La Prima confessione

Il povero Michele Serra, disteso nella sua scomoda Amaca, fa dell'ironia insipida sull'ipotesi di Diego Fusaro che Mani pulite vada interpretata come un colpo di Stato (liberista). E finge di cadere dalle nuvole. A parte il fatto che la tesi fu sostenuta da più parti, soprattutto in casa socialista, Serra sembra ignorare il libro, edito da Mondadori, di Giancarlo Lehner, Attentato al governo Berlusconi. Articolo 289 del codice penale, che illustra ampiamente la materia. Dormiva sull'amaca, Serra? E non ha letto neppure il giornale sul quale scrive, dove Di Pietro ha confessato il suo reato, prima di tutto contro la cultura, poi contro la democrazia: avere eliminato non i corrotti, ma i partiti. E non è un colpo di Stato questo? Come si può avere una democrazia senza partiti? E non si trasforma la militanza politica in tifo, dando sfogo a partiti personali?

Ecco la confessione: «Mani pulite ha prodotto un vuoto: è da lì che sono cominciati i partiti personali, a cominciare dal mio. Ma sono partiti che durano lo spazio di un mattino, io ne sono la prova vivente... Da magistrato ho condannato delle persone, non un sistema. Quelle persone rappresentavano idee politiche. Dietro quei politici c'erano partiti che venivano dalla Resistenza, che hanno dato l'impronta alla nostra Costituzione, partiti che vanno rispettati».

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 23/10/2017 - 15:35

Non fa una piega !!!

evuggio

Lun, 23/10/2017 - 16:43

l'uomo ha ritrovato se stesso, la verità, la moralità, il senso civico ed il rimorso; ora trovi il coraggio di indicare i veri artefici del disegno complottistico!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 23/10/2017 - 18:45

"Mani Pulite" ha perso ogni credibilità nel momento che ha distrutto DC e PSI e lasciato indenne il PCI che non solo prendeva i soldi delle tangenti ma prendeva anche i soldi dal nemico dell'Occidente e cioè l'URSS. Tralascio per amor di patria le posizioni di Togliatti e di Napolitano sulla politica URSS .

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 23/10/2017 - 20:15

RIPRODUCO QUANTO GIA' PUBBLICATO. --- Non doveva essere 'cosa' della magistratura. Per di più tanto selvaggia. Era dovere del Parlamento occuparsene. Ma, gli italiani sembravano essere piuttosto clementi, anche perchè 'i proventi' entravano nelle tasche di tutti pur se in modo anomalo. Questo, il colpo di Stato, la cui responsabilità non può cadere soltanto sul più odioso del branco, ma più che altro su quel tal Borrelli che anzichè dire desistere, desistere, desistere, capeggiò il dannato colpaccio al grido di resistere, resistere, resistere. 20,21 - 19.10.2017-- 20,15 - 23.10.2017

tosco1

Lun, 23/10/2017 - 20:22

E'apprezzabile.E'una prese di coscienza del loop distruttivo a cui aveva dato corso in quegli anni.(non per sua colpa)Io ero un suo sostenitore accanito. Ora mi aspetto, con altrettanta presa di coscienza, che dica che si e' pentito di essersi fermato soltanto sulla porta di Botteghe oscure.E' osceno e ridicolo che il PCI sia uscito pulito, o quasi, da quella stagione di distruzione.Se entrava,avrebbe trovato di certo armadi piedi di scheletri,come gli altri partiti.E invece, niente, perche'lo portarono in Mugello a prendere un seggio in parlamento.Poi, lentamente,le acerrime lotte a Berlusconi,unica sua finalita' politica,hanno volatilizzato il rivolo.

Who_dares_wins

Lun, 23/10/2017 - 20:43

Michele Serra è il solito povero frustrato. Di Pietro and company senza un'imbeccata estera non sarebbero riusciti ad incastrare nemmeno la fornaia sotto casa

dakia

Lun, 23/10/2017 - 21:22

Se seguiamo contando sui filosofi stiamo freschi e cucinati, oggi a tagadà ne è apparso uno che non avevo mai visto(filosofo) amante degli animali che dovrebbero, anche quelli d'allevamento avere il diritto di vivere, lo capisco perché anche io amo le creature tutte, ma se facciamo allevamenti per nutrirci non capisco come si farebbe a convivere con migliaia di suini, polli e tutta l'arca di noè che come i cavalli d'america si riprodussero per formare quel ben di Dio esistente,non basterebbero strade e case in un letamaio continuo. anche questo sarebbe un reato contro la cultura e la democrazia, per non parlare dei corrotti che li alleverebbero di frodo. Ogni contro legge è un colpo di Stato.

Agev

Lun, 23/10/2017 - 22:30

L'Utile Idiota era/è lo strumento ignorante e inconsapevole per eliminare una classe politica che amava il cosiddetto potere .. Erano uomini di potere e consapevoli del fatto ,anche se avevano all'interno dell'organizzazione uomini messi li per controllarli e colpirli appena possibile, che non avrebbero mai venduto l'Italia e gli Italiani Tutti . Per questo sono stati eliminati e il popolo bue assetato di stolto e moralistico giustizialismo a fatto il resto. Gli Utili Idioti comunisti e i clericali serventi hanno consegnato l'Italia e non solo ai loro padroni . La miseria creata è sotto gli occhi di tutti. Gaetano

mich123

Lun, 23/10/2017 - 22:46

Ci siamo dimenticati cosa era diventata la classe politica alla vigilia di Mani Pulite? Un esempio. Si stanziavano centinaia di miliardi per l'Africa, l'Italia era diventata terzomondista (sic). Più tardi abbiamo scoperto perché. La metà di quei miliardi finiva nelle tasche di satrapi africani (più tardi ricercati dall'ONU) e l'altra metà per vie sotterranee ritornava in Italia nelle casse dei partiti e dei loro capi. Roba da ergastolo (e ancora mi sembra poco).

killkoms

Lun, 23/10/2017 - 22:48

quelli che hanno affossato l'Italia!

acam

Lun, 23/10/2017 - 23:56

evuggio Lun, 23/10/2017 - 16:43 l'uomo ha ritrovato se stesso, la verità, la moralità, il senso civico ed il rimorso; ora trovi il coraggio di indicare i veri artefici del disegno complottistico! A costo della ghirba?

giza48

Mar, 24/10/2017 - 00:20

Ritengo che l'attività investigativa e distruttrice dei partiti anti PCI del ex PM (ovviamente c'era anche della corruzione da combattere), non fosse farina del suo sacco, data la pochezza culturale di esso. Bensì una raffinata operazione anti Italia messa in campo da paesi "amici" per indebolirci politicamente, socialmente e industrialmente, dato che non esisteva più la cortina di ferro e l'impero del male (URSS), quindi l'importanza del nostro paese veniva meno.

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Mar, 24/10/2017 - 00:51

Capra! Capra! Capra!

adgarliveri

Mar, 24/10/2017 - 07:18

Un grande politico ad una domanda di un giornalista disse : "" Ho più paura della Magistratura che dei delinquenti...almeno da quelli posso provare a difendermi !!!

Popi46

Mar, 24/10/2017 - 10:28

Il partito personale di Di Pietro è durato lo spazio di un mattino perché anche Di Pietro era una ...meteora. Il partito personale di Berlusconi si avvia al quarto di secolo e gode di buona salute (anche se è stato attaccato in forze da pediculosi).un motivo ci sarà o non?

Ritratto di max2006

max2006

Mar, 24/10/2017 - 14:54

senza parole......................

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 10/11/2017 - 13:06

il risultato di mani pulite è sotto gli occhi di tutti ! attenzione che all'interno della procura di milano c'è ancora un robespierre che va dicendo "non ci sono italiani onesti ma solo italiani ladri ancora da scoprire" questo signore è molto più farneticante dell'ultimo robespierre, io ho un altra tesi : l'italia è ridotta in queste condizioni per che non c'è mai stata una vera magistratura sana ,capace, onesta e terza