Conto corrente per aiutare il Veneto: "5 euro di spese, immorale"

La denuncia del consigliere regionale Gabriele Michieletto: "Se tutto questo fosse vero, sarebbe indegno, immorale ed ingiusto"

Nel Veneto devastato dal maltempo, la ricostruzione è già iniziata. Per far fronte alle ingenti spese che permetteranno di ripristinare tutto quanto andato distrutto, è stato aperto un apposito conto corrente sul quale poter versare anche un piccolo contributo.

Ma, a pochi giorni dall'attivazione dell'iniziativa, arriva la denuncia del consigliere regionale veneto Gabriele Michieletto, del gruppo Zaia Presidente. "Se fosse vero quello che, purtroppo, da più parti, mi è stato segnalato, sarebbe veramente desolante: perché chiedere fino a 5 euro di presunte 'spese di commissione' per effettuare un bonifico bancario a favore dei Veneti colpiti dal maltempo lo trovo a dir poco indegno".

L'esponente della Lega ora vuole vederci chiaro e ha preannunciato sulla questione una interrogazione a risposta immediata. "Non voglio credere che alcuni istituti di credito possano arrivare a richiedere fino a 5 euro ai cittadini che chiedono di fare del bene ad altre persone che sono in difficoltà. Se così fosse, sarebbe indegno, immorale ed ingiusto", ha tuonato il consigliere.

"Mai come in questa occasione anche le banche possano, e anzi debbano, fare la loro parte: si sospendano i mutui, piuttosto, a carico dei cittadini delle zone interessate dal maltempo, si aiuti la ripresa delle Province colpite finanziando progetti ed investimenti", ha concluso Michieletto.

Commenti
Ritratto di armandoesse

armandoesse

Gio, 08/11/2018 - 17:23

Sciacalli , come sempre.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 08/11/2018 - 17:34

Le banche? Quali? Quelle orientate a sinistra e foraggiate lautamente da Renzi?

Gianx

Gio, 08/11/2018 - 19:53

Amici di renzi, boschi e melma varia.

carlottacharlie

Gio, 08/11/2018 - 20:33

Altro che indegno ed immorale, sono cose da feccia partorite dalle stesse fogne che ammorbano il paese.

Tranvato

Gio, 08/11/2018 - 21:54

Lo sciacallaggio, una volta, era punito con la fucilazione immediata. Senza tema di smentita: meglio gli zingari! Ma a tanto sono stati abituati dai corrotti, compiacenti governanti che questa povera italia ha dovuto subire.

bremen600

Gio, 08/11/2018 - 22:14

le banche devono fallire.io quando incontro una persona e scopro che lavora in banca,non gli rivolgo neanche la parola.