, se la nave non avesse fatto quel singolare dietro front che la portò ad arenarsi poi sull'isola. Il tribunale liquida la faccenda con "il vento". Ma al timone c'era Schettino, non Eolo. Allora si becchi gli anni di galera da un lato, e poi qualche encomio o medaglia per aver salvato un sacco di gente. Oppure è così: ti addebitiamo i morti, ma i superstiti li ha salvati "il vento".... (il tutto detto da uno che detesta Schettino sia ben chiaro)

Giorgio5819

Gio, 12/02/2015 - 12:05

"sarà interdetto per cinque anni dalla professione di comandante di nave." Cosa significa, che tra 5 anni, se fa il bravo, gli ridanno in mano un timone ? E' uno scherzo vero? Questo è pericoloso anche con in mano un pattino.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 12/02/2015 - 12:07

Caro schettino un pò di galera la dovrai pur fare visto che stavi a cermontanare invece che guidare con responsabilità e prudenza, ma stai sereno, se applichi le regole italiche uscirai molto prima del previsto. 1)fai il detenuto modello..2)chiedi perdono a tutti...3)manifesta una crescente e rinnovata fede cattolica,se dichiari di volerti far prete ancora meglio..4)saluta sempre educatamente,la forma in Italia è fondamentale tipo:vabbé ha fatto una strage ma non é cattivo vedete é educato é sempre il primo a salutare...5)ribadisci sempre e comunque la tua sconfinata fiducia nelle istituzioni...a tutto ciò se aggiungiamo indulti, sconti di pena,probabili nuove leggi cattoprogressistcomuniste in favore dei detenuti al massimo fra 2 annetti sarai fuori a scrivere libri e prenderti sostanziosi gettoni di presenza nei talk shows.Vedi hai già fatto il professorino all'Università,apposta ti dico questo.

angelomaria

Gio, 12/02/2015 - 13:05

GIUSTO E NO CI SONO ALTRI CHE DOVREBBERO PAGARE LUI E'LA BESTIA MA CHI LAVORAVA SUILACONCORDIA HA LE SUE RESPONSABILIT TUTTI DAL MOZZO AL GIOVANOTTO DI SALA MACCHINE!!!ECOSTA

angelomaria

Gio, 12/02/2015 - 13:08

LUI DEFINITIVAMAENTE UNA VERGOGNA PER LA MARINACOMMERCIALE ITALIANA MA L'EQUIPAGGIO DOV'ERA!!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 12/02/2015 - 13:51

erano imboscati come quelli di terra che lavorano nelle fabbriche uffici ecc, erano in cabina a giocare a carte. http://www.bild.de/news/ausland/costa-concordia/16-jahre-haft-fuer-kapitaen-feigling-schettino-39725460.bild.html?wtmc=social.onsite.home.meistgeteilt

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 12/02/2015 - 14:35

Italia paese di poeti,santi e navigatori,dunque i poeti sono estinti,di santi ce ne sono fin troppi, un paese non potrà mai andare bene con questo esubero di santi,sui navigatori ultimamente..... :-( vedi nave da guerra italica arenata in una secca di fronte all'Albania (guerra balcanica),secca conosciuta perfino dalla flotta imperiale romana, per non parlare della recente schettinata che ha squalificato la marineria italica al livello di quarto mondo

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Gio, 12/02/2015 - 14:57

@Dordolio: le spiego meglio la faccenda del "vento". Da tutte le perizie è risultato che lo squarcio nella carena ha allagato immediatamente la sala macchine della nave, arrivando in poco tempo ai ponti dove si trovavano altri generatori ausiliari ed il quadro elettrico generale. Una moderna nave da crociera sa come si muove? I "motori" non sono altro che giganteschi generatori che forniscono energia elettrica ai motori delle eliche (no, l'asse che esce dal motore alla cui estremità gira l'elica non c'è più), ai servomotori del timone e a tutte le attrezzature dalle nave. Pochi minuti dopo l'urto la nave rimase SENZA MOTORI E SENZA ELICA, in balia del suo abbrivio residuo, del vento e delle correnti...per cui Schettino non poteva essere "al timone" di nulla, fu proprio il vento di grecale (vento da nord-est), che spirava in zona come da condizioni meteo registrate, fece scarrocciare la nave fino al punto dove si è incagliata.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Gio, 12/02/2015 - 15:10

@Angelomaria: anche se la notizia è passata inosservata e/o dimenticata i LLoyds di Londra nel 2012 hanno insignito l'equipaggio della Costa Concordia del riconoscimento "Seafarer of the year", riconoscendo professionalità ed abnegazione nel salvataggio dei passeggeri, che altrimenti avrebbero avuto ancora più morti. Per "equipaggio" s'intende marinai e quadri intermedi...degli ufficiali di coperta se ne è occupata la Magistratura, che comunque ha mandato assolti quelli che non erano di guardia in quel momento e che quindi, liberi dal servizio, potevano essere al momento della collisione -mi spiace per il crucco de noartri "Franz a Treviri"- anche in cabina a giocare a carte...

Dordolio

Gio, 12/02/2015 - 18:59

Andrea B. lei non mi convince affatto. Trovo che le argomentazioni di Schettino (almeno al riguardo) fossero assai credibili. Non dico VERE ma interessanti sì. E meritevoli di una cosiderazione che non c'è stata. E non ci poteva essere perchè Schettino era...Schettino, il che è tutto dire. L'altezza della nave e il suo effetto vela (ne ho viste da vicino, immense) sfruttato da un codardo superficiale (ma nessuno ha detto che fosse incapace) col solo uso del timone (se funzionante) potevano modificare di sicuro la rotta della nave. Ho parlato di EFFETTO VELA su una nave altissima (forse troppo). Ha presente le vele...i timoni... cosucce così - insomma - che dall'antichità fanno muovere i vascelli senza motori? Ecco, ci faccia mente locale. E ho l'impressione (vera o falsa che sia la faccenda) che la questione si stata bellamente ignorata dalla corte. O all'opposto è stata segretamente recepita: per questo non gli hanno dato la pena richiesta. Se no, perchè mai?

Dordolio

Gio, 12/02/2015 - 19:14

A beneficio di Andrea B. (preso da un sito di marineria) Schettino ha affermato di aver ordinato subito dopo l’urto una virata a sinistra per evitare che la nave si allontanasse dagli scogli e poi una virata tutto a dritta per fermare l’abbrivio (come aveva imparato quando lavorava nelle superpetroliere) e per orientare la prua a favore di vento perchè sapeva che quella sera c’era grecale e conosce l’effetto della brezza sulla superficie velica della concordia. Schettino aveva deciso di ancorare vicino alla costa immediatamente dopo l’urto e, in seguito, questa decisione si è tramutata in una manovra di salvataggio dopo le 22.25 (quando ha deciso l’emergenza generale e l’abbandono nave poichè non vi erano più le condizioni di sicurezza per rimanere a bordo) perchè ha chiaramente lasciato scarrocciare la nave (più volte ha affermato questo nel video della plancia). Chiaro che avendolo detto Schettino, quanto sopra non vale nulla. Anche col video della plancia.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 13/02/2015 - 20:44

non sedici ma trenta avrebbero dovuto dargli: quattro in piu di quanti (sempre troppo pochi) erano stati richiesti: imbecilli presuntuosi del genere meritano di vivere solo nella siberia di Stalin!

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 13/02/2015 - 20:46

l' avvocato dovrebbe vergognarsi!

angelomaria

Dom, 22/02/2015 - 10:29

16 ANNI PER UNA STRAGE PERCHE E' UNA STRAGE CHE COMMISE QUEL FATICO GIORNOSON RIDICOLI!!!

angelomaria

Dom, 22/02/2015 - 10:33

LA CLEMENZA MOSTRATA M'INDIGNA PROFONDAMENTE POSSO SOLO ARRIVARE AD IMMAGINARE LA VITA DI TUTTE QUELLE FAMIGLIE DALUI DISTRUTTE ED ANCORAUNA VOLTA LA GIUSTIZIA NOTRANA SI FA'RICONOSCERE PER QUELLO CHE 'E' BUONA OLO PER IL SILVIO PER ILRESTO SCUSATE MA SEGAIOLI TOTALI!!!

Bellator

Mer, 27/05/2015 - 17:39

Questi commenti sul Cap. Schettino debbono finire, chi li fa non capisce un tubo di Navigazione, ma sapete quanti Ufficiali sono sulla Plancia di Comando, chi sono i responsabili della rotta, chi è al Timone della Nave, chi controlla Radar. Sapete cosa significa abbandonare la nave ??,questo avviene quando il Comandante salta su una scialuppa di salvataggio ,abbandona la nave,equipaggio,passeggeri e lascia tutto in balia degli eventi.