Conner Rensch, star su Instagram, da obesa a modella

"La cosa più sorprendente che ho scoperto durante questo percorso è che posso davvero convincere la mia mente che posso farcela"

Conner Rensch è una ragazza americana come tante ma che, grazie al suo drastico cambiamento fisico, è diventata una star di Instagram ed è seguita da oltre 46mila fan. Originaria del Nebraska, la 26enne americana ha perso più di 60 kg, passando da studentessa obesa e vittima di bullismo, a modella e fonte di ispirazioni per tante altre persone.

La sua storia è stata raccontata dal Daily Mail ed è una testimonianza di tenacia: grazie all'aiuto di un nutrizionista e di un personal trainer, Conner ha stravolto la sua vita, cambiando le sue abitudini in uno stile di vita sano e attivo.

E nonostante le imperfezioni fisiche dovute al forte dimagrimento, Conner appare molto sicura di sé: "Non mi importa delle smagliature. Ora non mi vergogno più del mio corpo", tanto che la sua straordinaria forza di volontà l'ha portata a vincere un concorso di bellezza per modelle in bikini.

Una foto pubblicata da Conner Rensch (@crensch) in data:

Commenti

Mechwarrior

Mer, 17/02/2016 - 10:30

quindi direi che si è arresa ai sui carnefici diventando come loro desiderano ;-P

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 17/02/2016 - 12:27

Intanto era attraente anche in versione "bella pacciarotta". Però se allattava dei bambini si sarebbe normalizzata fisicamente e forse sarebbe più felice in quanto realizzata umanamente. Invece così "regredita" fa pensare a un fiore reciso.

franco-a-trier-D

Gio, 18/02/2016 - 09:20

BRAVA COMPLIMENTI..

PerQuelCheServe

Ven, 19/02/2016 - 15:05

Gianfranco Robe... - La forza di volontà della signora resta ammirevole. Certo, pensare che ci si sia messa per colpa di 4 cxxxxxi con i loro coretti da adolescenti imbecilli (e di una società dell'immagine che perpetua gli abusi sulle vittime dei bulli anche nella vita adulta) non mi fa molto piacere. Poi penso che lei ha avuto la forza di cambiare il suo aspetto mentre probabilmente i suoi aguzzini sono rimasti i bulletti cxxxxxi e insulsi del liceo, e all'improvviso mi accorgo che la vicenda di questa donna ci aiuta a capire chi siano i veri sfigati.