"Loris era agitato così io gli ho legato i polsi e mio suocero lo ha ucciso"

Veronica Panarello ha raccontato agli inqurenti alcuni dettagli macabri dell'omicidio del figlio Loris Stival. Lei gli avrebbe legato i polsi e Andrea Stival lo avrebbe ucciso

Veronica Panarello, negli ultimi interrogatori, ha fornito i primi dettagli macabri sulla morte del figlio Loris Stival.

La donna ha riaffermato che il piccolo è stato ucciso perché aveva scoperto della sua relazione con il suocero Andrea Stival. Come riporta il settimanale Giallo, Veronica ha raccontato agli inquirenti che il giorno dell'omicidio, "Andrea e Loris erano in cameretta e il bambino ripeteva che avrebbe chiamato papà e glielo avrebbe detto" (della relazione fra i due ndr). "Il bambino era agitato e mio suocero mi disse di prendere qualcosa per tenerlo fermo. Andai nello sgabuzzino, presi la prima cosa che vidi: le fascette. Ne prelevai una o due e le portai in cameretta e, mentre mio suocero teneva Loris per le spalle unendogli i polsi, io li bloccai con una fascetta. Loris scalciava ma senza gridare" - con queste parole Veronica ha ammesso durante l'interrogatorio di aver legato le fascette intorno alle mani del bambino.

La Panarello, però, ribadisce che ad uccidere il piccolo non è stata lei, ma il suocero. "Vidi Loris e Andrea davanti alla cassettiera - continua Veronica . Mio suocero, allungando la mano, stava prelevando dalla scrivania un cavetto Usb di colore grigio e vidi che lo avvolse attorno al collo del bambino. Resami conto che Loris non respirava, cercai prima di spingere Andrea per spostarlo e poi andai nello sgabuzzino per prendere la forbice nella cassetta degli attrezzi. Pensavo di tagliare fascette ai polsi di mio figlio così avremmo affrontato insieme Andrea. Ma quando ritornai in cameretta, vidi che mio suocero continuava a stringere il cavo attorno al collo del bambino".

La Panarello conclude la sua confessione dicendo che quando tornò in camera,"Loris era fermo e immediatamente cadde al suolo". La donna ha detto anche che avrebbe voluto chiamare i soccorsi, ma Andrea le avrebbe detto che nessuno avrebbe creduto alla sua storia. Veronica ha anche giustificato l'assenza delle mutandine e dei pantaloni di Loris spiegando che è stata un'idea del suocero.