Coppia aggredita a Carpi: arrestati tre nordafricani

Uno degli aggressori era stato arrestato in flagranza, gli altri si erano dati alla fuga: accusati di aver derubato e picchiato Rossella Setti e il fidanzato Matteo Polisena

Svolta nelle indagini della Polizia di Stato riguardo la rapina avvenuta la notte tra venerdì e sabato scorso a Carpi: nei confronti di tre nordafricani (precisamente due cittadini marocchini e uno della Tunisia) è stato eseguito il fermo disposto dalla Procura della Repubblica di Modena.

L'aggressione e la fuga

Sono accusati di rapina e lesioni aggravate ai danni di Rossella Setti e del fidanzato Matteo Polisena, la coppia di fidanzati che stava tornando a casa al termine di un concerto. I due hanno raccontanto di essersi improvvisamenti trovati davanti ad una comitiva "di nordafricani, alcuni di loro alticci", ma che "non è stata una rapina vera e propria, semplicemente ci hanno sbarrato la strada cominciando a picchiarci senza motivo". Un marocchino era stato fermato in flagranza di reato subito dopo l'episodio.

Si è rinvenuto poi l'utilizzo di Rivotril, un antidepressivo a base di benzodiazepine e antiepilettico, conosciuto come "l'eroina dei poveri". Il sospetto degli inquirenti è che tutti i ragazzi coinvolti nella vicenda lo avessero assunto quella stessa sera. Se mescolato con l'alcol, il farmaco diventa una miscela pericolosissima che potrebbe comportare il totale annientamento della coscienza.

Le indagini sono state coordinate dal sost. Procuratore della Repubblica Dottssa Marino; l'arresto è stato eseguito dagli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Carpi.

Commenti

Divoll

Sab, 27/04/2019 - 19:51

Voglio solo sapere una cosa: quando saranno espulsi?