Contabilizzatori: quelli nuovi da sostituire entro 10 anni

Una modifica alle direttive Ue rischia di mettere già fuori uso nei prossimi anni i contatori appena installati negli appartamenti: Confedilizia sul piede di guerra

Tutto da rifare entro i prossimi 10 anni. I nuovi contabilizzatori installati nelle case recentemente dovranno essere sostituiti già entro il 2027 se non sono leggibili a distanza. E a sancirlo, come riporta il Sole24ore, sono alcune modifiche alle direttive Ue 2012/27 e 2010/31 che in questo momento la Commissione Ue sta proponendo agli Stati membri. E ovviamente su questa ulteriore modifica insorge Confedilizia. Il presidente Giorgio Spanzani Testa, ascoltato in Commissione Industria del Senato ha fatto notare come moltissimi dei contabilizzatori da sostituire nei prossimi anni sono stati appena installati. "A fronte dei pesanti investimenti dedicati, la proporzionalità di questa misura rispetto al limitato beneficio previsto – tra un contatore leggibile a distanza e uno che non lo è – non è stata affatto dimostrata. E (secondo stime dettagliate, i costi potrebbero variare tra 50 e 140 € per il retrofitting di un contatore, 24-60 € per un contabilizzatore individuale di calore, 890 e 2.700 € per sistemi M-bus o GSM". Infine come riporta il Sole, Spanzani Testa ha aggiunto: "Se si prevedono obblighi generalizzati in tema di efficienza energetica, invece di incentivi, si dimenticano le famiglie che non riescono ad affrontare nemmeno le spese ordinarie di condominio".

Commenti

cgf

Ven, 10/03/2017 - 13:02

Quali investimenti? i contatori nuovi sono FATTI PAGARE all'utenza. L'unico investimento è che coi nuovi non ci sono più i classici sforamenti, non devi pagare qualcuno che vada a leggerli e/o aumentare/diminuire la potenza, beh, un bell'investimento pagato dai clienti, neanche le banche hanno fatto così tanto fino ad oggi. Se poi dopo 10 anni li devi cambiare, devi avere pelo molto lungo per chiedere un secondo rimborso, quello si che brucia.

frabelli1

Ven, 10/03/2017 - 13:20

Basta con questi assurdi obblighi di sostituire apparati di lettura che funzionano perfettamente ma ingrassano solo le tasche di alcuni

Ritratto di unicobatman

unicobatman

Ven, 10/03/2017 - 14:42

Forse dovreste informarvi meglio sulla situazione in Italia, perchè Enel montò i primi contatori in telelettura già nel 2001, ed a maggio ragione quelli che sta sostituendo adesso. E non vi è nessuno ricarico sulle bollette, esattamente come quando sostituisce una linea o un trasformatore.

gattomannaro

Ven, 10/03/2017 - 16:34

La foto mostra un contatore Enel....ma non è che si stia parlando der famigerati contacalorie da termosifone/termoconvettore che i condomini hanno appena installato, assieme a termostati e valvolame vario? Quelli da installare entro il 31/12/2016, poi procrastinati per alcuni mesi? Io sono ancora in attesa di pagare le relative rate per le opere condominiali... Che tempismo, quello dei tecnici ministeriali vergognosamente strapagati! Non se ne può più!

Safrane97

Ven, 10/03/2017 - 16:58

Capisco che la scelta di pubblicare quell'immagine di un contatore per l'energia elettrica abbia tratto in inganno molte persone, ma l'articolo tratta dei contabilizzatori energetici installati per la ripartizione dei consumi da riscaldamento negli edifici con impianti centralizzati, resi obbligatori dallo scorso 31 dicembre in tutte le regioni italiane. Spesa che non viene sostenuta da una azienda energetica ma dai privati cittadini proprietari di immobili.

gneo58

Ven, 10/03/2017 - 17:16

GIRI DI SOLDI, COME ACCADE PER L AUTO EURO 1 2 3 4 5 6 7 8 9 ........

Zizzigo

Ven, 10/03/2017 - 17:58

Che bell'articolo! Si parla dei CONTABILIZZATOORI di calore, quelli sui caloriferi, e si mette la foto del contatore ENEL, per l'energia elettrica. Comunque la spesa è tutta sulle spalle degli utenti e non si ammorterà mai!

umberto nordio

Sab, 11/03/2017 - 08:02

Cosa c'entra un contatore Enel con i termostati dei termosifoni? Un tubo! Perchè dovrebbe insorgere Confedilizia per i contatori elettrici?